Ermopoli
L'antica città della conoscenza
  
    
Torna indietro   Ermopoli > Forum > Giardino Filosofico > Esperienze

 
 
Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Vecchio 15-03-2012, 00.04.03   #1
diamantea
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di diamantea
 
Data registrazione: 29-03-2010
Messaggi: 3,184
Predefinito Le crociate

Intitolo così questo 3d dove ci metterò le future battaglie, quelle che verranno, che saranno necessarie, qualcosa ne verrà fuori.
Allora, oggi ho pensato che sono come quei ruminanti che masticano sempre qualcosa. Mi sono riletta in questo mio bisogno orale da soddisfare durante la giornata, mi sembra anche questo un condizionamento.
Devo dire che è più presente nelle donne in genere che negli uomini, vuoi il ciclo ormonale, vuoi la lunaticità, vuoi quel che si vuole, ogni scusa è buona per masticare qualcosa.
Se si vuol tenere la linea si sceglie di ruminare cibi poco calorici ma in genere dissapiti e poco gratificanti al palato.
Ho già smesso da un pò di mangiare caramelle mentre canto. La mia maestra giapponese è una vera cultrice di caramelle, ha una gra voce, un fiato che non finisce mai, un'ottima tecnica, ma lei ha il rituale delle caramelle, in quatità, ti tutti i gusti, forme, qualità, marca, costose e meno costose, purchè caramelle che offre pure a tutti.
Anche io con la caramella, da un sollievo immediato ma poi quello zucchero che resta in bocca provoca sete, allora occore acqua o altre caramelle... insomma la necessità è quella di mantenere la gola umida, quindi è importante stimolare la saliva senza mezzi aritificiali, quindi agendo sulle ghiandole salivari. Se invece ho bisogno di un pò di zuccheri quando la stanchezza si fa sentire allora ho trovato ottima la pera secca. Le fa il papà del mio compagno, in estate, raccoglie le pere selvatiche sull'Etna nei campi abbandonati, quindi naturali, con il vermino, poi le fa seccare al sole e d'inverno sono buone, non troppo zuccherine, ma stimolano la saliva e danno un senzo di sazietà immediata anche perchè non stimolano la fame, solo la saliva per la masticazione.
Ho deciso già da oggi, o l'ho pure iniziato, di non mangiucchiare senza necessità. Faccio la colazione giusta, con cibi buoni ed energetici, poi basta fino a ora di pranzo. Pomeriggio idem.
Sto provando a resistere a quella voglia impellente di masticare.
Devo dire che mi sta tornando utile la tecnica dello yoga, in cui si deve provare a resistere ogni volta un pò di più. La mente dice basta, il corpo vorrebbe cedere subito, ma la volontà è quella di osservare con distacco e resistere al cedere subito. Anche nel canto è la stessa cosa, il fiato vorrebbe uscire tutto subito e il corpo riposare invece che tenere nel sostegno, anche qui la stessa tecnica, osservare con distacco e continuare a tenere ben fermo tutto il sostegno, e il fiato dura molto più a lungo.
Quindi sto guardando e utilizzando i mezzi che ho imparato per altre discipline e usarle per non mangiucchiare con scuse varie, anzi ultimamente non mi preoccupo nemmeno di giustificarmi, mi dico subito che mangio carrube, pere secche, frutta perchè già sto facendo la dieta e non bevo caffè, nè mangio dolci e grassi vari, non voglio togliermi il vizio del ciuccio solo cambiare ciucco e continuare a ciucciare.
Così oggi da un lato lagnavo in silenzio, da sola, dall'altro tenevo duro sulla mia decisione di non ruminare. Non sono un bovino! e nemmeno un cavallo!
__________________
"Due è meglio di una, la felicità si raddoppia!"
diamantea non è connesso  
Vecchio 15-03-2012, 12.28.18   #2
diamantea
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di diamantea
 
Data registrazione: 29-03-2010
Messaggi: 3,184
Predefinito

Ora non si tratta più di mangiucchiare, cosa e quando, penso che devo togliere il cibo, il ciuccio mentale e mettere a riposo il corpo. Niente sesso, niente cibo, niente ciucci.
L'ho già fatto 4 anni fa, nel mese di febbraio, per 7 giorni. Bevevo 3 litri di acqua con qualche cucchiaio di miele e succo di limone. Allora l'ho fatto mentre praticavo la digitopressione.
Ora non so come praticarlo, allora arrivai a nauseare il miele, magari potrei bere tisane, non so, accetto qualche guida se possibile.

Penso che il digiuno abbia un valore come disciplina, toglie nutrimento a certe parti compensate dal cibo e dovrebbe essere più facile elaborarle.
__________________
"Due è meglio di una, la felicità si raddoppia!"
diamantea non è connesso  
Vecchio 15-03-2012, 16.55.15   #3
dafne
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di dafne
 
Data registrazione: 24-09-2007
Messaggi: 3,597
Predefinito

Questo è il periodo in cui la chiesa chiede il digiuno per la Quaresima, è curiosa come sincronicità quindi potresti valutare la possibilità di seguire questa strada.

Al digiuno totale e prolungato io ci penserei un pò su con calma perchè lavori, iniziano i primi caldi, hai figli e casa da sistemare..potresti privarti di troppo carburante e andare in crisi ma è solo un'idea mia.
L'anno scorso ho fatto il digiuno del mercoledi e venerdi consentendomi solo pane e acqua ed è stato foriero di diverse scoperte, potrebbe andare?
__________________
dafne non è connesso  
Vecchio 15-03-2012, 18.05.01   #4
diamantea
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di diamantea
 
Data registrazione: 29-03-2010
Messaggi: 3,184
Predefinito

E' vero Daf, è un periodo particolare, anche 4 anni fa accadde più o meno nello stesso periodo, però allora ero sotto terapia e non poteri goderne consapevolmente dei benefici, spero questa volta di essere più presente.

Stamattina ho fatto colazione, poi verso la mattinata ho deciso che da quel momento non si mangia più, non so per quanto tempo, non so ancora come farlo. Non ho sentito nessuna esigenza nemmeno di mangiucchiare, ma è ancora presto per dirlo.
Intanto a pranzo ho bevuto una tazza di infuso di the verde che lo sto prendendo per il colesterolo, mi da uno certo senso di sazietà, poi per il pomeriggio mi sono preparata un termos di acqua bollita, stasera dopo lo yoga prenderò solo la tisana che offrono sempre a fine pratica, ci sono anche i grissini ma non ne mangerò.
Per ora ho lo stomaco chiuso, non penso proprio al cibo, sto pure pensando di privarmi anche della presenza affettiva del mio compagno per tutti i giorni che resisterò senza mangiare ma... vediamo come va il resto del pomeriggio, non voglio fare eccessi, come dici tu ho il lavoro e la famiglia, ma forse mi servirà a temprarmi meglio, senza sconti. Per ora ho energia, ma sento un leggero tremore, questo non è ancora per la fame, ma per la tensione che sto vivendo. Ho pensato di farmi consigliare in erboristeria qualche tisana disintossicante o altro che vada bene in un regime di digiuno totale, le tossine andranno in circolo e non so se solo l'acqua bollita e il succo di limone al mattino basteranno.
Poi se vedo che non resisto o sto male introduco un succo di frutta o brodo di verdure ma gradatamente.
__________________
"Due è meglio di una, la felicità si raddoppia!"
diamantea non è connesso  
Vecchio 15-03-2012, 23.18.52   #5
diamantea
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di diamantea
 
Data registrazione: 29-03-2010
Messaggi: 3,184
Predefinito

Il mio compagno è venuto a trovarmi in ufficio, eravamo rimasti ieri che stasera restava da me, ma un pò imbarazzato dal dovermi dare una delusione mi ha detto che doveva lavorare stasera. Mi ha sollevata così dal peso di dovergli dire di andarsene a casa, che non avevo voglia di stare con lui, poi sarebbero seguite mille sue domande sul come e perchè... e non avevo voglia di rispondere.
Poi ha iniziato a parlarmi di lui al solito, lavoro, avvocato, genitori, preside... mi sono accorta che non l'ascoltavo nemmeno e al solito non si è reso conto che non lo stavo seguendo... mi sentivo a disagio a stare vicino a lui, non avevo nulla da dirgli e non avevo intenzione di spiegargliene il motivo.
Per stasera è andata, affronterò una cosa per volta. Non penso al cibo, alla fame, sorseggio acqua bollita ed elimino molto, tra pianto e plin plin, solo ho molta energia, sono sveglia, normale effetto del digiuno, il corpo sta in veglia, pericolo sopravvivenza... speriamo di dormire stanotte.
__________________
"Due è meglio di una, la felicità si raddoppia!"
diamantea non è connesso  
Vecchio 16-03-2012, 15.18.55   #6
diamantea
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di diamantea
 
Data registrazione: 29-03-2010
Messaggi: 3,184
Predefinito

Come previsto ho dormito poco e non troppo bene, mi sono svegliata poco prima dell'alba senza più dormire. Ho cercato con impegno di fare TA ma non ci sono riuscita, il corpo si muoveva da solo, sembrava scappare dall'immobilità così ho desistito, provo stasera se mi riesce. Forse è una normale reazione in seguito al digiuno.
Mi sentivo un pò tremante ma poi svegliandomi bene, succo di limone, the verde, acqua bollita sembravo vendere energia.
Mi sono portata dietro al lavoro la borraccia con l'acqua bollita da sorseggiare durante la mattinata. Purtroppo però è capitato che per 3 ore consecutive non ho potuto bene, ero fuori a piedi con una collega per un giro di utenti, il sole caldo, insomma ho sentito a un certo punto mancarmi la percezione del corpo, linguaggio lento e faticoso, nervosismo, ho capito che si stava abbassando la glicemia. Ho resistito con la volontà per sopportare gli ultimi 15 minuti ed arrivare in macchina a bere, ma poi ho mangiato una carrubba, non mi sono sentita di rischiare a guidare 10 km tutto curve prima di arrivare in ufficio, non mi sentivo perfettamente padrona di me.

Quindi non va bene non bere per molte ore, almeno devo garantirmi i liquidi costantemente, non va bene fare digiuno in periodo di stress lavorativo come sto avendo in questo periodo, non va bene soprattutto se mi trovo fuori casa e devo guidare. Però non sono in grado di poter fare una vacanza e sta capitando ora, non l'ho pianificato.
Quando sono arrivata in prossimità dell'ufficio ho pianto, quasi pensavo di non arrivarci viva, e poi quando mi sono avvicinata a casa tra le mie mura domestiche ho pianto di nuovo.
Tutte reazioni normali, il digiuno è di sicuro una situazione stressante. Stamattina al risveglio ho pensato a tutta la gente che muore di fame e di sete nel mondo...

Voglio tenere duro tutto oggi di sicuro, magari mangio qualche carruba, che è zuccherina per equilibrare la glicemia.
Non ho fame, e mi chiedo come sia potuto succedere così di colpo, mentre il giorno prima riflettevo sul mangiucchio continuo, l'indomani mi tolgo il cibo, tutto. A casa preparo i pasti per i miei figli ma non ci faccio caso, sono totalmente distaccata dal cibo e non soffro la fame.

Mi chiedo pure mentre il cibo non c'è, cosa digerisce il corpo oltre la normale attività di demolizione dei grassi accumulati?
Voglio dire, ho dei pensieri da digerire, da demolire, vorrei poter non mangiare più fino a quando non sono fuori del tutto da questa situazione. Non so se mi sarà possibile, eppure c'è chi fa le crociate con lo sciopero della fame, io vorrei scioperare con me stessa fino a quando non cedo le corna.
Gesù ha digiunato nel deserto per vincere i demoni, non mi trovo nel deserto ma potrei provarci lo stesso, in questo momento mi sento di essere nel deserto.
Pensate possa essere possibile?
__________________
"Due è meglio di una, la felicità si raddoppia!"
diamantea non è connesso  
Vecchio 16-03-2012, 22.23.28   #7
diamantea
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di diamantea
 
Data registrazione: 29-03-2010
Messaggi: 3,184
Predefinito

Stasera ho proprio una brutta cera, sono molto stanca, ho dormito poco, ho momenti di mancamento poi mi riprendo. Ho dato fondo a tutte le mie energie nel lavoro oggi, tra mattina e pomeriggio.

Ho pensato che devo interrompere domani questo digiuno totale. Vediamo come mi sveglio domattina, come ho passato la notte. Ancora stasera voglio andare a letto cosi, digiuna, vuota, la sensazione più bella è proprio questo senso di vuoto.
Ho letto qua e la, anche fra miei libri, e come al solito ci sono pareri discordanti, chi pro e chi contro, ma chi è pro in genere è seguito da qualcuno, anche se naturopata, agopunturista ecc... comunque si fa monitorare.
Quando ho fatto il diguno la prima a volta assumevo miele, ero seguita e monitorata, supportata psicologicamente e fisicamente dalle terapie che, seppur dolorose, liberavano. Poi lavoravo solo mezza giornata e i primi giorni non ho lavorato.
Non ho fame, non sento bisogno di mangiare o di mangiucchiare, solo ho proprio un brutto aspetto anche se la lingua è rosata. Stamattina era bianca ma poi l'ho spazzolata bene ed è rimasta pulita, con un senso di fresco in bocca.
Vorrei continuare così per giorni ma se non riesco a essere pienamente presente interrompo, non devo andare oltre i limiti usando la presunzione del vincente, sono già sconfitta, ancora prima di nascere, me ne sono resa conto già ieri sera.
Non c'è dove andare.

A questo punto che si fa? Io non lo so, non sono abituata a non lottare, a stare ferma.

Gradirei un supporto se possibile, grazie.
__________________
"Due è meglio di una, la felicità si raddoppia!"
diamantea non è connesso  
Vecchio 17-03-2012, 00.00.11   #8
dafne
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di dafne
 
Data registrazione: 24-09-2007
Messaggi: 3,597
Predefinito

Non ho consigli saggi nè interessanti da darti ma leggendoti ho come percepito il desiderio di scrollarsi di dosso tutto, di liberarsi, infrangere demolire svuotare...non sò non stò digiunando ma a me il delirio esce benissimo lo stesso

Comunque sia attenta a non eccedere, potrebbe essere che il corpo veicoli un desiderio mentale e così ti fai male perchè in certi ambiti la mente non calcola i limiti fisici.

__________________
dafne non è connesso  
Vecchio 17-03-2012, 01.11.37   #9
RedWitch
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di RedWitch
 
Data registrazione: 20-12-2004
Messaggi: 3,526
Predefinito

Diam ma perchè di colpo hai deciso di eliminare completamente il cibo?

A me più che mettere il corpo a riposo, sembra un po' una violenza farlo. Probabilmente, durante un percorso spirituale si potrebbe (o potrà...) arrivare a fare a meno del cibo per un periodo più o meno lungo, ma credo che ci voglia una preparazione, o comunque essere seguiti da chi è in grado di farlo.
Mantenere la stessa vita di sempre, col lavoro, le incombenze giornaliere etc privandosi di colpo e completamente del cibo, francamente per me non da benessere ma il contrario. Mentre vedo di buon occhio quello che proponeva Daf , due giorni a settimana, solo pane e acqua mi sembra un buon compromesso per depurarsi e magari anche conoscere qualcosa in più di sè stessi..
RedWitch non è connesso  
Vecchio 17-03-2012, 06.46.45   #10
nikelise
Organizza eventi
 
L'avatar di nikelise
 
Data registrazione: 29-09-2007
Messaggi: 2,329
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da diamantea Visualizza messaggio
A questo punto che si fa? Io non lo so, non sono abituata a non lottare, a stare ferma.

Gradirei un supporto se possibile, grazie.
Molla tutto e goditi la vita con giudizio !!!

Anche perche' se te la godi hai la possibilita' di domandarti che altro c'e' al di la' del godimento se invece ne fa una sofferenza .....non c'e' altro stanne sicura .

Ultima modifica di nikelise : 17-03-2012 alle ore 06.51.13.
nikelise non è connesso  
Vecchio 17-03-2012, 07.06.17   #11
diamantea
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di diamantea
 
Data registrazione: 29-03-2010
Messaggi: 3,184
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da dafne Visualizza messaggio
leggendoti ho come percepito il desiderio di scrollarsi di dosso tutto, di liberarsi, infrangere demolire svuotare...
E' vero Daf, la sensazione di demolire poi liberare e infine vuotare.

Citazione:
Originalmente inviato da RedWitch Visualizza messaggio
Diam ma perchè di colpo hai deciso di eliminare completamente il cibo?
Non so Red, non l'ho pensato, deciso, solo fatto. Quella mattina ho incontrato mia zia per strada, voleva andare al bar a fare colazione, mi sono detta che era l'occasione giusta per prendere il caffè con lei, ma poi non avevo voglia di prenderlo, ho pensato fosse una resistenza mentale ma invece era proprio che non mi sentivo, avevo fatto un TA particolare quella mattina prima di alzarmi e il pensiero sorto subito dopo è stato il digiuno. Volevo prepararmi a farlo, come ho fatto la volta precedente, ma mentre riflettevo sul caffè è arrivata forte dentro la sensazione di essere già nel digiuno. Non c'era più tempo di pensare, programmare, ero già nel digiuno.
E' accaduto. E' stato come saltare, quando salti non puoi pensarci più, tornare indietro, puoi solo assaporare il vuoto, viverlo mentre ti guadagni l'altra sponda. Ci si può preparare allenandosi, facendo tanti piccoli saltelli, in sicurezza, assistiti, ma quando si salta davvero si è soli, si è in assenza di tutto, di respiro, di cibo, di terra sotto i piedi.
Credo sia questo il distacco, vivi il momento ma non lo trattieni e vai oltre.
E' così che ho vissuto questo digiuno, breve ma intenso come fosse una vita, come un salto, un koan, l'oca è fuori.
Il bambino che nasce sta in assenza di aria, digiuna ossigeno, il cordone viene tagliato in un colpo, non lo si può fare gradualmente, si taglia e si è distaccati dall'altra sponda.
Alla fine non si può lottare, combattere contro le proiezioni, sarebbe come lottare con i fantasmi. Quel che è stato è stato, lottare si è rivelato inutile, così ho saltato. Quando mi sono resa conto tornando indietro nel tempo che la proiezione arrivava fino alla mia gestazione ho visto che non vi era più dove andare. Potevo continuare a rifletterla, proiettarla a mia volta all'esterno, anche tutta la vita, oppure saltare.
E' accaduto.
E' stata una lunga notte di riflessione, ora ho mangiato delle mandorle, avevo una forte acidità di stomaco e forte tremore, ho bevuto la mia acqua e guardato l'alba, come fosse la mia nuova alba. Più tardi affronterò la mia solita quotidianità ma spero con animo diverso. Mi sento serena.

Grazie a voi tutti, da sola non ce l'avrei fatta, vi voglio bene
__________________
"Due è meglio di una, la felicità si raddoppia!"
diamantea non è connesso  
 


Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire nuovi messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare files
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Vai al forum

Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
I Templari Sole Tradizioni Spirituali ed Esoteriche 36 05-06-2010 03.13.16
Le Crociate Uno Cinema,Tv e Musica 1 16-11-2007 16.41.10


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 09.08.27.




Powered by vBulletin Copyright ©2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
Questo sito non è, nè può ritenersi assimilabile ad una testata giornalistica, viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale. Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina della l. n. 62 del 2001. Il materiale pubblicato è sotto la responsabilità dei rispettivi autori, tutti i diritti sono di Ermopoli.it che incoraggia la diffusione dei contenuti, purchè siano rispettati i seguenti principi: sia citata la fonte, non sia alterato il contenuto e non siano usati a scopo di lucro. P.iva 02268700271