Ermopoli
L'antica città della conoscenza
  
    
Torna indietro   Ermopoli > Forum > Accademia > Scienza

 
 
Strumenti discussione Cerca in questa discussione Modalità visualizzazione
Vecchio 17-04-2009, 01.18.03   #1
dafne
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di dafne
 
Data registrazione: 24-09-2007
Messaggi: 4,155
Predefinito la scienza spiegata ai bambini (fotosintesi clorofilliana)

Premesso che spesso ne capiscono molto più di me e in tempi più rapidi.. ma seguendo nei compiti mio figlio di nove anni mi sono imbattuta in descrizioni di fenomeni di biologia complessi (neanche tanto semplificati a mio avviso) e mi sono chiesta se val la pena di lasciare che mandi puramente a memoria i dati o se posso tentare di spiegare.

Qui casca il solito asino (io )

Facciamo un esempio pratico.
La fotosintesi clorofiliana.
Il bimbo è in terza elementare e questo sotto è quanto, grossomodo, la maestra gli ha fatto scrivere sul quaderno.

C'è qualcuno che si cimenta con me per trovare un modo per spiegargliela, mantenendo i dati che la maestra chiederà, senza farlo morire di noia?


"Grazie alla clorofilla (sostanza verde che si trova nella foglia) che cattura l'energia del sole, le molecole di acqua e di anidride carbonica si scompongono in particelle ancora più piccole,cioè in atomi di ossigeno (O) di idrogeno (H) e di carbonio (C).
Queste particello o atomi si ricompongono in ossigeno (O2) e glucosio.
L'ossigeno esce dagli stomi delle foglie e và nell'aria. Il glucosio (zucchero) va nella linfa elaborata che scende nelle radici.
Questo processo si chiama fotosintesi clorofiliana.
dafne non è connesso  
Vecchio 17-04-2009, 22.28.04   #2
stella
Organizza eventi
 
L'avatar di stella
 
Data registrazione: 09-04-2006
Messaggi: 2,485
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da dafne Visualizza messaggio
Premesso che spesso ne capiscono molto più di me e in tempi più rapidi.. ma seguendo nei compiti mio figlio di nove anni mi sono imbattuta in descrizioni di fenomeni di biologia complessi (neanche tanto semplificati a mio avviso) e mi sono chiesta se val la pena di lasciare che mandi puramente a memoria i dati o se posso tentare di spiegare.

Qui casca il solito asino (io )

Facciamo un esempio pratico.
La fotosintesi clorofiliana.
Il bimbo è in terza elementare e questo sotto è quanto, grossomodo, la maestra gli ha fatto scrivere sul quaderno.

C'è qualcuno che si cimenta con me per trovare un modo per spiegargliela, mantenendo i dati che la maestra chiederà, senza farlo morire di noia?


"Grazie alla clorofilla (sostanza verde che si trova nella foglia) che cattura l'energia del sole, le molecole di acqua e di anidride carbonica si scompongono in particelle ancora più piccole,cioè in atomi di ossigeno (O) di idrogeno (H) e di carbonio (C).
Queste particello o atomi si ricompongono in ossigeno (O2) e glucosio.
L'ossigeno esce dagli stomi delle foglie e và nell'aria. Il glucosio (zucchero) va nella linfa elaborata che scende nelle radici.
Questo processo si chiama fotosintesi clorofiliana.

Puoi spiegare al bambino prima di tutto che è la luce del sole che permette alla pianta di produrre il suo nutrimento, senza la luce la fotosintesi non potrebbe avvenire. E nemmeno senza l'acqua, che assorbe dal terreno.
La pianta respira proprio come noi per mezzo degli stomi che si trovano nella parte inferiore della foglia e che si possono aprire e restringere a seconda delle necessità, dai quali assorbono i gas dell'aria ed emettono altri gas e piccole quantità di acqua... le foglie hanno tante piccole nervature che si possono paragonare alle nostre vene in cui scorre il nutrimento della pianta.
L'acqua è una sostanza inorganica (cioè di per se stessa non è viva) e l'anidride carbonica che sta nell'aria è un gas, ma combinandosi insieme liberano ossigeno che alla pianta non serve.
Inoltre questo processo produce degli zuccheri che sotto forma di amido serviranno alla pianta per le sue attività vitali, cioè crescere, quindi dalla combinazione di sostanze inorganiche si ha il necessario per produrre qualcosa che vive, come la pianta.
D'autunno e d'inverno, quando cadono le foglie, la fotosintesi clorofilliana viene sospesa, per questo le piante sembrano quasi morte se non per risvegliarsi in primavera quando spuntano le nuove foglioline dalle gemme e ricomincia il suo ciclo vitale.
Per le piante sempreverdi invece continua sempre.
Per rendere la spiegazione ancora più facile, gli puoi dire che le piante fanno il contrario di quello che facciamo noi quando respiriamo, noi prendiamo l'ossigeno dall'aria ed emettiamo anidride carbonica, mentre le piante usano l'anidride carbonica e liberano ossigeno....

stella non è connesso  
Vecchio 18-04-2009, 00.22.50   #3
Grey Owl
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Grey Owl
 
Data registrazione: 24-01-2006
Messaggi: 3,798
Predefinito

Può essere interessante dire che la clorofilla ed il sangue(emoglobina) sono molto simili tra loro. Hanno una struttura molecolare identica, si differenziano "solo" per una sostanza, nel caso della clorofilla è il magnesio mentre nell'emoglobina è il ferro.
Inoltre sia l'uomo che la pianta "respirano" e tutti e due hanno un ciclo di inspirazione ed espirazione.

Le curiosità dei bambini (i mille perché) vanno stimolate con le "curiosità" della natura, queste aiutano a far apprendere tante nozioni che a volte possono diventare pesanti e noiose ai loro occhi.
Grey Owl non è connesso  
Vecchio 18-04-2009, 13.33.53   #4
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 11,521
Predefinito

Io gli farei vedere che metto su un bel minestrone in pentola.
Metto l'acqua, metto le verdure, metto sale etc....
Poi accendo il fuoco....
Spiegherei ai bambini che il sole è come il fuoco, la pentola come la clorofilla e tutto il resto è quello che arriva dall'acqua e dall'aria, che la pianta mangia come noi solo che non cucina i suoi pasti fuori dal corpo ma direttamente all'interno di se stessa.
Uno non è connesso  
Vecchio 18-04-2009, 21.35.19   #5
ellebi111
Ristruttura la casa
 
L'avatar di ellebi111
 
Data registrazione: 25-03-2006
Residenza: Torino
Messaggi: 373
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Grey Owl Visualizza messaggio
Può essere interessante dire che la clorofilla ed il sangue(emoglobina) sono molto simili tra loro. Hanno una struttura molecolare identica, si differenziano "solo" per una sostanza, nel caso della clorofilla è il magnesio mentre nell'emoglobina è il ferro.
Inoltre sia l'uomo che la pianta "respirano" e tutti e due hanno un ciclo di inspirazione ed espirazione.
Trovo eccessivamente complicato arrivare a spiegare queste cose ad un bambino. Già il fatto che si arrivi alla formazione di glucosio mi sembra una cosa difficile da spiegare (come si forma? ovvio catene di carbonio, ma a questo punto spieghiamo anche i vari aggregati del carbonio?) Io personalmente direi che la clorofilla utilizzando acqua, anidride carbonica (un gas contenuto nell'aria) e l'energia del sole genera ossigeno (di nuovo un gas) ed il nutrimento necessario alla pianta. Spiegherei quindi il COSA e non il COME (anche perchè il processo è molto più lungo, e se devo spiegarlo perchè spiegarlo solo in parte?)

Ottima l'idea del paragone linfa / sangue (senza entrare nei particiolari, anche perchè di nuovo.. spieghiamo che l'emoglobina è solo una parte del sangue e spieghiamo cosa fanno anche le altre e come?) e della respirazione, facendo notare come le piante e gli esseri animali siano complementari come bisogni, facendone capire l'importanza.


Citazione:
Le curiosità dei bambini (i mille perché) vanno stimolate con le "curiosità" della natura, queste aiutano a far apprendere tante nozioni che a volte possono diventare pesanti e noiose ai loro occhi.
Daccordissimo, ma attenzione a non esagerare con la complicazione!!!!
__________________
Ogni tecnologia sufficientemente avanzata e' indistinguibile dalla magia.
ellebi111 non è connesso  
Vecchio 03-05-2009, 21.10.42   #6
dafne
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di dafne
 
Data registrazione: 24-09-2007
Messaggi: 4,155
Predefinito

Il fatidico momento è giunto oggi ho spiegato al piccolo cos'è la fotosintesi. Non che fosse il momento giusto ma quando lo è per studiare? haha

Grazie a tutti, ho usato un pò tutti i suggeriemnti e devo dire che una cosa che sembrava noiosissima alla fine ha anche divertito i miei figli.

In linea di massima ho deciso di seguire la spiegazione del suo libro (perchè complicargliela troppo? ) ..la pianta assorbe l'acqua dalle radici, l'anidride carbonica dagli stomi e l'energia del sole grazie alla clorofilla. Dal quaderno sapevo che la maestra aveva fornito le formule delle molecole di acqua e anidride carbonica e così ho preso degli acini d'uva -peccato che ne avessi di soli due colori..quella rosata era finita ..sob - e degli stuzzicadenti.

Ho spiegato che il numerino indicava il numero di atomi e ho "costruito" la molecola d'acqua e quella di anidride carbonica. Poi ho detto al piccolo che l'energia del sole era come il fuoco che usiamo noi per cucinare quello che ci piace e che grazie a quel calore la pianta può staccare gli atomi gli uni dagli altri, perchè alla pianta, come a noi, non piace proprio tutto tutto () e così separa le molecole in atomi e poi le rimette insieme tenendosi l'idrogeno, il carbonio e solo un pochino di ossigeno.
La nuova molecola è il glucosio mentre quello che rimane, che non le và proprio tanto, lo espelle attraverso le foglie...(gli acini "in più" sono finiti nella bocca del piccolo..hahaah bellissimo)

In pratica con la fotosintesi clorofiliana la pianta fa due cose importantissime..mangia e da da mangiare a noi


La cosa che mi ha fatto riflettere è che pur spiegandogliela "all'osso" ho avuto qualche problemino...per non parlare dell'ansia che m'è venuto aprendo una pagina su "fotosintesi"...per non parlare di quella sul carbonio...

Mi sa che prossimamente mi rimetterò a studiare e che toccherà di chiedere aiuto per venirne a capo

Ok
Prossima puntata della scienza spiegata ai bambini...la respirazione
Qualche idea?
dafne non è connesso  
Vecchio 04-05-2009, 00.19.14   #7
Ray
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di Ray
 
Data registrazione: 10-08-2005
Messaggi: 8,387
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da dafne Visualizza messaggio
Ok
Prossima puntata della scienza spiegata ai bambini...la respirazione
Qualche idea?
L'incontrario della fotosisntesi...

Ray non è connesso  
Vecchio 14-03-2012, 11.03.17   #8
Cubo
Inizia a fare amicizie
 
L'avatar di Cubo
 
Data registrazione: 22-02-2012
Messaggi: 442
Predefinito

Ci sono passato la settimana scorsa.
Stupore totale al concetto che la clorofilla è una sostanza che permette di "bloccare" energia nelle sostanze. Energia solare.
E che noi poi usiamo quelle sostanze per estrarne energia. Energia solare.
Che lo zucchero quello è, una valigetta piena di sole.
E che tutto quello che è energia, in questo mondo qui, è energia solare, se vai abbastanza indietro (con piccolissime eccezioni ma non volevo lanciarmi nella fisica nucleare ).
E che la fotosintesi immagazzina, e la respirazione apre i pacchetti.

Poi, dietro, un po' di chimica, si', ma sullo sfondo, non in primo piano.

Sembra aver funzionato. Cercava esempi di energia non solare, falliva e rideva.
__________________
"I shall tell you the truth as seen by a perfect cube.
It may not be the truth of your dimension, but it is mine."
Cubo non è connesso  
Vecchio 14-03-2012, 11.17.27   #9
dafne
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di dafne
 
Data registrazione: 24-09-2007
Messaggi: 4,155
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Cubo Visualizza messaggio
E che la fotosintesi immagazzina, e la respirazione apre i pacchetti.
.

Ho nove anni me la spieghi la respirazione che apre i pacchetti? Intanto rimango affezzionata agli acini
__________________
Passggio dal senso di colpa alla responsabilità verso la libertà.
dafne non è connesso  
Vecchio 14-03-2012, 11.25.13   #10
Cubo
Inizia a fare amicizie
 
L'avatar di Cubo
 
Data registrazione: 22-02-2012
Messaggi: 442
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da dafne Visualizza messaggio
Ho nove anni me la spieghi la respirazione che apre i pacchetti? Intanto rimango affezzionata agli acini
quando corri o ti muovi il tuo corpo consuma energia, come la macchina consuma benzina. se la macchina rimane senza benzina si ferma, bisogna sempre metterne altra.
e per il corpo è uguale: la "fame" è come la spia della benzina, in macchina. e il carburante è il cibo.

dentro il cibo c'e' l'energia che ti serve, "imprigionata". il nostro corpo prende il cibo, lo spezza in parti piccolissime, lo "brucia" e lascia uscire l'energia, come quando bruci della legna che ti scalda.

per bruciarlo ci va l'ossigeno, che è nell'aria. se provi a mettere una candela sotto un bicchiere, si spegne.
Ecco perche' respiriamo: prendiamo l'ossigeno che c'e' nell'aria e lo mandiamo nei piccoli "forni", microscopici, dove avviene questa combustione: sostanze e ossigeno insieme formano acqua (che se ne va con la pipi') anidride carbonica (che buttiamo fuori con l'espirazione) e ENERGIA.

ma chi l'ha messa l'energia? le piante verdi (se il bimbo chiede "e le alghe azzurre?" chiudi questo post e apri un testo di biologia cellulare).

e come hanno fatto?

con la fotosintesi clorofilliana, che è il contrario della respirazione

nella respirazione:
sostanze "con energia solare imprigionata" + ossigeno --> acqua, CO2 e energia solare liberata

nella fotosintesi:
acqua, CO2 e energia solare libera --> sostanze "con energia solare imprigionata" + ossigeno.
__________________
"I shall tell you the truth as seen by a perfect cube.
It may not be the truth of your dimension, but it is mine."
Cubo non è connesso  
 


Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata
Modalità visualizzazione

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire nuovi messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare files
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Vai al forum


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 16.56.13.




Powered by vBulletin Copyright ©2000 - 2014, Jelsoft Enterprises Ltd.
Questo sito non è, nè può ritenersi assimilabile ad una testata giornalistica, viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale. Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina della l. n. 62 del 2001. Il materiale pubblicato è sotto la responsabilità dei rispettivi autori, tutti i diritti sono di Ermopoli.it che incoraggia la diffusione dei contenuti, purchè siano rispettati i seguenti principi: sia citata la fonte, non sia alterato il contenuto e non siano usati a scopo di lucro. P.iva 02268700271