Ermopoli
L'antica città della conoscenza
  
    
Torna indietro   Ermopoli > Forum > Tempio > Esoterismo > Tecniche Evolutive

 
 
Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Vecchio 28-02-2008, 13.00.19   #151
MaxFuryu
Cittadino/a Stabile
 
L'avatar di MaxFuryu
 
Data registrazione: 03-04-2005
Messaggi: 425
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Uno Visualizza messaggio
Oltre al training, durante il giorno ogni tanto dovresti ricordarti di portare l'attenzione sulle parti basse.
Lo sto facendo e sto notando che ci sono parti nelle gambe che sono freddissime.
Stamattina dopo un pò che ero sveglio ho provato a fare T, l'ho sempre fatto la sera, non avevo mai provato di mattina, sarà che forse il corpo appena sveglio è pesante di suo, ma mi è venuto molto semplice e molto più forte delle altre volte, ma solo per il lato destro del corpo, il lato sinistro ci ho dovuto mettere parecchio e non sono riuscito ad arrivare alla stessa intensità del lato destro
MaxFuryu non è connesso  
Vecchio 09-03-2008, 15.54.59   #152
Sole
Conosce ogni vicolo
 
Data registrazione: 31-08-2005
Messaggi: 5,656
Predefinito

Non riesco ad avere uguali risultati per entrabe le parti del corpo, le sento infatti diverse e non riesco ad integrarle, dovrei solo immaginare di farlo e allora rischio di illudermi e fare altro e non T.
La parte sinistra è come fluida, plasmabile, dentro scorre il calore e la pesantezza e la sento anche "piccola" rispetto alla destra che invece è come roccia fredda e cristallizzata in cui non scorre niente, fredda e dura e non so spiegare meglio il fatto che la sento più grande rispetto alla sinistra. La cosa probabilmente è riferita al fatto che la "problematica" della destra domina la sinistra.. boh non so.
Ho tentato di trasferrie la sensazione della sinistra sulla destra ma con molta fatica e in ogni caso non è una sensazione reale ma indotta e non credo che sia corretto e vada bene così. O si?
Continuano in ogni caso i brividi, non mi arrendo.. anzi si cerco di arrendermi e continuo.
Un piccolo traguardo però l'ho raggiunto ed è quello di sentire il calore non più solo a livello epidermico ma dentro la carne.
__________________
Se non sarò me stesso chi lo sarà per me? E se non ora, quando?
Sole non è connesso  
Vecchio 10-03-2008, 14.15.06   #153
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,699
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da MaxFuryu Visualizza messaggio
Lo sto facendo e sto notando che ci sono parti nelle gambe che sono freddissime.
Stamattina dopo un pò che ero sveglio ho provato a fare T, l'ho sempre fatto la sera, non avevo mai provato di mattina, sarà che forse il corpo appena sveglio è pesante di suo, ma mi è venuto molto semplice e molto più forte delle altre volte, ma solo per il lato destro del corpo, il lato sinistro ci ho dovuto mettere parecchio e non sono riuscito ad arrivare alla stessa intensità del lato destro
A tutti riuscirebbe meglio di mattina anche se non l'ho detto fino adesso per non condizionare, anche se l'idea che se ne continua ad avere è di rilassamento/riposo in realtà occorre energia per farlo, energia che non va persa, tant'è che se fatto bene può equivalere a ore di riposo, ma occorre l'energia per innescare il processo, allo stesso modo in cui un motore non parte senza batteria/motorino-avviamento o spinta.

Citazione:
Originalmente inviato da Sole Visualizza messaggio
Non riesco ad avere uguali risultati per entrabe le parti del corpo, le sento infatti diverse e non riesco ad integrarle, dovrei solo immaginare di farlo e allora rischio di illudermi e fare altro e non T.
La parte sinistra è come fluida, plasmabile, dentro scorre il calore e la pesantezza e la sento anche "piccola" rispetto alla destra che invece è come roccia fredda e cristallizzata in cui non scorre niente, fredda e dura e non so spiegare meglio il fatto che la sento più grande rispetto alla sinistra. La cosa probabilmente è riferita al fatto che la "problematica" della destra domina la sinistra.. boh non so.
Ho tentato di trasferrie la sensazione della sinistra sulla destra ma con molta fatica e in ogni caso non è una sensazione reale ma indotta e non credo che sia corretto e vada bene così. O si?
Continuano in ogni caso i brividi, non mi arrendo.. anzi si cerco di arrendermi e continuo.
Un piccolo traguardo però l'ho raggiunto ed è quello di sentire il calore non più solo a livello epidermico ma dentro la carne.
Non posso dirti molto altro che: "insisti".
Una componente immaginativa è necessaria, comunque occorre un veicolo che porta, spinge e irradia il segnale-comando nelle varie zone del corpo. In un certo senso potremmo definirla la mente "centrale", l'origine che si connette alle menti periferiche, in realtà c'è una sola mente, ma più andiamo sul materiale e più i confini si sentono e si deve trovare il modo di superarli.
Magari questo discorso lo riprendiamo-spostiamo a parte.
Comunque usa pure l'immaginazione l'importante è che ti ricordi che lo stai facendo e che questa non anestetizza e prende il posto del processo che deve essere anche fisico, devi averne coscienza sul fisico, risvegliare la coscienza fisica e immaginarla solo.
Uno non è connesso  
Vecchio 10-03-2008, 16.11.53   #154
jezebelius
Organizza eventi
 
L'avatar di jezebelius
 
Data registrazione: 27-02-2005
Messaggi: 1,865
Predefinito

Ho notato una cosa e forse gia la conoscevo.
Insomma nei periodi di stress, sicuramente non fisico ma mentale, non sono in grado di " tenere " una costanza per fare TA, posto che le altre volte che lo faccio può essere definita tale.
Mi sono accorto che faccio una faticaccia. Gia il solo "pensare" di fare TA mi mette in fibrillazione e non riesco ad essere concentrato su quel che dovrei fare ( il TA appunto) ma vengo, come dire, distratto da altro fosse, che ne so, pure lavare i piatti.
Ho notato che ci sono dei momenti, anche lunghi che possono essere giorni o settimane o anche gia nell'arco della settimana stessa, in cui il TA mi riesce, diciamo bene ed altri momenti in cui non mi riesce affatto, manco " stare li " e fare l'esercizio insistendo.
Se questo " insistere " mi riesce nella settimana, in quanto lo sforzo che faccio mi sembra proporzionale al periodo, questo stesso sforzo non mi riesce quando il periodo si presenta più lungo. Come una sorta di "intervallo" in cui ho bisogno di maggiore energia che faccio fatica a trovare in contraddizione col fatto che potrei trovarla se solo mi mettessi li e facessi.
Come dire che questi " alti e bassi " durante la settimana son semplicemente - si fa per dire - grazie allo sforzo e di quella intensità, superabili. Quando il periodo è lungo - tipo ogni due mesi, più o meno tra uno stress e l'altro - lo sforzo non mi riesce di tenerlo in maniera costante.
Non mi "fermo" e questo incide sulla pratica
__________________
Dr. Marc Haven
“Non deve essere l’alba di luce che deve iniziare ad avvisare la tua anima di tali doveri giornalieri e dell’ora in cui gli incensi devono bruciare sui fornelli; è la tua voce, solo lei che deve chiamare l’alba di luce e farla brillare sulla tua opera, alfine che tu possa dall’alto di questo Oriente, riversarla sulle nazioni addormentate nella loro inattività e sradicarle dalle tenebre in cui versano.”
jezebelius non è connesso  
Vecchio 12-03-2008, 01.06.24   #155
Sole
Conosce ogni vicolo
 
Data registrazione: 31-08-2005
Messaggi: 5,656
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Uno Visualizza messaggio


Non posso dirti molto altro che: "insisti".
Una componente immaginativa è necessaria, comunque occorre un veicolo che porta, spinge e irradia il segnale-comando nelle varie zone del corpo. In un certo senso potremmo definirla la mente "centrale", l'origine che si connette alle menti periferiche, in realtà c'è una sola mente, ma più andiamo sul materiale e più i confini si sentono e si deve trovare il modo di superarli.
Magari questo discorso lo riprendiamo-spostiamo a parte.
Comunque usa pure l'immaginazione l'importante è che ti ricordi che lo stai facendo e che questa non anestetizza e prende il posto del processo che deve essere anche fisico, devi averne coscienza sul fisico, risvegliare la coscienza fisica e immaginarla solo.
Ho provato, ma mi son distratta nel momento in cui il doloretto sciatico ( e lo so sono un macello... ) a destra l'ho sentito a sinistra.. a parte questa che mi ha fatto sorridere credo che l'invertire per ora possa essermi utile e riesca a mandare un messaggio dall'altra parte.
Grazie
__________________
Se non sarò me stesso chi lo sarà per me? E se non ora, quando?
Sole non è connesso  
Vecchio 20-03-2008, 20.21.06   #156
griselda
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di griselda
 
Data registrazione: 07-01-2006
Messaggi: 8,030
Predefinito

Credo di averlo già detto ma bon, è successo di nuovo, ad un certo punto del T.A. è stato come se scomparissi, non era sonno, non dormivo, mi è presa però una paura senza ragione, il cuore mi è iniziato a battere forte e mi sono anche presa in giro, dopo dicendomi: dove cavolo pensi di andare che paura hai di cosa? Avevo raggiunto un pace, una tranquillità, ero rilassata, non so che dire, quella sensazione di sparire mi ha spaventata, ma poi sparire da dove mi domandavo dopo? Mah!
__________________
------------------------

ORDINE RITMO ARMONIA
griselda non è connesso  
Vecchio 03-04-2008, 10.33.02   #157
griselda
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di griselda
 
Data registrazione: 07-01-2006
Messaggi: 8,030
Predefinito

Mi succede una cosa strana ad un certo punto dopo un po' che sento calore pesantezza il calore sembra aumentare e a quel punto mi vengono dei brividi come quelli quando hai freddo, ma come posso avere freddo che sono calda e sotto le coperte mi dico? Poi un'altra cosa io sento tutto il mio corpo caldo non mi pare di avvertire differenza tra una parte del corpo e l'altra, eppure finito di fare il T cosa succede? Che rannicchiandomi che è la mia posizione preferita per prendere sonno, che i piedi toccandosi mi dimostrano che il piede sinistro è freddo.
Ma come mi dico io? Ma se sentivo tutto il mio corpo caldo e pesante, come è possibile che il mio piede sia non freddissimo ma meno caldo del destro.
A questo punto mi chiedo se mi scaldo davvero o se la mente mi sta giocando un brutto tiro?
Qualcuno sa cosa dirmi?
__________________
------------------------

ORDINE RITMO ARMONIA
griselda non è connesso  
Vecchio 03-04-2008, 23.47.07   #158
Ray
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di Ray
 
Data registrazione: 10-08-2005
Messaggi: 7,218
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da griselda Visualizza messaggio
Mi succede una cosa strana ad un certo punto dopo un po' che sento calore pesantezza il calore sembra aumentare e a quel punto mi vengono dei brividi come quelli quando hai freddo, ma come posso avere freddo che sono calda e sotto le coperte mi dico?
Non capisco bene. Hai freddo o non hai freddo?

Citazione:
Originalmente inviato da griselda Visualizza messaggio
Poi un'altra cosa io sento tutto il mio corpo caldo non mi pare di avvertire differenza tra una parte del corpo e l'altra, eppure finito di fare il T cosa succede? Che rannicchiandomi che è la mia posizione preferita per prendere sonno, che i piedi toccandosi mi dimostrano che il piede sinistro è freddo.
Ma come mi dico io? Ma se sentivo tutto il mio corpo caldo e pesante, come è possibile che il mio piede sia non freddissimo ma meno caldo del destro.
A questo punto mi chiedo se mi scaldo davvero o se la mente mi sta giocando un brutto tiro?
Qualcuno sa cosa dirmi?
Il discorso è credo un po' complesso perchè concorrono vari fattori. Intanto quando i piedi si toccano tu percepisci la differenza di temperatura (più caldo o più freddo di) e non la temperatura effettiva. Potrebbero essere entrambi caldi o entrambi freddi.
Poi una cosa è la temperatura effettiva e un'altra la percezione. Nel T possiamo avere sensazioni di forte calore ma non credo che la tacca del termometro si muova. Non dico che non ci si scaldi davvero e che sia tutto sensazione ma sicuramente nel T sentiamo meglio, sentiamo di più.
A dirla tutta penso che percepiamo come calore anche qualcosa che non è il solito calore di cui siamo abituati e che, per altro, è molto più legato alla circolazione che all'effetiva temperatura del corpo.

In ogni caso molto è dovuto alla mente che cerca spiegazioni di qualcosa di non centrale per esempio rispetto al sentire calore durante l'esercizio. Non che non vadano notate queste cose, anzi, possono dare delle utili e interessanti indicazioni ma non credo che valga la pena di rompercisi la testa. Comunque dx e sx sono legate a "maschile" e "femminile", ma se durante l'esercizio non c'è grande differenza... invece se c'è dopo, quando si torna alla "normalità" potrebbe forse indicare una diversa velocità delle due parti di ritorno/rimbalzo/riassesto.
Ray non è connesso  
Vecchio 07-04-2008, 13.57.51   #159
griselda
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di griselda
 
Data registrazione: 07-01-2006
Messaggi: 8,030
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Ray Visualizza messaggio
Non capisco bene. Hai freddo o non hai freddo?



Il discorso è credo un po' complesso perchè concorrono vari fattori. Intanto quando i piedi si toccano tu percepisci la differenza di temperatura (più caldo o più freddo di) e non la temperatura effettiva. Potrebbero essere entrambi caldi o entrambi freddi.
Poi una cosa è la temperatura effettiva e un'altra la percezione. Nel T possiamo avere sensazioni di forte calore ma non credo che la tacca del termometro si muova. Non dico che non ci si scaldi davvero e che sia tutto sensazione ma sicuramente nel T sentiamo meglio, sentiamo di più.
A dirla tutta penso che percepiamo come calore anche qualcosa che non è il solito calore di cui siamo abituati e che, per altro, è molto più legato alla circolazione che all'effetiva temperatura del corpo.

In ogni caso molto è dovuto alla mente che cerca spiegazioni di qualcosa di non centrale per esempio rispetto al sentire calore durante l'esercizio. Non che non vadano notate queste cose, anzi, possono dare delle utili e interessanti indicazioni ma non credo che valga la pena di rompercisi la testa. Comunque dx e sx sono legate a "maschile" e "femminile", ma se durante l'esercizio non c'è grande differenza... invece se c'è dopo, quando si torna alla "normalità" potrebbe forse indicare una diversa velocità delle due parti di ritorno/rimbalzo/riassesto.
Scusa Ray, non avevo visto che avevi risposto, mi sa che devo aggiornare diversamente è già diverse volte che mi capita con la funzione che uso ora.
Grazie per le risposte.
Per quanto riguarda il freddo non mi è facile spiegarlo perchè sento caldo ma ho i brividi di freddo, forse lo posso associare per spiegare meglio a quando abbiamo la febbre alta, che non siamo freddi ma abbiamo lo stesso i brividi. Poi vabbeh con la febbre ci sono altre cose che qui non ho, ma la sensazione di brividi è la stessa come se quel gran caldo mi facesse l'effetto della febbre e scaricasse con i brividi, questo è spiegato mentalmente.

Ora volevo aggiungere un'altra cosa, motivo per cui sono entrata in sezione ed ho trovato il post, io per arrivare ad un rilassamento con calore e pesantezza devo stare almeno un'ora, dedicarmi un ora buona mi chiedo se questo è dovuto probabilmente alla mia costituzione alla difficoltà che ho nel rilassarmi e se va bene così. ( l'ultima domanda è per via della mia fretta )
__________________
------------------------

ORDINE RITMO ARMONIA
griselda non è connesso  
Vecchio 21-05-2008, 19.28.26   #160
MaxFuryu
Cittadino/a Stabile
 
L'avatar di MaxFuryu
 
Data registrazione: 03-04-2005
Messaggi: 425
Predefinito

ultimamente mi riesce meglio, però mi è cambiato il modo, nel senso che prima se c'era calore e poi mi distraevo, questo restava nello stesso punto fino a svanire, adesso invece se mi distraggo minimamente lo sento scendere allo stesso modo di come è salito, come se fosse un liquido in un tubo per rendere l'idea.
per il resto un pò di tempo fa dicevo della pressione ai due lati della testa, non ci ho fatto più caso e comunque adesso non c'è più, però nell'esercizio della ballerina in quei punti invece di pressione sento calore
MaxFuryu non è connesso  
Vecchio 22-05-2008, 16.57.38   #161
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,699
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da griselda Visualizza messaggio
alla difficoltà che ho nel rilassarmi e se va bene così.
Rilassarmi? Ho letto bene?

Citazione:
Originalmente inviato da MaxFuryu Visualizza messaggio
ultimamente mi riesce meglio, però mi è cambiato il modo, nel senso che prima se c'era calore e poi mi distraevo, questo restava nello stesso punto fino a svanire, adesso invece se mi distraggo minimamente lo sento scendere allo stesso modo di come è salito, come se fosse un liquido in un tubo per rendere l'idea.
per il resto un pò di tempo fa dicevo della pressione ai due lati della testa, non ci ho fatto più caso e comunque adesso non c'è più, però nell'esercizio della ballerina in quei punti invece di pressione sento calore
Bene, continua così
Uno non è connesso  
Vecchio 22-05-2008, 17.09.27   #162
griselda
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di griselda
 
Data registrazione: 07-01-2006
Messaggi: 8,030
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Uno Visualizza messaggio
Rilassarmi? Ho letto bene?
Chi mi passa un emoticon che suda grazie
Non devo rilassarmici? Ossignur non ho capito niente?
Andiamo bene.
__________________
------------------------

ORDINE RITMO ARMONIA
griselda non è connesso  
Vecchio 22-05-2008, 17.34.20   #163
jezebelius
Organizza eventi
 
L'avatar di jezebelius
 
Data registrazione: 27-02-2005
Messaggi: 1,865
Predefinito

Mhm..devo bacchettarmi da me. Infatti in questa settimana ho saltato un bel po.
Comunque ho notato che sento più nitidamente le parti del corpo, nel senso che, durante il richiamo del calore - perchè mi pare che si tratti di richiamo nel senso che c'è ma arriva da sotto - si attiva anche la pesantezza e nello stesso tempo - come ad esempio le dita dei piedi - le percepisco.
Percezione che rimane anche dopo devo dire e che, se durante la giornata la riprendo, ricordandomi appunto delle dita, percepisco come se stessi in TA anche se non del tutto.
La mente al di la di tutto, durante il TA se ne vuole andare ma cerco di sforzarmi affinchè non vada per fatti suoi. Come se la chiamassi a " dovere" e li si acquieta, almeno per un po, ma poi tenta di nuovo di andarsene.
__________________
Dr. Marc Haven
“Non deve essere l’alba di luce che deve iniziare ad avvisare la tua anima di tali doveri giornalieri e dell’ora in cui gli incensi devono bruciare sui fornelli; è la tua voce, solo lei che deve chiamare l’alba di luce e farla brillare sulla tua opera, alfine che tu possa dall’alto di questo Oriente, riversarla sulle nazioni addormentate nella loro inattività e sradicarle dalle tenebre in cui versano.”
jezebelius non è connesso  
Vecchio 28-06-2008, 17.06.36   #164
cassandra
Cittadino/a Stabile
 
L'avatar di cassandra
 
Data registrazione: 21-06-2007
Messaggi: 624
Predefinito

Avevo interrotto la pratica,ma da qualche giorno ho ripreso ed ora alla luce delle ultime discussioni in forum ho una domanda..ma il Training per esser fatto bene quale centro deve coinvolgere?
Perchè tra fisico e mentale l'approccio cambia di molto..
cassandra non è connesso  
Vecchio 28-06-2008, 19.18.08   #165
Ray
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di Ray
 
Data registrazione: 10-08-2005
Messaggi: 7,218
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da cassandra Visualizza messaggio
Avevo interrotto la pratica,ma da qualche giorno ho ripreso ed ora alla luce delle ultime discussioni in forum ho una domanda..ma il Training per esser fatto bene quale centro deve coinvolgere?
Perchè tra fisico e mentale l'approccio cambia di molto..
Io non so se siamo in grado di attivare e disattivare direttamente i centri... è una questione di attenzione e concentrazione, così come il TA è una questione di concentrazione. Sei tu che ti concentri (una delle azioni dell'essere), i centri operano a seconda di quel che fai e di come lo fai.

Vediamo un po': nel TA siamo immobili, quindi cosa farà (dovrebbe fare) il centro motore? La nostra attenzione è focalizzata sul corpo e abbiamo visto che i pensieri distraggono per lo più, cosa farà (dovrebbe fare) il centro intellettuale? E quello emotivo?

Noi facciamo delle azioni, non solo TA, e in esse i centri operano in un certo modo. Questo modo può essere il migliore possibile o avvicinarsi oppure totalmente confuso o avvicinarsi... ma in tutte le azioni che compiamo tutti e tre fanno qualcosa (anche "riposare" o essere quasi inattivi per mancanza di energia adatta, come quasi sempre col centro emotivo), tutto sta cosa fanno.
Ray non è connesso  
Vecchio 29-06-2008, 15.34.03   #166
cassandra
Cittadino/a Stabile
 
L'avatar di cassandra
 
Data registrazione: 21-06-2007
Messaggi: 624
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Ray Visualizza messaggio
Io non so se siamo in grado di attivare e disattivare direttamente i centri... è una questione di attenzione e concentrazione, così come il TA è una questione di concentrazione. Sei tu che ti concentri (una delle azioni dell'essere), i centri operano a seconda di quel che fai e di come lo fai.

Vediamo un po': nel TA siamo immobili, quindi cosa farà (dovrebbe fare) il centro motore? La nostra attenzione è focalizzata sul corpo e abbiamo visto che i pensieri distraggono per lo più, cosa farà (dovrebbe fare) il centro intellettuale? E quello emotivo?

Noi facciamo delle azioni, non solo TA, e in esse i centri operano in un certo modo. Questo modo può essere il migliore possibile o avvicinarsi oppure totalmente confuso o avvicinarsi... ma in tutte le azioni che compiamo tutti e tre fanno qualcosa (anche "riposare" o essere quasi inattivi per mancanza di energia adatta, come quasi sempre col centro emotivo), tutto sta cosa fanno.
Ray chi ha parlato di disattivare? ..neanche so se è possibile?
Mi rendo conto che ci vuole collaborazione,attenzione finchè non spunta qualcuno capace,attento e concentrato al punto da riuscire a gestirli..ma per questo forse è presto..
Comunque veniamo al ragionamento che mi hai aiutato a fare,il centro motore dovrebbe essere a riposo in un certo senso,così come l'emotivo..mentre il lavoro grosso tocca al centro mentale,il quale oltre a dover tenere a bada i pensieri (non andandoci dietro),deve anche indirizzare l'energia nei vari pezzi del corpo e sentirli..ascoltare cosa hanno da raccontare di noi..
cassandra non è connesso  
Vecchio 29-06-2008, 19.41.32   #167
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,699
Predefinito

Io direi di non pensare a quale centro si usa, il centro motore comunque dovrebbe insieme a quello emotivo scaldare e l'intellettuale sempre insieme al motore appesantire, ma ripeto non ci interessa molto, anzi crea distrazione e basta, quindi è meglio non pensarci proprio mentre si fa il training.
Piuttosto sarebbe meglio farlo costantemente che pensarci... eh?

Tra parentesi non vorrei (retorico) che questa domanda nasca dal discorso che facevamo sulla camminata nell'altra sezione, li parlavo di energia (mentale o fisica) e non di centri.
Uno non è connesso  
Vecchio 30-06-2008, 12.12.04   #168
cassandra
Cittadino/a Stabile
 
L'avatar di cassandra
 
Data registrazione: 21-06-2007
Messaggi: 624
Predefinito

E già...

cassandra non è connesso  
Vecchio 06-07-2008, 13.15.40   #169
jezebelius
Organizza eventi
 
L'avatar di jezebelius
 
Data registrazione: 27-02-2005
Messaggi: 1,865
Predefinito

Volevo chiedere una cosa, non solo per avere chiarimenti.

Ultimamente, nell'eseguire l'esercizio oltre che percepire il corpo " fisico", nel senso mediante il calore e la pesantezza, " sento", per almeno mi pare ( dal corpo, per ) una distanza di 5/7 cm una ulteriore massa che sarei portato a definire prolungamento, estensione del primo.
Non mi soffermo su questa percezione, di fatti continuo a fare l'esercizio, ma alla fine, nell'ascoltare il corpo nel quale sentirvi il flusso, la percezione di questo prolungamento diviene più nitida, non so come dire.
Posto che devo continuare a fare, volevo sapere però siamo nell'ambito della normalità o c'è qualcosa che non va e che deve essere corretta.

__________________
Dr. Marc Haven
“Non deve essere l’alba di luce che deve iniziare ad avvisare la tua anima di tali doveri giornalieri e dell’ora in cui gli incensi devono bruciare sui fornelli; è la tua voce, solo lei che deve chiamare l’alba di luce e farla brillare sulla tua opera, alfine che tu possa dall’alto di questo Oriente, riversarla sulle nazioni addormentate nella loro inattività e sradicarle dalle tenebre in cui versano.”
jezebelius non è connesso  
Vecchio 07-07-2008, 15.39.26   #170
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,699
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da jezebelius Visualizza messaggio
Posto che devo continuare a fare, volevo sapere però siamo nell'ambito della normalità o c'è qualcosa che non va e che deve essere corretta.
E' normale, con l'acuirsi della percezione può essere che si senta anche il campo intorno al corpo più materiale... però come hai già capito non devi badare la cosa.
Uno non è connesso  
Vecchio 11-07-2008, 15.15.11   #171
griselda
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di griselda
 
Data registrazione: 07-01-2006
Messaggi: 8,030
Predefinito

Oggi mi è successa una cosa strana facendo TA in pratica cercando di sentire calore e pesantezza oltre al calore, che non è mai molto caldo è direi tiepido, i piedi hanno iniziato a formicolare e spostandomi sopra sino alle cosce ( poi ho dovuto interrompere di colpo e devo dire che ho provato una sensazione bruttissima quasi di strappo vabbeh) sentivo come avete presente gli spilli di quando vi strizzano il poloso o anche quando vi si addormenta un arto? Stavo continuando per vedere cosa succedeva ma poi come ho detto sono stata interrotta. Ah altra cosa ho scoperto che per me è meglio iniziare dal piede sinistro.
Domanda: è normale che si possa sentire questo formicolamento?
Grazie.
__________________
------------------------

ORDINE RITMO ARMONIA
griselda non è connesso  
Vecchio 11-07-2008, 19.56.08   #172
Sole
Conosce ogni vicolo
 
Data registrazione: 31-08-2005
Messaggi: 5,656
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da griselda Visualizza messaggio
Domanda: è normale che si possa sentire questo formicolamento?
Grazie.
Lo sentivo anche io e lo sento ancora. Se pensiamo a quando il braccio si addormenta, nel momento in cui sveglia formicola, a volte duole anche. Questo perchè la circolazione che si era fermata ricomincia a circolare e a muoversi. I polpacci sono le memorie passate che si impressionano nel corpo e magari azzardo che si sta svegliando qualcosa a livello fisico.
E' un sentire il corpo per cui lo trovo positivo.
__________________
Se non sarò me stesso chi lo sarà per me? E se non ora, quando?
Sole non è connesso  
Vecchio 12-07-2008, 00.15.54   #173
Ray
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di Ray
 
Data registrazione: 10-08-2005
Messaggi: 7,218
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da griselda Visualizza messaggio
Oggi mi è successa una cosa strana facendo TA in pratica cercando di sentire calore e pesantezza oltre al calore, che non è mai molto caldo è direi tiepido, i piedi hanno iniziato a formicolare e spostandomi sopra sino alle cosce ( poi ho dovuto interrompere di colpo e devo dire che ho provato una sensazione bruttissima quasi di strappo vabbeh) sentivo come avete presente gli spilli di quando vi strizzano il poloso o anche quando vi si addormenta un arto? Stavo continuando per vedere cosa succedeva ma poi come ho detto sono stata interrotta. Ah altra cosa ho scoperto che per me è meglio iniziare dal piede sinistro.
Domanda: è normale che si possa sentire questo formicolamento?
Grazie.
Si, credo sia abbastanza normale sentire questo e un sacco di altre cose ancora più "strane" (la mente ne sa una più del diavolo).
In ogni caso da come la descrivi può essere più di una cosa, per quel che posso capirci io. Se è associato al calore il formicolio può essere relativo alla circolazione e ad un acuirsi della percezione della stessa. Se è un addormentamento, quindi un sentire meno, potrebbe darsi che non lo stavi facendo bene in quel momento e che non eri troppo concentrata, però boh. Comunque non ci darei più che tanto peso... alla fine, come ogni sensazione "strana" va a finire che distrae.
Ray non è connesso  
Vecchio 12-07-2008, 14.51.28   #174
griselda
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di griselda
 
Data registrazione: 07-01-2006
Messaggi: 8,030
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Ray Visualizza messaggio
Si, credo sia abbastanza normale sentire questo e un sacco di altre cose ancora più "strane" (la mente ne sa una più del diavolo).
In ogni caso da come la descrivi può essere più di una cosa, per quel che posso capirci io. Se è associato al calore il formicolio può essere relativo alla circolazione e ad un acuirsi della percezione della stessa. Se è un addormentamento, quindi un sentire meno, potrebbe darsi che non lo stavi facendo bene in quel momento e che non eri troppo concentrata, però boh. Comunque non ci darei più che tanto peso... alla fine, come ogni sensazione "strana" va a finire che distrae.
Eggià sono proprio un salame in effetti è sta mente che in tutti i modi mi sembra non voglia perdere il controllo me ne fa di tutti i colori ed io che faccio? Cedo. Ma roba da matti. Grazie Ray

P.S. no non era addormentato era solo formicolante.
__________________
------------------------

ORDINE RITMO ARMONIA
griselda non è connesso  
Vecchio 12-08-2008, 09.34.10   #175
dafne
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di dafne
 
Data registrazione: 24-09-2007
Messaggi: 3,630
Predefinito

Io ho ricominciato a provare...nessun gran risultato al momento, l'aver interrotto la pratica pare che abbia cancellato del tutto tutti i micro progressi che avevo fatto
La cosa strana di ieri sera è che mi sono messa tranquilla e ho avuto la percezione del mio corpo come se avessi 5 anni, gambe corte e torace piccolo, (ma testa gigante) poi ho pensato "sono troppo su" (il camice bianco è in arrivo..) e dal torace piccolo mi sono ritrovata del tutto nella testa.

Ok, questa è folle da spiegare ma mentre all'inizio era come se fossi di fronte a una finestra che vedeva il corpo, anche se piccolo, corto (pensavo fosse lontano ma ero proprio corta, come se avessi, appunto, 5 anni... ) mi sono ritrovata a vederne nulla, era come se fossi nella testa, negli occhi..uhum...non sono riuscita a concentrarmi per niente vero? Subito dopo infatti mi è venuto il nervoso, anzi, era quasi paura, ansia oserei dire,e ho dovuto alzarmi e poi accendermi la musica.

Ritento
dafne non è connesso  
 


Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire nuovi messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare files
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Vai al forum


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 06.02.08.




Powered by vBulletin Copyright ©2000 - 2024, Jelsoft Enterprises Ltd.
Questo sito non è, nè può ritenersi assimilabile ad una testata giornalistica, viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale. Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina della l. n. 62 del 2001. Il materiale pubblicato è sotto la responsabilità dei rispettivi autori, tutti i diritti sono di Ermopoli.it che incoraggia la diffusione dei contenuti, purchè siano rispettati i seguenti principi: sia citata la fonte, non sia alterato il contenuto e non siano usati a scopo di lucro. P.iva 02268700271