Ermopoli
L'antica città della conoscenza
  
    
Torna indietro   Ermopoli > Forum > Botteghe > Arte > Letteratura & Poesia

 
 
Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Vecchio 14-06-2007, 22.41.18   #1
Sole
Conosce ogni vicolo
 
Data registrazione: 31-08-2005
Messaggi: 5,653
Predefinito Biancaneve

Mi piacerebbe cominciare ad esplorare le favole di quando eravano piccoli con gli occhi dei grandi e dietro le parole scoprire il simbolo.
Già esiste in forum una discussione sulle favole, e di quanto celino, ma inizio di nuovo da qui per raccontarne una delle più celebri dei Fratelli Grimm per poi parlarne insieme se ci va

Biancaneve



C'erano una volta due regni uno a sud e l'altra a nord. I sovrani del nord avevano un figlio bello alto e robusto. Amava la caccia e il calore del sud. Così per un certo periodo dell'anno si recava nelle terre del sud a cacciare e aveva fatto amicizia con la casate del regno del nord che lo ospitava.
Il Principe cacciava si divertiva e portava a palazzo tutto ciò che cacciava per offrirlo alla figlia dei regnanti. La Principessa ne prendeva quanto bastava per nutrire tutto il palazzo, il resto veniva distribuito ai poveri che ringraziavano apprezzando.
Un giorno il Principe ebbe la fortuna di catturare un cervo e un capriolo. Tornato a palazzo li offrì come sempre alla Principessa che stavolta non ebbe lo stesso sorriso di sempre nell'accogliere il regalo. Ella accarezzando le bestiole morte e dopo essersi complimentata con il Principe per la prodezza disse che era un gran peccato averle uccise. Così il Principe rammaricato di non vedere il sorriso sulle labbra di Aurora disse che avrebbe mandato le bestiole all'asilo del paese e offrì a lei il resto della cacciogione il pescato e tutto il frutto della caccia. La Principessa commossa dal gesto generoso, lo ringraziò. Il Principe prese la mano di Aurora e baciandola la chiese in sposa ai sovrani.

Ultima modifica di Sole : 14-06-2007 alle ore 23.01.04.
Sole non è connesso  
Vecchio 14-06-2007, 22.55.07   #2
Sole
Conosce ogni vicolo
 
Data registrazione: 31-08-2005
Messaggi: 5,653
Predefinito

I sovrani chiesero ad Aurora se amasse il Principe e lei disse che se lui la amava non v'era ragione per cui lei non dovesse amare lui, e che sentiva che lo avrebbe amato molto!
La madre di lei contenta acconsentì allo sposalizio. Dopo due mesi furono sposati e andarono a vivere nel regno del nord.
Tutti si amavano e regnava l'armonia tra le corti i sovrani e i Principi.
Aurora pur felice come era desiderava tanto una bimba.
Un giorno mentre passeggaiva nei giardini imbiancati dalla neve del nord, cucendo abiti per i poveri, con l'ago che portava in mano si punse ed alcune gocce del suo sangue caddero nella candida neve. Guardando a terra ella pensò: ah se il buon Dio mi donasse una bimba dal colore del mio sangue e della neve sulla quale è caduto.
Il Signore la esaudì e nacque Biancaneve. La bella principessina cresceva e diventava sempre più bella, era la gioia di tutti.
Ma un giorno la mamma morì.
Per un anno la piansero tutti, regina giusta e assennata.
Dopo due anni il Re, padre di Biancaneve si rimaritò.

Ultima modifica di Sole : 14-06-2007 alle ore 22.57.23.
Sole non è connesso  
Vecchio 14-06-2007, 23.13.31   #3
Sole
Conosce ogni vicolo
 
Data registrazione: 31-08-2005
Messaggi: 5,653
Predefinito

La nuova regina era una donna molto vanitosa e il fatto che Biancaneve crescesse bella e amata da tutti le seccava molto.
Ogni giorno chiedeva al suo specchio fatato così: Dimmi specchietto, dimmelo schietto, ci son donne più belle di me?
-Si regina, Biancaneve è più bella di te.
La regina furibonda, aprofittando dell'assenza dal regno del re, chiamò un fido servo e gli ordinò di uccidere la principessina. Il povero servo obedì e il giorno dopo accompagnò B. sulla cima di un monte e qui si inginocchiò, le raccontò tutto e la pregò di andarsene via di non tornare pur di non doverla uccidere. B. accettò e disse al servo gentile di dire alla regina che era caduta in un burrone.
Così fece. Ma lo specchio fatato continuava a proclamare che B. era la più bella.

La giovane si incamminò nel bosco ma non sapeva dove andare e d'un tratto un cerbiatto le segnò la strada fin quando non vide una casetta e vi entrò... solo allora il cerbiatto scappò via.
B. trovò dentro la casetta una tavola apparecchiata ed imbandida per sette e sette lettini già rifatti. Era stanca ed affamata, sbocconcellò tutto e si addormentò.
Sole non è connesso  
Vecchio 14-06-2007, 23.37.31   #4
Sole
Conosce ogni vicolo
 
Data registrazione: 31-08-2005
Messaggi: 5,653
Predefinito

Tornarono i sette nani che abitavano la casetta e trovarono la B. addormentata, non la svegliarono, si lavorarono uno per uno le mani e le fecero da guardia a turno finchè non si svegliò. Quando aprì gli occhi tutti accorsero e subito al accolsero con affetto e le chiesero se voleva fare loro da mamma.
La regina però non si diede per vinta e cercò B. dopo aver scoperto dallo Specchio che era ancora viva.
La trovo e travestita da merciaia le conficcò un pettine avvelato nella testa. Biancaneve cadde a terra senza conoscenza. Tornarono i nani e la trovarono a terra, senza disperare le tolsero il pettine e ella rinvenì.
Dopo alcuni giorni di riposo la piccola si riprese e ricominciò a preparare loro la colazione e il pranzo e ad accudirli.
ma la malvagia regina fece ancora un tentativo.
Si mascherò ancora e in veste di fruttivendola andò alla casa dei nani gridando: arance e mele!
-Datemi otto mele, disse biancaneve.
-Eccole.
-per quanto?
-otto soldi e questa per voi perchè possiate assaggiarne.
E tirò fuori una mela in più e gliela porse, B. la addentò e cadde in un sonno profondissimo. La regina scappò ma inciampò e cadde nel burrone profondo in cui doveva essere gettata Biancaneve e morì.
Al castello non vedendo tornare la regina le dame diedero l'allarme ma nessuno l'aveva vista uscire e nessuno sapeva nulla perchè lei si era mascherata per non essere riconosciuta.
La notizia fece il giro della contea fino ad arrivare all'orecchio del re all'estero che fece pronto ritorno a casa.
Apprese anche la notizia della scomparsa della figlia e così diede inizio alle ricerche in tutto il regno.nessuno riuscì a trovarla.
Sole non è connesso  
Vecchio 14-06-2007, 23.47.21   #5
Sole
Conosce ogni vicolo
 
Data registrazione: 31-08-2005
Messaggi: 5,653
Predefinito

Intanto i nani piangevano e si disperavano per Biancaneve che non riuscivano a far rinvenire, per tre giorni la vegliarono e tentarono ogni cosa, dopo di che cominciarono a costruire una teca di vetro nella quale porla con un coperchio apribile. La lasciarono esposta all'aria per poterla vedere. Due di loro rimanevano di guardia a turno e gli altri andavano nelle miniere a lavorare.
Un bel giorno passò di là un principe che aveva conosciuto Biancaneve alla reggia di suo padre.

Incuriosito da due nani vicino ad una bara di vetro si avvicinò e chiese spiegazioni. I nani indicarono verso la cassa e lui sorpreso disse: ma quella è la Principessa Biancaneve!
I nani sussultarono.
Il cavaliere pose una mano sotto la nuca di B. e con quel gesto il pezzo di mela uscì fuori e B. si svegliò. Riconobbe il Principe Adalberto. Piano piano la piccola si riprese e i nanetti erano tutti felicioni di questo.
Il Principe e i nanetti la riaccompagnarono a casa, alla reggia, e il padre scoppiò di gioia. Le chiese di raccontarle tutto e così B. fece.
Biancaneve sposò il Principe e nanetti furono ospiti d'onore.

E tutti vissero felici e contenti.
Sole non è connesso  
Vecchio 27-06-2007, 23.43.31   #6
Sole
Conosce ogni vicolo
 
Data registrazione: 31-08-2005
Messaggi: 5,653
Predefinito

Ci vedo diverse cose in questa favola, così a braccio senza arte ne parte inizierei a raccontarla così come la vedo..

Il principe andando a caccia nel regno del sud, uccide e conquista gli animali di quel luogo.. se vediamo gli animlai come gli istinti è come se dominasse e conquistasse i suoi istinti. Li regala, offre... alla principessa, la quale usa il necessarioninete di più, il resto lo regala .. lo offre anch'essa.
Ci rivedo un pò un passo dei versi aurei: offrire ai demoni sotterranei e onorare gli dei.
Quando il principe orgoglioso e fiero offre alla principessa il cervo, trofeo onorevole di caccia.. in lei vede sofferenza. vede che ella non gradisce il trofeo ma vuole che si mostri per il suo nobile animo. così deve compiere un atto di abbandono, il suo amore per lei lo fa capitolare e abbandonare il possesso dell'animale, l'importanza dell'immagine che dimostrava. Abbandona la preda si lascia vincere dall'amore. E' in quel momento che gli istinti sono dominati e i due si possono incontrare nelle nozze.

Ci vedrei ancora qualcosa .. ma mi piacerebbe sentire voi se siete d'accordo o altro

Ultima modifica di Sole : 27-06-2007 alle ore 23.45.39.
Sole non è connesso  
Vecchio 28-06-2007, 05.23.42   #7
Ray
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di Ray
 
Data registrazione: 10-08-2005
Messaggi: 7,218
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Sole Visualizza messaggio
I sovrani chiesero ad Aurora se amasse il Principe e lei disse che se lui la amava non v'era ragione per cui lei non dovesse amare lui, e che sentiva che lo avrebbe amato molto!
Questo secondo me è un punto interessante. Al giorno d'oggi credo appaia inusitato...
Ray non è connesso  
Vecchio 01-07-2007, 13.00.47   #8
Era
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Era
 
Data registrazione: 29-05-2004
Messaggi: 2,671
Predefinito

Non solo i numeri ma anche i colori e i nomi
sono interessanti no?

Aurora (lascerei perdere Adalberto che non mi
dice niente...magari il saggio topo ne sa di più)
Biancaneve...Principe Azzurro...

Aurora...è l' attimo in cui le prime luci contrastano il buio
bianca > bianco il colore della purezza
neve > dà "importanza" al bianco anche se non sempre la neve è candida e pura....
Azzurro > indica capacità di comunicare...saggezza e
creatività.....
__________________
Dio mi conceda
la serenità di accettare
le cose che non posso cambiare
il coraggio di cambiare
quelle che posso cambiare
e la saggezza
di distinguere tra le une e le altre
Era non è connesso  
Vecchio 01-07-2007, 22.11.38   #9
Shanti
Partecipa agli eventi
 
L'avatar di Shanti
 
Data registrazione: 19-12-2004
Messaggi: 1,350
Predefinito

Citazione:
La regina furibonda, aprofittando dell'assenza dal regno del re, chiamò un fido servo e gli ordinò di uccidere la principessina. Il povero servo obedì e il giorno dopo accompagnò B. sulla cima di un monte e qui si inginocchiò, le raccontò tutto e la pregò di andarsene via di non tornare pur di non doverla uccidere. B. accettò e disse al servo gentile di dire alla regina che era caduta in un burrone.
Così fece. Ma lo specchio fatato continuava a proclamare che B. era la più bella.
Nella versione che ricordo la regina disse al servo di portarle il cuore di Biancaneve come prova della sua morte, mi sembra che le portò quello di un cerbiatto. In questa favola si nominano spesso questi animali, e fanno quasi sempre una brutta fine!
Citazione:
Originalmente inviato da Sole
Ci vedrei ancora qualcosa .. ma mi piacerebbe sentire voi se siete d'accordo o altro
E' interessante quello che hai visto nella prima parte della favola, che tra l'altro non ricordavo, ti seguo
Citazione:
Originalmente inviato da Era
Aurora (lascerei perdere Adalberto che non mi
dice niente...magari il saggio topo ne sa di più)
Aurora era anche il nome della principessa della favola La bella addormentata nel bosco.
Shanti non è connesso  
Vecchio 01-07-2007, 22.57.58   #10
griselda
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di griselda
 
Data registrazione: 07-01-2006
Messaggi: 8,029
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Sole Visualizza messaggio
Ci vedo diverse cose in questa favola, così a braccio senza arte ne parte inizierei a raccontarla così come la vedo..

Il principe andando a caccia nel regno del sud, uccide e conquista gli animali di quel luogo.. se vediamo gli animlai come gli istinti è come se dominasse e conquistasse i suoi istinti. Li regala, offre... alla principessa, la quale usa il necessarioninete di più, il resto lo regala .. lo offre anch'essa.
Ci rivedo un pò un passo dei versi aurei: offrire ai demoni sotterranei e onorare gli dei.
Quando il principe orgoglioso e fiero offre alla principessa il cervo, trofeo onorevole di caccia.. in lei vede sofferenza. vede che ella non gradisce il trofeo ma vuole che si mostri per il suo nobile animo. così deve compiere un atto di abbandono, il suo amore per lei lo fa capitolare e abbandonare il possesso dell'animale, l'importanza dell'immagine che dimostrava. Abbandona la preda si lascia vincere dall'amore. E' in quel momento che gli istinti sono dominati e i due si possono incontrare nelle nozze.

Ci vedrei ancora qualcosa .. ma mi piacerebbe sentire voi se siete d'accordo o altro
A parte che l'unica che conosco è quella disneyana del film...
Però ci provo nonostante gli impedimenti del pc ahah meglio dare la colpa a lui
Potrebbe essere che Aurora la madre e Biancaneve siano la stessa persona evoluzione interna non so come altro dire.
Aurora è quel momento della giornata in cui si apre come una piccola porta tra il buio e la luce.
Biancaneve nasce dal bianco e il rosso. (niente nero) uhm
Principe Azzurro lo Spirito Santo che vivifica?
La teca trasparente il vaso... un tipo di Lavoro?
Tre giorni... la morte Iniziatica.
Il pezzo di mela fatto rigurgitare dal Principe a Biancaneve mentre le tocca la nuca forse un rito di Iniziazione?Ma dopo non ha senso. Booh
Forse aveva ragione il pc di rifiutarsi...
griselda non è connesso  
Vecchio 01-07-2007, 23.09.55   #11
Ray
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di Ray
 
Data registrazione: 10-08-2005
Messaggi: 7,218
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Era Visualizza messaggio
Non solo i numeri ma anche i colori e i nomi
sono interessanti no?

Aurora (lascerei perdere Adalberto che non mi
dice niente...magari il saggio topo ne sa di più)
Biancaneve...Principe Azzurro...

Aurora...è l' attimo in cui le prime luci contrastano il buio
bianca > bianco il colore della purezza
neve > dà "importanza" al bianco anche se non sempre la neve è candida e pura....
Azzurro > indica capacità di comunicare...saggezza e
creatività.....
Citazione:
Originalmente inviato da Sole Visualizza messaggio
: ah se il buon Dio mi donasse una bimba dal colore del mio sangue e della neve sulla quale è caduto.
Il Signore la esaudì e nacque Biancaneve.
Non c'è solo il bianco in Biancaneve... questa è una delle favole in cui la simbologia alchemica è più evidente.
In favole come queste, come fa giustamente notare Era, tutto è simbolico, dai nomi ai colori... qualsiasi dettaglio non è li a caso e quelli che oggi si chiamano "puri espedienti narrativi" non compaiono. Se c'è un animale e non un altro c'è un motivo e così via...

Adalberto vuol dire "illustre per nobiltà" ovvero splendente per rango, nascita, eredità. Insomma, nato con la camicia. Ma anche restando generici, il nome comunica immediatamente e senza inutili spiegazioni che il personaggio in questione è di elevato rango... nobiltà che si estende alle sue doti spirituali... tradizionalmente non c'era differenza. Il lettore (anzi l'uditore) abituato alla simbologia identifica immediatamente la dignità spirituale. Anzi dal solo nome si fa un'idea precisa di chi si sta parlando.

Ultima modifica di Ray : 01-07-2007 alle ore 23.12.22.
Ray non è connesso  
Vecchio 02-07-2007, 13.27.33   #12
Era
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Era
 
Data registrazione: 29-05-2004
Messaggi: 2,671
Predefinito

Grazie Ray....
ero sicura che ci fosse una connessione....
ora anche il nome del principe ha una sua importanza...
proprio perchè nobile (anche nobiltà d' animo) è il
più adatto a risvegliare Aurora....creduta morta....
(morte iniziatica...rito di iniziazione)?
__________________
Dio mi conceda
la serenità di accettare
le cose che non posso cambiare
il coraggio di cambiare
quelle che posso cambiare
e la saggezza
di distinguere tra le une e le altre
Era non è connesso  
Vecchio 02-07-2007, 13.32.39   #13
turaz
Richiesta Cancellazione
 
Data registrazione: 27-06-2007
Messaggi: 2,098
Predefinito

anche "il vestito nuovo dell'imperatore"
e "la lampada di aladino" hanno il loro bel perchè a mio sentire
turaz non è connesso  
Vecchio 02-07-2007, 13.50.26   #14
Era
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Era
 
Data registrazione: 29-05-2004
Messaggi: 2,671
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da turaz Visualizza messaggio
anche "il vestito nuovo dell'imperatore"
e "la lampada di aladino" hanno il loro bel perchè a mio sentire
La gran parte hanno un perchè....non dimentichiamo
che le fiabe per bambini...son diventate tali dopo....
nascevano per gli adulti....

ok Turaz....si metta in coda...o apra una discussione
oggi al cinema Ermopoli è programmato Biancaneve

__________________
Dio mi conceda
la serenità di accettare
le cose che non posso cambiare
il coraggio di cambiare
quelle che posso cambiare
e la saggezza
di distinguere tra le une e le altre
Era non è connesso  
Vecchio 02-07-2007, 13.55.37   #15
turaz
Richiesta Cancellazione
 
Data registrazione: 27-06-2007
Messaggi: 2,098
Predefinito

beh su biancaneve (già bianca-neve credo sia molto eloquente=purezza assoluta)
mi pare abbiate sviscerato tutto o quasi ))))))
turaz non è connesso  
Vecchio 02-07-2007, 14.15.21   #16
Ray
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di Ray
 
Data registrazione: 10-08-2005
Messaggi: 7,218
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da turaz Visualizza messaggio
beh su biancaneve (già bianca-neve credo sia molto eloquente=purezza assoluta)
mi pare abbiate sviscerato tutto o quasi ))))))
tutto o quasi? Ah no, stavi scherzando... ok. In realtà non abbiamo sviscerato quasi nulla a mio modo di vedere. Proviamo a buttare li qualche spunto, poi magari ognuon ci mette del suo.

E' una favola tradizionale quindi simbolica. Per sua natura il simbolo (vedi simbolismo in esoterismo) è passibile di essere interpretato a qualsiasi livello. La correttezza dell'interpretazione dipende da come si adopera la chiave. Ovvero, data una chiave di lettura, che permette di "leggere" il racconto per analogia con quel qualcosa a cui la chiave lo collega, vanno rispettati i principi dell'ambito considerato.

Una delle prima chiavi, come in tutto, è quella "microcosmica", ovvero quella che collega il narrato al singolo individuo. In questo caso la fiaba è la narrazione di un'evoluzione spirituale (che tra le altre cose fornisce varie indicazioni). Applicare questa chiave fa spostare tutta la narrazione all'interno... ovvero l'individuo è l'ambiente e i vari personaggi sono personaggi interni. Poi ci sono varie ndicazioni nella narrazione che mostrano analogie con scienze tradizionali... abbiamo già citato l'alchimia. Il narratore che usa certi colori (ma non solo, certi metalli o altre cose) da una chiara indicazione al tipo di analogia da applicare.

Se guardiamo la fiaba in chiave interna, dobbiamo iniziare col dire che Biancaneve è l'anima...
Ray non è connesso  
Vecchio 02-07-2007, 14.48.43   #17
turaz
Richiesta Cancellazione
 
Data registrazione: 27-06-2007
Messaggi: 2,098
Predefinito

e i sette nani ))))?
chissà magari sono le sette distorsioni collegabili con i chakras... (inerzia= pisolo ecc. ecc.)

e il principe "azzurro" chi è?
boh magari lo "spirito" (IO divino)
turaz non è connesso  
Vecchio 05-07-2007, 09.20.58   #18
Ray
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di Ray
 
Data registrazione: 10-08-2005
Messaggi: 7,218
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da turaz Visualizza messaggio
e i sette nani ))))?
chissà magari sono le sette distorsioni collegabili con i chakras... (inerzia= pisolo ecc. ecc.)
Dal basso verso l'alto:
pisolo
mammolo
gongolo
cucciolo
eolo
brontolo
dotto


Scherzi a parte, che ne pensi? Ci può stare? Cambieresti l'ordine?

Ma soprattutto si potrebbero fare delle considerazioni. I nomi dei nani rimandano a caratteristiche che poi però devono evolvere, potremmo pensarle a situazioni di partenza o ad un certo stadio.

Altra cosa curiosa. I nani lavorano, ma quel tanto che basta alla loro sopravvivenza. Quando però arriva Biancaneve le cose cambiano...
Ray non è connesso  
Vecchio 05-07-2007, 09.58.37   #19
turaz
Richiesta Cancellazione
 
Data registrazione: 27-06-2007
Messaggi: 2,098
Predefinito

diciamo che per mia esperienza e a mio sentire sino a che lo spirito non "entra" in te vivi la dualità e annaspi...
quando lo "incontri" tutto cambia.
Trascendi la dualità ed esprimi pienamente le tue potenzialità equilibrando i chakras
turaz non è connesso  
Vecchio 05-07-2007, 10.11.52   #20
Grey Owl
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Grey Owl
 
Data registrazione: 24-01-2006
Messaggi: 2,100
Predefinito

Biancaneve entro' nella casetta dei 7 nani quando loro non c'erano... erano in miniera a lavorare... ognuno col proprio piccone a scavare...

A me fa' pensare ai tanti piccoli io... biancaneve (nella favola raccontata da Walt Disney) pulisce casa in loro assenza (aiutata dagli animali del bosco)... la casetta e' piena di polvere e di piatti sporchi... insomma una casetta disordinata e sporca.
Poi stanca si addormenta sui lettini... quando rincasarono ognuno di loro ha una reazione (caratteristica del nome) alla visione di bianca(come la)neve...

Biancaneve ha un ascendente su tutti quanti, pure brontolo ne e' innamorato... insegna loro a lavarsi con acqua e sapone... insomma a pulirsi dalla sporcizia... poi mangiano tutti insieme con a capotavola biancaneve... poi ognuno di loro balla con lei... tutti assieme in un ballo.

Lei rimane a casa mentre loro vanno a lavorare in miniera in cerca di pietre preziose... e poi e poi...
Grey Owl non è connesso  
Vecchio 05-07-2007, 10.17.32   #21
turaz
Richiesta Cancellazione
 
Data registrazione: 27-06-2007
Messaggi: 2,098
Predefinito

è un pò come quando leggi le caratteristiche dei segni zodiacali.
nel momento in cui incontri lo spirito qualcosa cambia.
equilibri te stesso e fai emergere i caratteri positivi
turaz non è connesso  
Vecchio 05-07-2007, 10.26.27   #22
RedWitch
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di RedWitch
 
Data registrazione: 20-12-2004
Messaggi: 3,537
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da turaz Visualizza messaggio
è un pò come quando leggi le caratteristiche dei segni zodiacali.
nel momento in cui incontri lo spirito qualcosa cambia.
equilibri te stesso e fai emergere i caratteri positivi
e dei caratteri "negativi" che ne facciamo?


Citazione:
Originalmente inviato da Grey Owl
A me fa' pensare ai tanti piccoli io... biancaneve (nella favola raccontata da Walt Disney) pulisce casa in loro assenza (aiutata dagli animali del bosco)... la casetta e' piena di polvere e di piatti sporchi... insomma una casetta disordinata e sporca.
Poi stanca si addormenta sui lettini... quando rincasarono ognuno di loro ha una reazione (caratteristica del nome) alla visione di bianca(come la)neve...

Biancaneve ha un ascendente su tutti quanti, pure brontolo ne e' innamorato... insegna loro a lavarsi con acqua e sapone... insomma a pulirsi dalla sporcizia... poi mangiano tutti insieme con a capotavola biancaneve... poi ognuno di loro balla con lei... tutti assieme in un ballo.
La casetta disordinata e sporca, mi fa pensare a quel che diceva Ray, sul fatto che i nani prima lavorassero solo per la sopravvivenza, lasciando perdere quindi altri aspetti, non meno importanti... poi Biancaneve arriva e li aiuta a sistemare , ma soprattutto ad imparare a farlo..
Se i nani sono i piccoli io Grey, identifichi Biancaneve come l' Io unificato? o come Maestro?
RedWitch non è connesso  
Vecchio 05-07-2007, 11.32.56   #23
turaz
Richiesta Cancellazione
 
Data registrazione: 27-06-2007
Messaggi: 2,098
Predefinito

i negativi li trascendi comprendendo.
ti è mai capitato di "unirti" al tuo spirito?
hai mai vissuto quell'esperienza in cui ti senti "coeso"con il tutto?
difficile spiegare a parole.
turaz non è connesso  
Vecchio 05-07-2007, 12.15.24   #24
RedWitch
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di RedWitch
 
Data registrazione: 20-12-2004
Messaggi: 3,537
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da turaz Visualizza messaggio
i negativi li trascendi comprendendo.
ti è mai capitato di "unirti" al tuo spirito?
hai mai vissuto quell'esperienza in cui ti senti "coeso"con il tutto?
difficile spiegare a parole.
Qui trascendiamo il senso del post e andiamo OT
Sì ci sono cose che è difficile spiegare a parole, ma non credo si possano trascendere aspetti "negativi" privilegiando quelli "positivi"..
Non capisco bene il senso del tuo post Turaz, da parte mia, posso dire che forse ho avuto qualche barlume di unione*.. trascendi caratteristiche negative comprendendo cosa?

ps:*(sempre se ho capito cosa intendi..)

Ultima modifica di RedWitch : 05-07-2007 alle ore 12.22.24. Motivo: aggiunta ps
RedWitch non è connesso  
Vecchio 05-07-2007, 12.19.31   #25
Grey Owl
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Grey Owl
 
Data registrazione: 24-01-2006
Messaggi: 2,100
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da RedWitch Visualizza messaggio
Se i nani sono i piccoli io Grey, identifichi Biancaneve come l' Io unificato? o come Maestro?
Beh... si diceva prima che Biancaneve e' l'anima (vedi Ray) ma penso che lo si possa vedere anche come il centro di gravita' permanente...

Porto il discorso sulla figura della nuova regina... si legge che era una donna molto vanitosa... ricordo la frase celebre nel racconto di Walt Disney: "Specchio servo delle mie brame (brama di conoscenza)... chi e' la piu' bella del reame?".

A me fa' pensare all'importanza personale (IP)... all'identificazione... all'illusione... e' contro l'anima candida e pura di Biancaneve (bianco)... di fatto ha i capelli corvini, austera, prepotente, vanesia ed egocentrica (nero)...

Grey Owl non è connesso  
 


Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire nuovi messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare files
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Vai al forum


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 01.50.01.




Powered by vBulletin Copyright ©2000 - 2024, Jelsoft Enterprises Ltd.
Questo sito non è, nè può ritenersi assimilabile ad una testata giornalistica, viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale. Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina della l. n. 62 del 2001. Il materiale pubblicato è sotto la responsabilità dei rispettivi autori, tutti i diritti sono di Ermopoli.it che incoraggia la diffusione dei contenuti, purchè siano rispettati i seguenti principi: sia citata la fonte, non sia alterato il contenuto e non siano usati a scopo di lucro. P.iva 02268700271