Ermopoli
L'antica città della conoscenza
  
    
Torna indietro   Ermopoli > Articoli > Esoterismo

Comment
 
Utilità Articolo Cerca in questo Articolo
L'Albero di Natale
 L'Albero di Natale


Inviato da  Sole
  15-11-2009
Predefinito L'Albero di Natale

Il simbolo dell'albero di Natale, ha un sapore dolcissimo e profondo, di raccoglimento e poesia interiore, quella poesia in cui l'anima può parlare a chi vuole ascoltare con tutti i propri sensi.
Storicamente non è un simbolo antico ma piuttosto recente, se ne trova traccia storica solo dal 1700 in poi. I più ne derivano la nascita dai grandi falò che i popoli celtici accendevano nel passaggio tra l'autunno e l'inverno per propiziare il ritorno della Luce e del Sole. In questi riti facevano bruciare grandi abeti e si racconta che tenessero il fuoco acceso anche fino i primi giorni di gennaio.
 Clicca sull'immagine per ingrandirla

Nome:  albero_natale_Gubbio.jpg
Visite: 10325
Dimensione:  61.1 KB 
Ma una bella storia racconta che la sua nascita, come simbolo cristiano, fonda le radici nella vita di un uomo, di un prete, che si chiama Giovanni Tauler, che aveva la speranza di avvicinare l'animo degli uomini a Dio. Egli visse nel 1300 e un giorno vicino Natale egli capì che all'uomo occorreva un simbolo esteriore da poter contemplare e far entrare nel profondo consciamente o inconsciamente. Un simbolo che trasmettesse lo Spirito che inonda la notte di Natale.
Così prese un albero e lo riempì di luci, affinchè quello splendore nella notte potesse esteriorizzare la Luce che doveva nascere dentro ognuno alla mezzanotte.

Questo è solo un racconto, non ci sono fonti storiche ma senza dubbio se ci si sofferma un attimo a riflettere, noi siamo abituati a pensare all'albero di Natale come profano, pagano e nulla più. Una decorazione infantile che rende allegri i bambini. Eppure sono proprio i bambini che restano incantanti, estasiati davanti la luce dell'albero, come se vedessero la meraviglia del suo simbolo, la manifestazione della fiamma accessa. Così anche San Pietro ogni anno pone al centro della piazza un meraviglioso abete, altissimo, quasi volesse toccare il cielo, come non fosse un simbolo così pagano ma altrettanto spirituale come la Stella sulla grotta.
Non fu dunque solo una fortunata idea di un uomo spirituale, ma un'intuizione ed una rievocazione di un mistero.
Nel giardino dell'Eden esistevano due alberi, uno era quello della conoscenza del bene e del male da cui mangiarono Adamo ed Eva, l'altro era l'albero della Vita, mangiando i cui frutti si poteva accedere all'immortalità penetrando il grande mistero della vita eterna. Questo stesso mistero lo si può accarezzare nella notte di Natale e così questo simbolo esteriore ci vuole ricordare di meditare, almeno durante la sua presenza nelle nostre case, sulla porta che il Cristo apre verso l'immortalità.
Accendere le luci dell'albero è simboleggiare l'accensione della Luce nelle nostre anime e riscaldare il cuore preparandosi alla mezzanotte della nascita.

La scelta dell'abete è anche molto simbolica. Infatti esso è un sempre verde, eterno quindi rispetto alla vita di un uomo, le sue radici trovano nutrimento anche sulla roccia e si erge alto verso il cielo a cercare la luce oltre le alte punte dei boschi. La sua forma ricorda un cono, un triangolo con la punto rivolta verso l'alto, lo Spirito del fuoco.
Ogni cosa, ogni luce o pallina colorata ci ricorda di meditare e contemplare affinchè il Fuoco Sacro possa alimentarsi della forza di questa rinascita voluta, desiderata e meditata durante il periodo precedente con la discesa nel buio e freddo della notte.
La tradizione popolare vuole che l'albero sia addobbato il 13 dicembre, il giorno di Santa Lucia, quando la Luce inizia ad allungare la sua permanenza sulla terra, quando la sua forza inizia a nutrire il bambino appena nato. Allora si accende il fuoco della speranza e nell'attesa della santa mezzanotte contempliamo le luci calde e spirituali dell'albero perchè possano innalzarci alle profondità spirituali del Natale.

Son certa di aver solo appena sorvolato questo caldo simbolo.
  #1  
By stella on 07-12-2009, 19.18.57
Predefinito

Un'altra tradizione vuole che l'albero di Natale sia preparato l'8 dicembre, giorno della Immacolata Concezione.

In aggiunta a quanto scritto da Sole, vorrei fare alcune mie considerazioni personali.
L'albero ha le radici in terra e punta verso il cielo, e le luci che lo illuminano oltre a simboleggiare la venuta della vera luce nel mondo mi fanno pensare che anche la notte più buia può essere illuminata dalla speranza....

Inoltre la tradizione di addobbare l'albero non solo di luci e palline colorate ma anche di frutti, dolcetti e piccoli doni, sta a indicare che non solo illumina ma è una conferma della sua simbologia che si riferisce all'Albero della Vita del Paradiso e all'immortalità, e infatti è la vita divina che viene ad abitare sulla terra, per chi accoglie questo mistero.
Rispondi citando
  #2  
By Edera on 11-12-2009, 11.19.40
Predefinito

Grazie Sole,
letto con molto interesse... Sono un alberofila e ho già infestato casa e ufficio di alberi...Molto peggio dei bambini piccoli.
Contemplarli in questi giorni mi accende una gioia luminosa dentro e mi riporta a tutti quei bei significati che hai scritto nel post.
Rispondi citando
  #3  
By griselda on 15-12-2009, 14.41.08
Predefinito

Cara Sole, mi stai facendo un sacco di regali quest'anno grazie!
Sono stata fulminata dall'immagine che hai inserito è meravigliosa e mi ha toccato immediatamente il cuore tanto da commuovermi, ti dico a cosa mi ha fatto pensare anche se poi magari sono solo fantasie: ci ho visto l'Albero Sefirotico ebraico, poi mi è passata l'immagine della Terra che un tal giorno di Natale di un tempo che fu, in cui qualcuno dalla Vista miracolosa vide l'Albero della Terra Illuminarsi di tanti colori e luci meravigliose: sulla Terra era Nato il Bambin Divino.
Buon Natale a tutti
Rispondi citando
  #4  
By Sole on 15-12-2009, 22.06.59
Predefinito

Ti capisco Gris.. infatti non l'ho scelta io l'immagine, la mia è andata perduta così Uno l'ha scelta per me.. e quando l'ho vista sono rimasta a bocca aperta tanto mi ha colpita.
Rispondi citando
Comment


Utilità Articolo Cerca in questo Articolo
Cerca in questo Articolo:

Ricerca avanzata

Regole di scrittura
You may non post new articles
You may non post comments
Tu non puoi inviare files
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Vai al forum

Discussioni simili
Articolo Article Starter Category Comments Ultimo messaggio
Dimmi come festeggi Natale e.......... [test] Uno L'antro della Sibillazione 48 28-12-2011 16.57.38
Lo Spirito del Natale nella letteratura griselda Letteratura & Poesia 1 11-11-2009 14.12.16
Alberi di natale veri, rimetterli nella catena ecologica Uno Ecologia, Altro consumo, Dietrologia etc etc 6 15-12-2008 01.42.35
E' Natale griselda Letteratura & Poesia 0 07-12-2008 22.01.41
Caro Babbo Natale dafne Discorsi da Comari 13 19-12-2007 23.18.24


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 18.46.05.




Powered by vBulletin Copyright ©2000 - 2017, Jelsoft Enterprises Ltd.
Questo sito non è, nè può ritenersi assimilabile ad una testata giornalistica, viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale. Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina della l. n. 62 del 2001. Il materiale pubblicato è sotto la responsabilità dei rispettivi autori, tutti i diritti sono di Ermopoli.it che incoraggia la diffusione dei contenuti, purchè siano rispettati i seguenti principi: sia citata la fonte, non sia alterato il contenuto e non siano usati a scopo di lucro. P.iva 02268700271