Ermopoli
L'antica città della conoscenza
  
    
Torna indietro   Ermopoli > Articoli > Esoterismo

Closed Article
 
Utilità Articolo Cerca in questo Articolo
Regole del Saper Parlare
 Regole del Saper Parlare


Inviato da  Uno
  30-01-2010
Predefinito Regole del Saper Parlare

L'ermetismo, filosofia bistrattata dai pigri, in realtà sarebbe il miglior sistema per tramandare delle verità alla, di loro pigri, categoria.

L'ermetismo è ottimizzato al massimo per risparmiare energia ed evitare sprechi, in chi parla come in chi ascolta. Qualità questa che è propria comunque di tutto l'esoterismo.
Alcune semplici e basilari regole di comunicazione ci sarebbero molto utili anche nella vita di tutti i giorni. Non parlo di regole grammaticale o di sintassi.

Purtroppo alle scuole elementari ci insegnano alcune cose che non favoriscono al massimo la comunicazione, vediamo se riusciamo a correggerle un pochettino. Non è importante riempire il foglio, è importante cosa si scrive.

1° Assunto: Non esistono due parole che significano la stessa cosa
Vale nella stessa lingua, ma a volte anche la stessa parola in due lingue diverse significa cose un pò diverse.
Sinonimo non significa che due parole diverse significano la stessa cosa, significa che hanno un significato simile e/o dei collegamenti che a prima vista, erroneamente, può far pensare che siano interscambiabili.
Quindi se siamo costretti a cercare un sinonimo per sostituire la ripetizione di una parola nello stesso periodo, vuol dire che una delle due (o più) frasi è in più.
Una frase non va mai ripetuta cambiando le parole, deve uscire perfettamente al primo colpo, deve illustrare il concetto senza dubbi. Dopo si può prendere l'oggetto del discorrere da un altro punto di vista ed essendo un angolo di visuale diverso il sinonimo può essere appropriato.

2° Assunto: C'è il momento per espandere la visuale e quello per concentrarla
.
Non mescolare mai i due momenti nello stesso periodo, crei soltanto confusione in chi ascolta ed in te, anche se forse è meglio dire che la confusione l'hai già.

3° Assunto: Se un disegno vale più di mille parole, una analogia ben fatta vale più di 100 disegni.
Un ermetico moderno potrebbe usare storie di viaggi spaziali tra galassie lontane per raccontare un viaggio all'interno di se, come un ermetico di altri tempi poteva usare un pantheon.

4° Assunto: Se non hai la preda davanti, metti delle trappole sparse

Se comunichi con una solo persona e la conosci bene, devi usare il suo vocabolario per quanto grande sia il tuo. Se parli con molta gente diversa, nello stesso momento, devi sperare che il tuo vocabolario sia grande almeno da poter contenere tutti quelli degli interessati.

5° Assunto: Se parli direttamente puoi scegliere i momenti per dire le cose, se parli indirettamente sono gli altri che scelgono i momenti.
Ovvero, se parli con una persona, puoi scegliere cosa dirle e cosa non dirle e quando dirle. Invece se scrivi un libro, chi lo legge, legge quello vuole quando e come vuole.

6° Assunto: Parla solo su e se hai qualcosa da dire

Dire significa esternare qualcosa che c'è nella mente, una cosa può nascere nella mia mente e quando è matura vorrò dirla, una cosa può arrivare nella mia mente da fuori e quando nella mia mente sarà integrata vorrò dirla. Questo è sano ed è un dire saggio. Per questo, teoricamente (purtroppo non è sempre così), i vecchi dovrebbero essere saggi, ed una volta era così in linea di massima, tra tante cose ti dicono ciò che è una vita che sta nella loro mente.
Non è saggio dire ciò che solo passa per la mente e che non riusciamo a reggere. La mente dovrebbe essere chiusa quando non ha altro spazio e/o capacità elaborativa. Prendere ancora materiale per scaricarlo immediatamente non è bene.

7 Assunto: Una tua scoperta, può essere roba vecchia per molti altri, l'elaborazione di una scoperta è sempre interessante per tutti
.
Tutti, dopo alcuni anni di vita almeno, conoscono i fiori, pochi però hanno seguito da vicino la fioritura di una pianta. In sintesi il "come" ed il "perchè" sono generalmente più interessanti del "cosa". Non ho scritto più preziosi, ho scritto più interessanti, che interessano, perchè sono la strada per arrivare ai "cosa". Parlare dei "cosa" è noioso, inconcludente, evangelizzante.


Potrei scrivere ancora diverse pagine sull'argomento, ma qua c'è l'ermetico succo del parlare, espresso non ermeticamente.
  #1  
By Uno on 02-02-2010, 16.09.15
Predefinito

Closed Article


Utilità Articolo Cerca in questo Articolo
Cerca in questo Articolo:

Ricerca avanzata

Regole di scrittura
You may non post new articles
You may non post comments
Tu non puoi inviare files
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Vai al forum

Discussioni simili
Articolo Article Starter Category Comments Ultimo messaggio
Parlare di sè in pubblico griselda Psicologia moderna e antica 12 11-05-2009 16.08.58
Del parlare secondo Oscar Wilde Uno Aforismi, Proverbi, Modi di dire 2 14-03-2009 11.35.56
Sforzarsi di parlare griselda Benessere fisico 2 30-11-2008 20.46.04
Ancora sulle regole, implicazioni, concetti Uno Esoterismo 15 07-06-2008 19.22.42
Parlare, mettersi in gioco, amicizia. 'ayn soph Comunità 12 07-06-2007 11.27.35


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 22.20.25.




Powered by vBulletin Copyright ©2000 - 2017, Jelsoft Enterprises Ltd.
Questo sito non è, nè può ritenersi assimilabile ad una testata giornalistica, viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale. Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina della l. n. 62 del 2001. Il materiale pubblicato è sotto la responsabilità dei rispettivi autori, tutti i diritti sono di Ermopoli.it che incoraggia la diffusione dei contenuti, purchè siano rispettati i seguenti principi: sia citata la fonte, non sia alterato il contenuto e non siano usati a scopo di lucro. P.iva 02268700271