Ermopoli
L'antica città della conoscenza
  
    
Torna indietro   Ermopoli > Forum > Giardino Filosofico > Esperienze

 
 
Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Vecchio 13-01-2012, 21.40.41   #26
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,693
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da luke Visualizza messaggio
Però non sempre questo corrisponde a quello che servirebbe ai figli.....
(parlo basandomi sul mio caso eh non su quello del 3d )
Ho scritto responsabile.
Uno non è connesso  
Vecchio 13-01-2012, 22.10.37   #27
luke
Organizza eventi
 
L'avatar di luke
 
Data registrazione: 27-03-2009
Messaggi: 2,273
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Uno Visualizza messaggio
Ho scritto responsabile.

Ops...touchè...

__________________
in tenebris lux factus sum
luke non è connesso  
Vecchio 13-01-2012, 22.50.16   #28
dafne
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di dafne
 
Data registrazione: 24-09-2007
Messaggi: 3,630
Predefinito

Grazie per il sostegno e i consigli..e soprattutto il sostegno .

Allora, specifichiamo intanto alcune cose.
A metà della quinta elementare ha cominciato a stare a casa qualche giorno, problemi con alcuni compagni è venuto fuori poi.
In prima media è andato bene per un mesetto poi ha ripreso la solfa, si nascondeva sotto al letto, urlava, piangeva e lamentava crampi alla pancia e vomito.
Alle volte telefonava da scuola.
Parlare neanche morto.
Ho capito che c'erano i compagni delle elementari a dargli noia, ho parlato con i professori, l'ho fatto partecipare a degli incontri con la psicologa della scuola.

Sotto Natale ho chiamato mio padre a stare con noi un pò.
Col nonno in casa alla fine ha ripreso ad andare a scuola. A forza di pranzi e cene saltate ha iniziato a fare i compiti. I primi giorni stava anche 4 ore fermo immobile seduto sul tavolo rifiutandosi di scrivere.

Quando a marzo mio padre se n'è andato dopo una decina di giorni eravamo punto a capo. Io non sono in grado di mantenere la linea terroristica di mio padre, avrei dovuto lo sò ma non m'è riuscito e il ragazzo ha perso l'anno.

Ho scelto di metterlo in una scuola privata, due sole sezioni, un parco enorme doposcuola in sede...pareva l'avesse presa bene...poi ha ripreso a saltare qualche giorno, sono stata più dura i giorni ad oggi sono "solo" 15 ma di questi almeno due terzi nell'ultimo mese, segnale chiaro.
Tre giorni prima delle vacanze non è andato, sono rientrati lunedi e martedi era a casa....
Gli ho tolto il gioco nuovo all'istante ma sospettio che ad un certo punto la privazione diventi un braccio di ferro al contrario ..qualcosa che suona come "toglimi pure tutto quello che vuoli io resisterò nel mio intento.." come se dovesse dimostrare qualcosa..

Oggi c'era la consegna della pagella trimestrale. Ho esposto chiaramente il problema al professore coordinatore di classe, pochi giri di parole, poche scuse (lo scuso sempre oppure lo mollo nudo da solo, non ho vie di mezzo).
Ho detto il ragazzo è a casa perchè non vuole più venire a scuola e alla domanda del perchè ho detto la verità. Non lo sò.
Ho una serie di supposizioni ma certezze zero.
Questo professore ha una certa età, è ben piantato molto pacifico ma attento e deciso e mi ha promesso di indagare in merito. Gli ho spiegato la totale assenza di figure maschili a casa, soprattutto di maschi posati e rassicuranti , gli ho detto degli episodi di presunto bullismo, del trasloco in corso e delle scuse sempre diverse che accampa.
L'ho sommerso mi sà che è una cosa su cui devo riflettere..

Su una cosa siamo tutti d'accordo non posso permettermi di passare il messaggio che può fare ciò che vuole fuggendo dai problemi.

ps
Stò cercando di creare una sorta di fronte comune con i prof i parenti gli amici..tutti quelli coi8nvolgibili... credo che soffra della sindrome di abbandono come me e non mi fà certo piacere sapere che ho fallito miseramente ma bon...inutile recriminare scegliamo nuove strategie
__________________

Ultima modifica di dafne : 13-01-2012 alle ore 22.52.25. Motivo: ps
dafne non è connesso  
Vecchio 14-01-2012, 11.47.44   #29
Astral
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Astral
 
Data registrazione: 01-08-2006
Residenza: Roma
Messaggi: 3,424
Predefinito

Secondo me Dafne non devi biasimarti, nel senso che non è' che te ne sei fregata, ma hai tentato tutti i modi. Sicuramente questo ragazzo ha dei problemi che vanno oltre la semplice svogliatezza e il non fare. Ed è per questo che ho bocciato i metodi punitivi che qualcuno eloggiava, perchè qui non si tratta soltanto di educazione.
Arrivare a nascondersi sotto il letto e vomitare, non sono il tipico atteggiamento del bambino/ragazzo che non vuole andare a scuola e non vuole studiare.

La figura maschile del padre, centra e non centra perchè bene o male tutti i padri sono sempre assenti o si limitano di dire di fare i compiti a fine giornata.

Hai parlato di trasloco, siete andati via tanto lontano, poco? Prima aveva amici che ora non vede più?
__________________
Astral
Astral non è connesso  
Vecchio 14-01-2012, 12.37.54   #30
Edera
Bannato/a
 
Data registrazione: 28-04-2009
Messaggi: 1,834
Predefinito

Però non mi sembra che qualcuno abbia consigliato di fustigarlo, si parlava di togliere un videogioco..Cioè la sua fuga dalla realtà
Edera non è connesso  
Vecchio 14-01-2012, 13.00.51   #31
Astral
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Astral
 
Data registrazione: 01-08-2006
Residenza: Roma
Messaggi: 3,424
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Edera Visualizza messaggio
Però non mi sembra che qualcuno abbia consigliato di fustigarlo, si parlava di togliere un videogioco..Cioè la sua fuga dalla realtà
Infatti la violenza psicologica è peggio, di quella fisica sotto certi punti di vista, comunque la stessa Dafne ha detto che non serviva a niente.
Se uno preferisce una console all'amicizia ci sarà sicuramente un problema di fondo, è li la chiave. Poi secondo me so questo forum c'è troppo moralismo e poca conoscenza riguardo all'utilizzo dei videogiochi.
Risolvi il problema temporaneamente, poi che fai, togli pure la televisione? Oppure lo fai uscire di casa, magari facendo frequentare giracci, come succede a tanti ragazzi?

Credo semplicemente che quando un bambino subisce situazioni stressanti, poi non da più, finchè non si ristora, il cervello si mette come dire a riposo.

Di conseguenza non c'è bisogno di scomodare un padre più tranquillo ma risoluto, basterebbe questa figura materna ad essere cosi, si possono tentare diversi approcci, prima di ricorrere a queste cose.
I bambini vanno capiti e ascoltati, cosa che pochi genitori fanno e che spesso difendono certi comportamenti con la scuse delle "responsabilità".

Non parlo da genitore, ma posso parlare da figlio e da chi ha lavorato in asili e scuole elementari, e ha visto veramente l'aridità di questi bambini, spesso buttati li perchè il genitore lavora.
__________________
Astral
Astral non è connesso  
Vecchio 14-01-2012, 13.08.45   #32
Edera
Bannato/a
 
Data registrazione: 28-04-2009
Messaggi: 1,834
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Astral Visualizza messaggio
Infatti la violenza psicologica è peggio, di quella fisica .
Violenza psicologica, togliere un videogioco? Astral?
Edera non è connesso  
Vecchio 14-01-2012, 13.34.09   #33
Astral
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Astral
 
Data registrazione: 01-08-2006
Residenza: Roma
Messaggi: 3,424
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Edera Visualizza messaggio
Violenza psicologica, togliere un videogioco? Astral?
Ricatto psicologico, perchè non di tipo fisico, ma infierisci su qualcosa al cui bambino piace a far stare bene. E' come se io invece di picchiarti, ti togliessi il posto di lavoro che è tutto per te.

Sicuramente quello che si può fare è non farlo giocare tutto il giorno, oppure fargli finire i compiti e poi farlo giocare, o intervallare le cose, altrimenti come ha scritto anche Daf, si crea un meccanismo che tu mi togli il videogioco, io ti faccio disperare in un'altra maniera, e credimi poi che non li raddrizzi più, e ci perdi anche serenità.

Trovavo semplicemente fuoriluogo che qualcuno dice che è sopravvissuto lo stesso senza Nintendo o cose del genere, ogni individuo è soggettivo, io sono sopravvissuto per anni senza computer, ma non è detto che sia uguale per un altro bambino.

Quando un bambino ha una patologia grave di tipo fisico, lo si giustifica sempre, ma quando ce l'ha di tipo mentale (per esempio iperattività, depressione etc.) siccome non la si capisce allora la si scambia sempre per qualcos'altro, ed è qui invece che bisogna fare attenzione, perchè da come descrive la cosa Daf non mi sembra che suo figlio sia pigro e viziato, ma ce dell'altro.
__________________
Astral
Astral non è connesso  
Vecchio 14-01-2012, 13.38.07   #34
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,693
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da dafne Visualizza messaggio
Su una cosa siamo tutti d'accordo non posso permettermi di passare il messaggio che può fare ciò che vuole fuggendo dai problemi.
No, purtroppo non siamo tutti d'accordo, solo noi del fronte moralista torturatore del forum.
Gli anarchici illuminati ti propongono altre soluzioni: lascialo fare quello che vuole.

Una interessante teoria basata su una psicologia teorica e non sperimentata ma che quando è seguita per moda da risultati che definire discutibili è un eufemismo.
Uno non è connesso  
Vecchio 14-01-2012, 13.42.59   #35
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,693
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Astral Visualizza messaggio
Ricatto psicologico, perchè non di tipo fisico, ma infierisci su qualcosa al cui bambino piace a far stare bene. E' come se io invece di picchiarti, ti togliessi il posto di lavoro che è tutto per te.

Sicuramente quello che si può fare è non farlo giocare tutto il giorno, oppure fargli finire i compiti e poi farlo giocare, o intervallare le cose, altrimenti come ha scritto anche Daf, si crea un meccanismo che tu mi togli il videogioco, io ti faccio disperare in un'altra maniera, e credimi poi che non li raddrizzi più, e ci perdi anche serenità.

Trovavo semplicemente fuoriluogo che qualcuno dice che è sopravvissuto lo stesso senza Nintendo o cose del genere, ogni individuo è soggettivo, io sono sopravvissuto per anni senza computer, ma non è detto che sia uguale per un altro bambino.

Quando un bambino ha una patologia grave di tipo fisico, lo si giustifica sempre, ma quando ce l'ha di tipo mentale (per esempio iperattività, depressione etc.) siccome non la si capisce allora la si scambia sempre per qualcos'altro, ed è qui invece che bisogna fare attenzione, perchè da come descrive la cosa Daf non mi sembra che suo figlio sia pigro e viziato, ma ce dell'altro.
Ma lo sai quando è nata e perchè la definizione di iperattività?
Te l'ho già detto, se usi termini ed argomentazioni scientifiche per avvalorare ciò che pensi accertati di usarli bene.
Uno non è connesso  
Vecchio 14-01-2012, 13.54.46   #36
Astral
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Astral
 
Data registrazione: 01-08-2006
Residenza: Roma
Messaggi: 3,424
Predefinito

Non funziona con me Uno, mi dispiace, stai cercando di cambiare discorso, non me ne importa sapere quando è nata la definizione, so solo che esiste, ed è esistita anche in passato, con la differenza che prima certe cose non si sapevano, e si risolvevano con le botte (infatti poi si sono visti i risultati).
Il messaggio non è fargli fare tutto quello che vuole, ma capire il problema è agire sul quel problema in maniera diversa. Altrimenti è come picchiare un ragazzino paralitico, perchè non sa camminare.


Noi possiamo limitarci a dare suggerimenti, ma poi queste cose devono trattarle i vari specialisti.

Ho citato l'iperattività mentale, ma poteva essere benissimo:

• Il deficit di attenzione con iperattività
• Il disturbo oppositivo e provocatorio
• Il disturbo della condotta
• Il bullismo
• Disturbo d’ansia di separazione
• Il disturbo iperansioso
• La fobia scolare
• La fobia sociale
• Il mutismo selettivo
• Il disturbo ossessivo-compulsivo
• La depressione
• Enuresi ed encopresi
• Il disturbo da stress post-traumatico
• I disturbi dell’apprendimento
• I disturbi del linguaggio
__________________
Astral

Ultima modifica di Astral : 14-01-2012 alle ore 14.01.01. Motivo: Non ho letto Edera
Astral non è connesso  
Vecchio 14-01-2012, 13.55.29   #37
Edera
Bannato/a
 
Data registrazione: 28-04-2009
Messaggi: 1,834
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Astral Visualizza messaggio
ma ce dell'altro.
Certo che c'è Astral, per questo nella sua mente non deve passare il messaggio che questo 'altro' sia più forte della mamma e del suo tentativo di portarlo nella strada buona.
Se non verrà ridimensionato dalla forza (non violenza, forza) dei genitori, cioè dalle persone di cui ora ha più bisogno, questo 'altro' costituirà una specie di base sotterranea che gli impedirà di prendersi la responsabilità di affrontare i problemi e di crescere. Inoltre gli si pianterà la sensazione di essere abbandonato, non amato, mollato.
Non so se riesci a vedere le probabili conseguenze di questo, io purtroppo sì.
Edera non è connesso  
Vecchio 14-01-2012, 14.27.26   #38
Astral
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Astral
 
Data registrazione: 01-08-2006
Residenza: Roma
Messaggi: 3,424
Predefinito

lo so Edera, ma quello di fare il bastian contrario è un compito ingrato, ma che qualcuno deve pur fare
__________________
Astral
Astral non è connesso  
Vecchio 14-01-2012, 14.36.45   #39
griselda
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di griselda
 
Data registrazione: 07-01-2006
Messaggi: 8,029
Predefinito

Dafne..................ricorda che non sei sola e trova anche qualche spazio per te, anche minimo, per ricaricarti e trovare la forza per fare tutto quello che..... farai
__________________
------------------------

ORDINE RITMO ARMONIA
griselda non è connesso  
Vecchio 14-01-2012, 15.09.39   #40
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,693
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Astral Visualizza messaggio
Non funziona con me Uno, mi dispiace, stai cercando di cambiare discorso, non me ne importa sapere quando è nata la definizione, so solo che esiste, ed è esistita anche in passato, con la differenza che prima certe cose non si sapevano, e si risolvevano con le botte (infatti poi si sono visti i risultati).
Il messaggio non è fargli fare tutto quello che vuole, ma capire il problema è agire sul quel problema in maniera diversa. Altrimenti è come picchiare un ragazzino paralitico, perchè non sa camminare.


Noi possiamo limitarci a dare suggerimenti, ma poi queste cose devono trattarle i vari specialisti.

Ho citato l'iperattività mentale, ma poteva essere benissimo:

• Il deficit di attenzione con iperattività
• Il disturbo oppositivo e provocatorio
• Il disturbo della condotta
• Il bullismo
• Disturbo d’ansia di separazione
• Il disturbo iperansioso
• La fobia scolare
• La fobia sociale
• Il mutismo selettivo
• Il disturbo ossessivo-compulsivo
• La depressione
• Enuresi ed encopresi
• Il disturbo da stress post-traumatico
• I disturbi dell’apprendimento
• I disturbi del linguaggio
Ti ricordo che l'unico che ha nominato botte e picchiare sei tu.
Puoi allungarlo ancora l'elenco, google è un amicone per questa cose, ma che significa?
Qual'è il problema del figlio di Dafne?
Lo sai? Aiutala
Non lo sai? Allora non citare patologie a caso.

Dafne stessa ci ha raccontato che il periodo in cui c'è stato a casa il nonno le cose andavano meglio, forse non è il caso di andare a cercare giustificazioni esotiche per il comportamento del ragazzino, ma la mancanza di un indirizzamento più deciso (che non significa violento prima che ricominci con i proclami anarchici)


--------------------------

Invece invito Dafne a riflettere su "linea terroristica di mio padre". Se tu per prima pensi questo anche se hai visto il risultato, mi dispiace ma la battaglia è già persa e probabilmente tutta la guerra.
Vuoi farlo diventare un futuro uomo responsabile e indipendente o un fallito, viziato e che un domani darà la colpa al mondo intero perchè le cose non vanno come è stato abituato che debbano andare (come scrivono nei film ogni riferimento a nomi, fatti e persone è puramente casuale).
Guardati intorno, hai esempi a volontà di quello che tuo figlio diventerà (nella migliore delle ipotesi) con il buonismo.
Almeno il 90% della psicologia degli ultimi 30/40 anni è al servizio dei teorici del non fare, dell'industria farmaceutica e della scalata accademica, tanta fuffa in bei paroloni.
Ora non hai tempo per fare tante analisi (te lo dico chiaramente: hai 2 o 3 anni per sistemare almeno un pò le cose, poi per quanto bene vada sarà sempre un rattoppo con la cicatrice che farà male ad ogni cambio di stagione, questo nelle migliori ipotesi) devi darti da fare... non basta e non serve darti la colpa o dare la colpa a qualcuno... muovi il sedere e prendi la vita di tuo figlio in mano finchè non sarà in grado di tenersela da solo.
Non hai ancora in mano la tua? Non importa, ora non hai tempo, poi penserai a te... anzi lo farai comunque indirettamente, ma per l'amor di Dio (prendete nota che non uso mai queste frasi e forse potrebbe essere la prima ed ultima volta) ora sacrificati per i tuoi figli, il sacrificio ti comunque ti avvicinerà alla redenzione che tutti cerchiamo. Quando parlo di sacrificio intendo anche magari non essere amata, rispettata invece si è necessario allo scopo, ma metti il loro bene prima di quello di cui hai bisogno.

Basta non aggiungerò altro qui, ho detto anche troppo, e non risponderò neanche a chi si è investito della missione di bastian contrario.
Uno non è connesso  
Vecchio 14-01-2012, 15.33.47   #41
dafne
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di dafne
 
Data registrazione: 24-09-2007
Messaggi: 3,630
Predefinito

Citazione:

Invece invito Dafne a riflettere su "linea terroristica di mio padre". Se tu per prima pensi questo anche se hai visto il risultato, mi dispiace ma la battaglia è già persa e probabilmente tutta la guerra.
Eh ha colpito pure me sta cosa, non credo in quello che faccio quando punisco o mi arrabbio e questa cosa a loro passa, passa tantissimo perchè le volte che ero fisicamente decisa a fare quel che dicevo ho avuto risultati diversi.
Potrei scrivere paragrafi ma dire che hai ragione è sufficiente.


Citazione:
Ora non hai tempo per fare tante analisi (te lo dico chiaramente: hai 2 o 3 anni per sistemare almeno un pò le cose, poi per quanto bene vada sarà sempre un rattoppo con la cicatrice che farà male ad ogni cambio di stagione, questo nelle migliori ipotesi) devi darti da fare... non basta e non serve darti la colpa o dare la colpa a qualcuno... muovi il sedere e prendi la vita di tuo figlio in mano finchè non sarà in grado di tenersela da solo.
Non hai ancora in mano la tua? Non importa, ora non hai tempo, poi penserai a te... anzi lo farai comunque indirettamente, ma per l'amor di Dio (prendete nota che non uso mai queste frasi e forse potrebbe essere la prima ed ultima volta) ora sacrificati per i tuoi figli, il sacrificio ti comunque ti avvicinerà alla redenzione che tutti cerchiamo. Quando parlo di sacrificio intendo anche magari non essere amata, rispettata invece si è necessario allo scopo, ma metti il loro bene prima di quello di cui hai bisogno.
Mi hai fatto piangere sei arrivato dritto al centro e spero che rimanga li e li lavori con forza com'è successo con altre cose che mi hai detto.
Sacrificarmi. Ti stavo per chiedere come ma credo che quel "anche magari non essere amata" sia il nucleo.
Non mi rispettano, questo lo sento e credo che dipenda molto dal fatto che in fondo non mi rispetto molto neanch'io ma questa è altra cosa, probabilmente prendendo in mano la sua vita potrei recuperare anche il rispetto.
E' che in parallelo percepisco il controllo dei miei come invasivo e distruttivo e non voglio farlo.
Però era altalenante, un colpo controllo un colpo abbandono...è il meccanismo della dipendenza vero?

Torno ai miei muri, mercoledi si trasloca, per chi ha chiesto dico che ci spostiamo solo di un paio di kilometri, mio figlio non perderà amici ma non per il poco spostamento ma perchè non ne ha.
Ma c'è anche una questione caratteriale molto forte non credo che dipenda tutto e solo da fattori esterni.
__________________
dafne non è connesso  
Vecchio 14-01-2012, 16.59.44   #42
Astral
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Astral
 
Data registrazione: 01-08-2006
Residenza: Roma
Messaggi: 3,424
Predefinito

Bene Uno, complimenti con le tue battute, che mi dispiace dirlo non tutti saranno stati cosi acuti da capirle, hai dimostrato veramente quello sei, mi hai profondo deluso come persona, e ti credevo sinceramente più maturo, poi vai a parlare ad altri di sensibilità personale.

In verità non vuoi essere contraddetto e vuoi avere sempre ragione, se ti fa piacere avere la tua schiera di seguaci fai pure, io a questo gioco non ci gioco più, per altro prima di fare supposizioni sulle persone, conoscile veramente e non solo quello che intuisci e da quello che leggi sul forum.

Per quanto riguarda il mio account, puoi farci veramente quello che vuoi.
Il mio consiglio è non sentirti ne migliore, ne più santo di nessuno, perchè anche tu hai parecchie cose, su cui dovresti lavorare...

Spero soltanto che ci sia chi è abbastanza "sveglio" da capirlo.
__________________
Astral

Ultima modifica di Astral : 14-01-2012 alle ore 17.03.42.
Astral non è connesso  
Vecchio 14-01-2012, 18.32.04   #43
diamantea
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di diamantea
 
Data registrazione: 29-03-2010
Messaggi: 3,266
Predefinito

Che brutto post Astral, potevi risparmiartelo per rispetto verso che colui da cui fin ora hai preso molto, anche molto consenso, ed ora che ti da torto, e ne hai di torto, ti è salita l'acidità perdendo la pazienza e la buona educazione fomentando allusivamente, e non per difendere Uno, che come ha detto un'altra di recente non ne ha bisogno, ma è per dirti che spesso non ti rendi conto di quello che dici e di come lo dici, senza testa. E qui in particolare ti stavi prendendo una responsabilità nel consigliare e suggerire cose di cui non ti rendi nemmeno conto trattandosi di un minore di cui non sai nulla e che potrebbe anche leggerti.
Io ragiono da madre e mi è piaciuto molto Uno con le sue parole dure ma decise e veritiere, dovrebbe dirle più spesso.
__________________
"Mi manca già la tua presenza, ma fai parte di me e per questo non sei mai andata via"
diamantea non è connesso  
Vecchio 14-01-2012, 18.40.48   #44
Sole
Conosce ogni vicolo
 
Data registrazione: 31-08-2005
Messaggi: 5,653
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da diamantea Visualizza messaggio
Che brutto post Astral, potevi risparmiartelo per rispetto verso che colui da cui fin ora hai preso molto, anche molto consenso, ed ora che ti da torto, e ne hai di torto, ti è salita l'acidità perdendo la pazienza e la buona educazione fomentando allusivamente, e non per difendere Uno, che come ha detto un'altra di recente non ne ha bisogno, ma è per dirti che spesso non ti rendi conto di quello che dici e di come lo dici, senza testa. E qui in particolare ti stavi prendendo una responsabilità nel consigliare e suggerire cose di cui non ti rendi nemmeno conto trattandosi di un minore di cui non sai nulla e che potrebbe anche leggerti.
Io ragiono da madre e mi è piaciuto molto Uno con le sue parole dure ma decise e veritiere, dovrebbe dirle più spesso.
Condivido ogni lettera. Non ho voluto scriverle io per non continuare ad invadere questo thread, che a Dafne serve molto in questo momento, dando ancora corda a parole non pensate.
__________________
Se non sarò me stesso chi lo sarà per me? E se non ora, quando?
Sole non è connesso  
Vecchio 23-01-2012, 00.07.07   #45
dafne
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di dafne
 
Data registrazione: 24-09-2007
Messaggi: 3,630
Predefinito

E il trasloco è fatto.
Molte le cose da sistemare ma lavatrice a parte è tutto qui e tutto funzionante.
Sono stati giorni molto intensi.

Per tutta la scorsa settimana il ragazzo è andato a scuola. Nessuno di noi gli ha dato margine di manovra.
Stasera avrebbe già messo le mani avanti per domani ma sono stata chiara, finchè vive a casa mia fà quello che dico io. Punto. A costo di rovesciargli in testa una bottiglia d'acqua domani mattina
Sono stati dal padre il fine settimana che mi ha telefonato oggi dicendo che forse li riportava lunedi, gli ho detto "la scuola?!"...cioè, scusatemi se mi sfogo, cavolo, ma l'avevo chiamato proprio perchè avevo fatto fatica a rimandarcelo dopo i 4 giorni di assenza, togliendogli il gioco (brava che ho resistito ) e lui cosa fà? Gli propone un giorno di ferie?
Bon che alla fine gli ho detto fate come volete e lui me li riporta dicendo che se non lo faceva li strozzavo...aarrggghhhhhhh.
Il ragazzo ha cercato di dirmi che visto che col padre poteva stare a casa allora poteva tornare là...non mi sono fatta fregare..bella serafica gli ho detto che può tornare là quando gli pare ma che finchè è qui va a scuola.. anche domani, anche se suo padre se lo viene a prendere, la mattina va a scuola. E basta!

Mammamia che fatica.

Altra nuova regola a letto alle dieci. A ora che si son calmati erano quasi le dieci e quarantacinque ma ho insistito fino alla morte e domani sera vanno a letto dieci minuti prima visto che hanno tardato stasera e ogni sera a letto prima se non vanno quando è ora.
Là. credo che sia deciso ma non tirannico.

Sono stanca e ho paura. Per la stanchezza ci arrivo alla paura mica tanto, non ne trovo una ragione ma nel mentre che cerco trovo che la decisione e la fermezza mi siano d'obbligo se non voglio perderli.

Avevo già toccato l'argomento tempo fà chiedendo fino a che misura si possa e si debba scendere a patti, a compromessi, coi figli.
Oggi credo che non solo non esista una linea guida precisa ma che con gli stessi figli dipenda molto dai periodi, col mio maggiore ad esempio questo è un momento in cui a compromessi dobbiamo scendere a zero per permettergli di guadagnarseli nel tempo dando lui per primo il minimo.
Si? (bisogno di confermeee )
Perchè è scandaloso dovere premiare o ringraziare per qualcosa che è dovuto, tipo l'andare a scuola o fare il proprio dovere o ancora il rispetto, e non è una cosa che vedo solo nei miei figli ma in molte persone attorno a me tutti i giorni.
__________________
dafne non è connesso  
Vecchio 23-01-2012, 13.44.04   #46
Faltea
Partecipa agli eventi
 
Data registrazione: 18-03-2007
Messaggi: 1,164
Predefinito

Io non ne ho, lo sapete. Ma finché vivevo con i miei "seguivo" un po i figli di mia sorella (dopo che si è separata), spesso la sentivo dire "ecco, senti che arriva la zia e ti sistema!" e questo già bastava a rimettere in riga i ragazzi. Lei non ha questa rigidità, non ci riesce e sceglie l'accomodamento, parla con calma, non da regole, cerca di far capire...
Ed il mio parere è che è sfacciatamente fortunata

Ritengo che non esista accomodamento, così è, punto.
Non c'è il ma perchè, è la mamma che decide.
Troppe volte la paura di sbagliare ti fa cadere nell'essere accomodante e non è un bene per nessuno.
Tu ti senti sconfitta e loro non hanno regole.
Regole che poi troveranno in futuro e gli peseranno come macigni, specialmente nel lavoro.

Per me Daf stai facendo le cose non giuste, PERFETTE!

Vai così!
__________________
Non ho bisogno di chi la pensa come me, ma di crescere aprendo la mente a diversi modi di vedere e di pensare.
Faltea non è connesso  
Vecchio 24-01-2012, 00.03.29   #47
dafne
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di dafne
 
Data registrazione: 24-09-2007
Messaggi: 3,630
Predefinito

Grazie Faltea, mi rincuori.

Stamattina, da copione pianti e lacrime.
Ho anche parlato troppo, credo che ridurrò al minimo le chiacchiere.
Alla fine tra minacce e sfuriate è uscito, sfoderato tutto il repertorio ma era già tardi.
Abbiamo perso il bus. Ero furiosa.
Ah si? -ho detto a tutti e due-perfetto! A piedi!!!

Vediamo se domani decidono di gelarsi di nuovo.

Alla scuola del grande siamo arrivati 5 minuti in ritardo, l'ho portato dentro e gli ho firmato la giustifica. Alle sue lacrimone che si sente male se tutti lo guardano perchè è in ritardo gli ho risposto che non è più un mio problema, che se vuole evitare di farsi guardare si deve solo alzare per tempo, visto che la mia di sveglia per tirare su solo è alle sei e mezza e il bus un'ora esatta dopo..oh!

Il minore invece da una settimana non apre più i libri, adesso ho ancora gli operai che girano ma spetta che mi libero un attimo...e comunque i patti era che non andava al doposcuola se studiava. Visto che non lo stà facendo mi attiverò in tal senso.
Uff è una guerra continua ma a stò punto ho capito, quando ci sono loro, anche solo uno dei due, devo mollare quello che stò facendo e stargli dietro, almeno per quel che riguarda le priorità.

Spero di facerla. Domani altro match

Per la casa invece tutto procede, per ora i problemi trovano soluzione, tipo il bagno privo di scarico della lavatrice.. mahhh.
E un giovane idrauliuco con voglia di fare pari a meno duecento...insomma..qualche giovanotto trentenne con aspettative altissime ma spirito di sacrificio nullo in giro c'è perdavvero.

Avanti!
__________________

Ultima modifica di dafne : 24-01-2012 alle ore 00.05.41.
dafne non è connesso  
Vecchio 25-01-2012, 13.32.43   #48
Faltea
Partecipa agli eventi
 
Data registrazione: 18-03-2007
Messaggi: 1,164
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da dafne Visualizza messaggio
Grazie Faltea, mi rincuori.
__________________
Non ho bisogno di chi la pensa come me, ma di crescere aprendo la mente a diversi modi di vedere e di pensare.
Faltea non è connesso  
Vecchio 26-01-2012, 00.15.45   #49
diamantea
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di diamantea
 
Data registrazione: 29-03-2010
Messaggi: 3,266
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da dafne Visualizza messaggio
Ho anche parlato troppo, credo che ridurrò al minimo le chiacchiere.

...gli ho risposto che non è più un mio problema, che se vuole evitare di farsi guardare si deve solo alzare per tempo,
Mi sembra un buon punto quello di parlare poco. Le chiacchere dei ragazzi servono a stancare l'avversario cioè noi, finchè si spiega, si convince, si motiva ecc... c'è speranza, per loro, di vincere la battaglia, per stanchezza soprattutto, nostra naturalmente.
"Poche chiacchere contano solo i fatti", questo funziona, l'ho sperimentato tante volte. Ed anche a ognuno le proprie responsabilità e problemi. Il mio quest'anno finalmente se si alza tardi prende l'ultimo bus, perchè da quest'anno lo prende, e fa un bel pezzo di strada in più, fatti suoi! Se lo perde prende il successivo o va a piedi, fatti sempre suoi! Se non si sveglia idem, ma si sveglia...

Ora la cosa importante è che non ti accontenti delle prime vittorie, la strada è lunga e loro, che hanno pochi pensieri in testa e molta energia a disposizione, torneranno alla carica con i lacrimoni sperando di trovarti distratta e rabbonita.
Quindi non mollare, sei sulla buona strada!
__________________
"Mi manca già la tua presenza, ma fai parte di me e per questo non sei mai andata via"
diamantea non è connesso  
Vecchio 01-02-2012, 13.38.35   #50
dafne
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di dafne
 
Data registrazione: 24-09-2007
Messaggi: 3,630
Predefinito

Grazie Diam

Ho chiuso la vecchia casa! Riconsegnate le chiavi lunedi, ieri ho mulinato in giro a chiusure contratti e residenza..un'odissea ovviamente ma ho fatto anche quello

Il ragazzo ha le crisi violente di martedi ma in entrambi i martedi l'ho letteralmente portato dentro a cuola per un braccio.
Ieri uscivo dalla scuola e piangevo io, ho avuto un'esplosione di stanchezza, scoraggiamento, sensi di colpa ma sono andata a casa, mi sono lavata i capelli (i pochi superstiti ) e mi sono ignorata dicendomi DAI che c'è ancora un fiume di roba da fare.

Forse è questo davvero l'unici modo, far finta di nulla o cercare di ricordare quando andava peggio e via.

Di sicuro l'aver deciso dentro che cos'è giusto, cioè portarlo ad ogni costo, mi stà aiutando non poco.

Prossimo step i compiti del minore e i brutti voti e note varie di entrambi.
Adesso il trasloco è finito e la nuova casa può essere ordinata con calma.

Ho in sottofondo sempre una certa dose di tristezza, immagino sia una depressione cronica che ho anche ereditato nei cromosomi ma non è detto che per forza devo cascarci no? E neanche il maggiore. Basta tristezza!!!!
__________________
dafne non è connesso  
 


Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire nuovi messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare files
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Vai al forum

Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Dopo il big ben griselda Esperienze 42 26-11-2010 13.18.46
12 FESTE IN 12 CASE DIVERSE *Sissi* Astrologia Occidentale 80 02-01-2009 12.03.33
Le Cinque Leggi della biblioteconomia applicate a tutto Uno Filosofia 9 06-03-2008 00.39.59
Numerologia...accenni Era Divinazione e tecniche conoscitive 17 17-07-2007 17.52.06


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 04.04.27.




Powered by vBulletin Copyright ©2000 - 2024, Jelsoft Enterprises Ltd.
Questo sito non è, nè può ritenersi assimilabile ad una testata giornalistica, viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale. Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina della l. n. 62 del 2001. Il materiale pubblicato è sotto la responsabilità dei rispettivi autori, tutti i diritti sono di Ermopoli.it che incoraggia la diffusione dei contenuti, purchè siano rispettati i seguenti principi: sia citata la fonte, non sia alterato il contenuto e non siano usati a scopo di lucro. P.iva 02268700271