Ermopoli
L'antica città della conoscenza
  
    
Torna indietro   Ermopoli > Forum > Tempio > Tradizioni Spirituali ed Esoteriche

 
 
Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Vecchio 10-02-2007, 21.07.25   #26
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,695
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Shanti Visualizza messaggio
Finchè arriva al centro... quindi può anche essere riscagliata e non farcela? Mi sembrava di aver capito che le frecce sono tutte di metallo, seppur diverse, non leggo di legno
E ancora, questi gruppi di frecce partono tutte dallo stesso Arco? La freccia al buio della feretra è il Dio che riposa in se stesso (Assoluto?) e l'Arciere che cosa sarebbe, forse il Dio creatore?
Esatto non intendevo che alcune fossero di legno e altre di metallo, ma che alcune vadano a centro e altre no... quindi magari non sono ben bilanciate, non hanno una struttura che permetta quel centro....
Comunque Ayn ci ha preso... perchè alla fine l'Arco prova ogni tipo di tiro, quello che arriva a centro non è poi meglio (anche se visto dal punto di vista della freccia si) degli altri è una delle infinite possibilità
La faretra (che con strana "coincidenza" assomiglia a feretro) è il non manifesto che insieme a al manifesto (Dio creatore ) è l'Assoluto
Uno non è connesso  
Vecchio 10-02-2007, 21.14.51   #27
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,695
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da 'ayn soph Visualizza messaggio
dal primo punto ne deriva, che non si parla di un solo Creatore ma di più Creatori.
poi l'immortalità sottintesa dalla freccia non ha niente a che vedere con il lancio a bersaglio, quindi immortalità a prescindere dal tipo di freccia.
altro per ora no
Si ci sono più archi... quindi creatori di lanci, anche se la faretra e l'insieme dei lanci sono tutto Uno (non me)
L'arco è immortale, la freccia è immortale in quanto una freccia (un tipo d freccia) sempre vivrà, non specificatemente quella freccia e tutto ciò che ha visto nel percorso verso il bersaglio.... quello comunque lo vede l'arco, l'arciere... ma la freccia se non va al centro poi viene rifusa per essere provata con qualche piccola modifica, se va a centro invece rimane e anche lei ricorda il viaggio....
Uno non è connesso  
Vecchio 10-02-2007, 21.49.36   #28
'ayn soph
Bannato/a
 
Data registrazione: 14-12-2006
Messaggi: 1,893
Predefinito

tutte le frecce formano una possibilità e uno sperimetare insieme lo scibile,
e l'arco con la faretra sono l'origine di questa attività, fin qui credo che vada.
oltre vendo solo creatori di creatori in mondi che si attorcigliano ma che non potranno essere mai Una sola Realtà..
'ayn soph non è connesso  
Vecchio 11-02-2007, 17.08.06   #29
stella
Organizza eventi
 
L'avatar di stella
 
Data registrazione: 09-04-2006
Messaggi: 2,233
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Uno Visualizza messaggio

Finchè la freccia è nella faretra *1 è eterna, non esiste il lancio, non esiste il bersaglio, sta benedetta freccia sta al buio della faretra (meditate su sto buio, di solito tanto bistrattato). Di colpo *2 l'Arciere decide di scagliare la freccia, questa esce dal buio, entra nell'esistenza *3 ma l'Arciere ancora si limita a tendere l'arco, quindi la freccia pur esistendo è immortale, la sua vita , il suo scopo è eterno pur essendo indefinito senza conoscenza *4. L'Arciere scocca la freccia, siamo nel creato, adesso c'è uno scopo, quella freccia ha un bersaglio, gruppi di frecce hanno lo stesso bersaglio finchè una andrà al centro di quel bersaglio.
La partenza della freccia è la nascita, l'arrivo al bersaglio è la morte.*5


*1: Dio che riposa in se stesso
*2 In realtà avviene in continuazione al di fuori del tempo come noi lo percepiamo
*3 Dio pensa la creazione, ma ancora non le da autonomia, siamo nell'eden
*4 Prima della mela, necessaria perchè l'uomo acquisisca la possibilità del libero arbitrio
*5 Qui sarebbe da dire ma fuori discorso che l'Arciere va a riprendere la freccia che arriva al bersaglio, perchè ha funzionato bene... quella freccia torna sull'arco ed è immortale finchè viene riscagliata, finchè arriva al centro... le altre dato che sono metalliche vengono rifuse per farne di nuove.... quindi non si perdono le proprietà ma sono frecce diverse (insomma non è la reincarnazione che passa, l'esperienza che rimane non è quella delle frecce, è quella dell'Arco (Spirito)


Mi sembra che ci sia a sufficienza... (mancano parecchie cosette, ma mi sembra bene che le cerchi/aggiunga qualcun'altro) se non basta aggiungo... possiamo anche vedere i singoli versetti, anche se sarebbe meglio lo faceste voi....
L'arciere che tiene le frecce nella faretra dove stanno ferme al buio:
Questo significa che in potenza tutto è possibile, il buio è un'esistenza latente, che ancora si deve esprimere....
Questo per analogia mi fa pensare a dove eravamo prima di nascere....
O anche al caos primordiale immerso nelle tenebre....
La luce rappresenta la vita, infatti non per niente nascere si dice anche venire alla luce...

Dal racconto della Genesi e dalla tua interpretazione la freccia è partita ed entrata nell'esistenza dei singoli individui dopo l'episodio della mela, perchè da qui inizia la storia e prima era come in gestazione e quindi immortale, non essendo stata compiuta nessuna azione specifica, ci voleva la conoscenza del bene e del male per farla partire....
Quindi l'uomo ha perso l'immortalità per acquisire la conoscenza e farne esperienza... e per ritornare, con tutta la conoscenza, alle origini, cioè all'arciere....
Centrare il bersaglio vuol dire tornare a Dio, pur rispettando la libertà individuale o libero arbitrio di cui l'uomo sta facendo uso....
Quindi la morte sarebbe l'unico modo per tornare alle origini...
In quanto alle frecce che non vanno a bersaglio, alla fine della corsa c'è il buio, la non vita, l'assenza di Dio....
stella non è connesso  
Vecchio 12-02-2007, 02.39.00   #30
Shanti
Partecipa agli eventi
 
L'avatar di Shanti
 
Data registrazione: 19-12-2004
Messaggi: 1,350
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Stella
in quanto alle frecce che non vanno a bersaglio, alla fine della corsa c'è il buio, la non vita, l'assenza di Dio....
Ma se vengono rifuse la corsa non è stata inutile, hanno comunque sperimentato qualcosa e questo non va perso se l'Arciere deve usare le freccie per fare tutte le esperienze possibili, giusto?
Shanti non è connesso  
Vecchio 12-02-2007, 13.15.06   #31
stella
Organizza eventi
 
L'avatar di stella
 
Data registrazione: 09-04-2006
Messaggi: 2,233
Predefinito

Ci sono frecce che non vanno a bersaglio perchè l'arco non era abbastanza teso, o perchè qualcosa nel percorso le ha fatte deviare... ma possono deviare di poco o di molto oppure mancarlo proprio del tutto e andare perdute...
Se l'arciere le rifonde delle freccie iniziali non rimarrà più nulla, quelle frecce non esistono più quindi per esse c'è la non esistenza e il buio (dalla luce della vita).
La morte spirituale o eterna è proprio questa....
Mentre la morte fisica è solo un passaggio.

L'esperienza di quelle frecce resta nel tempo....

Ultima modifica di stella : 12-02-2007 alle ore 13.23.21.
stella non è connesso  
Vecchio 12-02-2007, 18.44.49   #32
'ayn soph
Bannato/a
 
Data registrazione: 14-12-2006
Messaggi: 1,893
Predefinito

i breatharianisti, inseguono la teoria dell'immortalità,
costoro vivono senza nutrirsi né dormire, e sono in grado di mutare a loro piacimento la temperatura corporea.

"Breatharianismo è la capacità di assorbire tutti gli elementi nutritivi - vitamine e cibi dei quali si ha bisogno per avere un veicolo fisico sano - dalla forza vitale universale o energia chi. Colui che lo pratica non ha bisogno di cibo. Se si vuole divenire breathariani occorre esercitare il dominio sulla propria mente, attuare cioè una consapevole riprogrammazione della memoria cellulare, eliminando ogni convinzione limitativa e meschina."

nomi famosi:
"Il conte di Saint Germain, che compose le opere attribuite a Shakespeare: non lo si vide mangiare né bere in pubblico, e mantenne per secoli un'età indefinita. Maestri come Sai Baba, Babaji ed altri yoghi dell'Himalaya, i quali non hanno bisogno di alimentarsi. Altri maestri spirituali sono rimasti per 40 giorni senza acqua né cibo. L' "immortalista" più ragguardevole si dice sia Bhartriji, yoghi di duemila anni. Secondo Leonard Orr, il fondatore del Rebirthing, Bhartriji ha la sua residenza in un ashram nel villaggio di Bhartara, nel distretto di Alwar, nello stato indiano del Rajasthan."

Ultima modifica di 'ayn soph : 12-02-2007 alle ore 18.55.37.
'ayn soph non è connesso  
Vecchio 12-02-2007, 20.23.08   #33
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,695
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da 'ayn soph Visualizza messaggio
i breatharianisti, inseguono la teoria dell'immortalità,
costoro vivono senza nutrirsi né dormire, e sono in grado di mutare a loro piacimento la temperatura corporea.
Vivrebbero.... io non ho ancora avuto il piacere di conoscerne uno anche se ho avuto modo di adocchiare un libricino anno fa....
Parlano di un rituale di... 21 giorni se non ricordo male... il che paragonato ad un Gesù (su cui faccio senz'altro più affidamento) che passò 40 giorni nel deserto mi sembra veramente assurdo.
Detto questo, è possibile essere al di sopra delle leggi naturali ma prima di arrivare a quello (e si potrebbe discutere a parte se e perchè) ci sono altre cose da fare, per esempio imparare a pensare come è emerso nell'altra discussione, altrimenti ad alcune manifestazioni più semplici (tipo la temperatura) ci si può arrivare abbastanza facilmente sotto ipnosi o autoipnosi ma a me non piacerebbe....
Uno non è connesso  
Vecchio 08-11-2009, 22.49.26   #34
Elohim
Ristruttura la casa
 
Data registrazione: 23-07-2009
Messaggi: 283
Predefinito

Io ritornerei all'inizio.
Citazione:
Originalmente inviato da stella Visualizza messaggio
Leggendo il terzo capitolo del libro della Genesi si evince che l'uomo era stato creato immortale, grazie ai frutti dell'albero della vita, a cui non ha più potuto accedere dopo il peccato originale.
Questo significa che l'uomo è stato creato per la vita, e non per la morte, che è la conseguenza di una divisione fra l'uomo e Dio.

Quindi la vita è materiale. E poi è successo qualcosa al Dna umano... e l'essere umano è divenuto mortale. Ciò che prima non era.
Citazione:
Per riavere la vera vita, bisognerebbe stare sempre connessi con Dio, e "morire a questo mondo" per rinascere "nuovi"...

Se dovevamo essere spirituali non saremmo materiali....
Citazione:
Perciò l'immortalità fisica cui verte la ricerca scientifica altro non è che essere legati troppo a questo mondo materiale, mentre la vera vita sta su un altro piano, che ancora non possiamo comprendere in pieno...

Chi lo dice? Ne abbiamo le prove?
Citazione:
Per questo dico che in questo mondo terreno l'immortalità è controproducente, è illusoria anche se sembra promettere vita, è condannarsi a rimanere in questa dimensione per forza di cose imperfetta... è, oserei dire, involuzione anzichè evoluzione e soprattutto forzare la legge naturale, che è legge di Dio...
Duqneu qualcosa non torna... Se prima Dio crea l'essere umano immortale.... Poi gliela toglie e diventa mortale per un qualcosa che l'essere umano avrebbe commesso... Perchè la vita sarebbe illusoria? E chi dice che vi sia una dimensione più perfetta?
Love
__________________
Gli Elohim dissero: "Facciamo l'uomo a nostra immagine e somiglianza"
Elohim non è connesso  
Vecchio 09-11-2009, 00.02.00   #35
stella
Organizza eventi
 
L'avatar di stella
 
Data registrazione: 09-04-2006
Messaggi: 2,233
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Elohim Visualizza messaggio
Quindi la vita è materiale. E poi è successo qualcosa al Dna umano... e l'essere umano è divenuto mortale. Ciò che prima non era.
Per l'uomo la vita non è solo materiale, è anche spirituale. Per quanto riguarda quello che è successo, e che ha messo un limite alla vita dell'uomo, è stata l'illusione che trasgrendendo ad un suo ordine, l'uomo potesse essere uguale a Dio acquistando tutta la conoscenza. La conseguenza è stata che ha cominciato a fare e a sperimentare anche il male, perciò Dio ha messo un limite ai suoi giorni. Senza sperimentare il male e la morte non avrebbe potuto avere tutta la conoscenza ma solo una parte, quindi Dio non ha fatto altro che accontentarlo.
Prendo lo spunto da questo per dire anche che per forza di cose questo si trasmette di generazione in generazione, da un essere mortale non può nascere un essere immortale.
La faccenda che qualcosa sia mutato nel suo Dna, secondo il tuo punto di vista, può corrispondere al vero, ma questo sempre in conseguenza di un'azione contraria alla volontà di Dio.

Citazione:
Originalmente inviato da Elohim Visualizza messaggio
Se dovevamo essere spirituali non saremmo materiali....
Eravamo spirirtuali perchè c'era una connessione continua fra l'uomo e Dio, che si è interrotta quando la volontà dell'uomo non combaciava più con quella di Dio, provocando una divisione.
Però nell'uomo è rimasta la spiritualità che è la ricerca di Dio e il desiderio di sanare questa frattura, e questa ricerca non è nella materia ma nello spirito e si riflette nelle sue azioni.

Citazione:
Originalmente inviato da Elohim Visualizza messaggio
Citazione:
Perciò l'immortalità fisica cui verte la ricerca scientifica altro non è che essere legati troppo a questo mondo materiale, mentre la vera vita sta su un altro piano, che ancora non possiamo comprendere in pieno...
Chi lo dice? Ne abbiamo le prove?
Le prove ci sono nelle promesse di Dio che non si smente mai... nella sua volontà che ogni uomo ritrovi l'originale comunione con Dio....
Anche se nella nostra dimensione non siamo ancora nell'altro piano, si può logicamente intuire che esiste, e non certo in questo mondo.

Citazione:
Originalmente inviato da Elohim Visualizza messaggio
Duqneu qualcosa non torna... Se prima Dio crea l'essere umano immortale.... Poi gliela toglie e diventa mortale per un qualcosa che l'essere umano avrebbe commesso... Perchè la vita sarebbe illusoria? E chi dice che vi sia una dimensione più perfetta?
Love
Per la prima parte ti ho già risposto.
La vita sarebbe illusoria perchè tutto ciò che è materiale prima o poi decade, perciò se l'uomo è destinato da Dio a essere immortale non può esserlo solo nell'ambito materiale, ma può esserlo su un altro piano, dove non esistono il peccato e la morte, e come vedi la morte deriva dal peccato, cioè dalla divisione da Dio.
stella non è connesso  
Vecchio 10-11-2009, 19.01.37   #36
Elohim
Ristruttura la casa
 
Data registrazione: 23-07-2009
Messaggi: 283
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da stella Visualizza messaggio
Per l'uomo la vita non è solo materiale, è anche spirituale.

Chi lo dice? Ne abbiamo le prove convensionali?
Citazione:
Per quanto riguarda quello che è successo, e che ha messo un limite alla vita dell'uomo, è stata l'illusione che trasgrendendo ad un suo ordine, l'uomo potesse essere uguale a Dio acquistando tutta la conoscenza. La conseguenza è stata che ha cominciato a fare e a sperimentare anche il male, perciò Dio ha messo un limite ai suoi giorni. Senza sperimentare il male e la morte non avrebbe potuto avere tutta la conoscenza ma solo una parte, quindi Dio non ha fatto altro che accontentarlo.

Quindi il Dio Onnisciente, Onnipresente ecc. avrebbe creato l'uomo senza sapere prima, cosa avrebbe fatto quell'uomo? Non torna....
Citazione:
Prendo lo spunto da questo per dire anche che per forza di cose questo si trasmette di generazione in generazione, da un essere mortale non può nascere un essere immortale.
La faccenda che qualcosa sia mutato nel suo Dna, secondo il tuo punto di vista, può corrispondere al vero, ma questo sempre in conseguenza di un'azione contraria alla volontà di Dio.

Se Dio avesse voluto l'uomo diverso, lo avrebbe gia fatto.. Contraria alla volontà di quale Dio?
Citazione:
Eravamo spirirtuali perchè c'era una connessione continua fra l'uomo e Dio, che si è interrotta quando la volontà dell'uomo non combaciava più con quella di Dio, provocando una divisione.

Secondo la Bibbia non c'era alcun legame "spirituale". Anzi Dio è ben fisico e visibile. Non dimentichiamo che Dio (o meglio Yhwh) passeggiando (atto fisico) nell'Eden non vide Adamo ed Eva e li chiamò. Se Dio fosse come si dice, avrebbe passeggiato o avrebbe chiamato idue umani? Essendo onnisciente saprebbe bene dove erano.
Citazione:
Però nell'uomo è rimasta la spiritualità che è la ricerca di Dio e il desiderio di sanare questa frattura, e questa ricerca non è nella materia ma nello spirito e si riflette nelle sue azioni.

Il dolore umano è nella nostra testa. Sorridiamo e gioiamo se si vuole vivere bene. Non è col dolore che si migliora la vita.
Citazione:
Le prove ci sono nelle promesse di Dio che non si smente mai... nella sua volontà che ogni uomo ritrovi l'originale comunione con Dio....

L'unica unione che possiamo sperimentare è quella con l'universo, Energia, se piace chiamarlo Dio va bene ma questa Energia non sarebbe cosciente. Quindi non creatrice ne con volontà.
Citazione:
Anche se nella nostra dimensione non siamo ancora nell'altro piano, si può logicamente intuire che esiste, e non certo in questo mondo.

Io non sento altri piani. Solo questo e Energia.
Citazione:
Per la prima parte ti ho già risposto.
La vita sarebbe illusoria perchè tutto ciò che è materiale prima o poi decade, perciò se l'uomo è destinato da Dio a essere immortale non può esserlo solo nell'ambito materiale, ma può esserlo su un altro piano, dove non esistono il peccato e la morte, e come vedi la morte deriva dal peccato, cioè dalla divisione da Dio.
Peccato? quale peccato? Questo è ancora il vecchio concetto catto-giudaico di 4000 e 2000 anni fa....

Love
__________________
Gli Elohim dissero: "Facciamo l'uomo a nostra immagine e somiglianza"
Elohim non è connesso  
Vecchio 10-11-2009, 22.04.04   #37
stella
Organizza eventi
 
L'avatar di stella
 
Data registrazione: 09-04-2006
Messaggi: 2,233
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Elohim Visualizza messaggio
Chi lo dice? Ne abbiamo le prove convensionali?
Che l'uomo oltre che di un corpo materiale possegga anche una spiritualità, ce lo dice la storia, in quanto l'uomo fin dal principio ha sentito che oltre alla vita materiale c'è dell'altro che la trascende, altrimenti come li spieghi i riti antichi, i sacrifici agli dei, ecc. ? Se si vive solo nel materiale tutto questo non avrebbe alcun senso, invece questi riti continuano ancora oggi, quindi in questo modo tutte queste persone lo testimoniano con le loro azioni.
Comunque ognuno lo sperimenta dentro di sè....

Citazione:
Originalmente inviato da Elohim Visualizza messaggio
Quindi il Dio Onnisciente, Onnipresente ecc. avrebbe creato l'uomo senza sapere prima, cosa avrebbe fatto quell'uomo? Non torna....
Ti potrei fare la stessa domanda rispetto agli Elhoim: una volta messo l'uomo sulla terra sapevano e prevedevano già tutto quello che avrebbe fatto ?
Ma immagino che questa risposta non soddisfi la tua richiesta, quindi cercherò di spiegarti come la vedo io:
Dio sa già tutto in quanto Onnipotente, ma con quel richiamo ha costretto l'uomo a mettersi di fronte alla propria responsabilità, infatti l'atteggiamento dell'uomo era cambiato nei suoi confronti, dato che cercava di nascondersi, segno di paura, cosa che prima non succedeva perchè stava in comunione con lui, comunione che si è interrotta con la trasgressione.
Inoltre Dio ha voluto che l'uomo fosse libero di decidere il suo destino, ma anche di accettarne le conseguenze.

Citazione:
Originalmente inviato da Elohim Visualizza messaggio
Se Dio avesse voluto l'uomo diverso, lo avrebbe gia fatto.. Contraria alla volontà di quale Dio?
Quando creò l'uomo Dio disse che "era molto buono" quindi perfetto, per essere perfetto doveva essere libero, in tutta libertà è caduto in tentazione, o preferisci un Dio che crea tanti automi incapaci di decidere autonomamente e di fare esperienza ?

La volontà di Dio non è altro che far sì che la natura delle cose e dell'universo faccia il suo corso armoniosamente, ogni infrazione a questa volontà crea disarmonia e soprattutto è controproducente per l'uomo.

Citazione:
Originalmente inviato da Elohim Visualizza messaggio
Secondo la Bibbia non c'era alcun legame "spirituale". Anzi Dio è ben fisico e visibile. Non dimentichiamo che Dio (o meglio Yhwh) passeggiando (atto fisico) nell'Eden non vide Adamo ed Eva e li chiamò. Se Dio fosse come si dice, avrebbe passeggiato o avrebbe chiamato idue umani? Essendo onnisciente saprebbe bene dove erano.
Il fatto che Dio passeggi e conversi con loro nel giardino è un'immagine per indicare la familiarità e la comunione che avevano con Dio, da nessuna parte è descritto che Dio avesse un corpo fisico nel giardino di Eden, cosa che è avvenuta con l'incarnazione nella persona di Gesù Cristo, qui veramente chi passeggiava e conversava con lui era come lo facesse con Dio, ma qui è O.T.
Il fatto che non li vede, letto in chiave spirituale, può significare che sentendo che la comunione con lui si è interrotta li chiama per metterli di fronte alle loro azioni.
Ripeto che Dio non avrebbe avuto bisogno di tutto questo perche essendo Onniscente sa tutto, è per l'uomo dunque che fa questo non per un suo limite.


Citazione:
Originalmente inviato da Elohim Visualizza messaggio
Il dolore umano è nella nostra testa. Sorridiamo e gioiamo se si vuole vivere bene. Non è col dolore che si migliora la vita.
Sul dolore umano si potrebbero scrivere pagine e pagine... sono d'accordo con te, con il dolore non si migliora la vita, anche se ci sono dolori e dolori, ma sembra quasi che in questa storia dei nostri progenitori l'uomo vada a cercarselo, non gli viene certo da Dio ma è conseguenza delle sue azioni che hanno creato una disarmonia che ha investito non solo l'uomo ma anche la natura.

Citazione:
Originalmente inviato da Elohim Visualizza messaggio
L'unica unione che possiamo sperimentare è quella con l'universo, Energia, se piace chiamarlo Dio va bene ma questa Energia non sarebbe cosciente. Quindi non creatrice ne con volontà.
Tu dici che l'Energia dell'universo non è cosciente e priva di volontà, quindi non è creatrice, e su questo sono d'accordo.
Ma ammetterei che questa energia è usata intelligentemente, basta osservare la natura e soprattutto noi stessi, quindi al di là di questa energia c'è Dio che la usa.
L'intelligenza che dal caos crea l'ordine, quella è fin dal principio e per forza di cose deve essere superiore ai primi esseri creati, ed è quella che chiamo la Volontà di Dio.
Secondo te chi avrebbe dato l'intelligenza e la scienza agli Elohim ?
E' molto difficile pensare che dall'eternità (assenza di tempo) questi creino altri esseri che a loro volta ne creano altri e così all'infinito.
Insomma secondo te l'intelligenza e la materia da dove vengono ?

Citazione:
Originalmente inviato da Elohim Visualizza messaggio
Io non sento altri piani. Solo questo e Energia.
Non hai mai sentito parlare dell'uomo 4 e della sua evoluzione ? Ma questo lo lascio spiegare da chi lo sa fare meglio di me....

Citazione:
Originalmente inviato da Elohim Visualizza messaggio
Peccato? quale peccato? Questo è ancora il vecchio concetto catto-giudaico di 4000 e 2000 anni fa....
Anche sul concetto di peccato si potrebbero scrivere pagine e pagine...
Ti dico solo che il peccato è un peccato per l'uomo perchè lo priva della comunione con Dio, non certo per Dio che comunque è....

stella non è connesso  
Vecchio 11-11-2009, 13.29.44   #38
Elohim
Ristruttura la casa
 
Data registrazione: 23-07-2009
Messaggi: 283
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da stella Visualizza messaggio
Che l'uomo oltre che di un corpo materiale possegga anche una spiritualità, ce lo dice la storia, in quanto l'uomo fin dal principio ha sentito che oltre alla vita materiale c'è dell'altro che la trascende, altrimenti come li spieghi i riti antichi, i sacrifici agli dei, ecc. ? Se si vive solo nel materiale tutto questo non avrebbe alcun senso, invece questi riti continuano ancora oggi, quindi in questo modo tutte queste persone lo testimoniano con le loro azioni.
CE lo dice chi? La storia? Io non lo vedrei affatto... E' solo un'illusione delle paure ancestrali dell'esssere umano a fare riti. Gli dei, come dico in altri tread, sarebbero stati Et in possesso di tecnologia avanzata. I riti sarebbero il perpetrarsi di azioni tipo "culti cargo" ad esempio che ancora oggi esiste una tribu che aspetta uil ritorno di un aviatoreche scese durante la guerra mondiale. Cerca e vedi. Nulla di spirtuale quindi.

Citazione:
Comunque ognuno lo sperimenta dentro di sè....
Su questo concordo. E' semrpe un fatto personale.
Citazione:
Ti potrei fare la stessa domanda rispetto agli Elhoim: una volta messo l'uomo sulla terra sapevano e prevedevano già tutto quello che avrebbe fatto?
Essendo esseri umani, certamente no.
Citazione:
Ma immagino che questa risposta non soddisfi la tua richiesta, quindi cercherò di spiegarti come la vedo io:
Dio sa già tutto in quanto Onnipotente, ma con quel richiamo ha costretto l'uomo a mettersi di fronte alla propria responsabilità, infatti l'atteggiamento dell'uomo era cambiato nei suoi confronti, dato che cercava di nascondersi, segno di paura, cosa che prima non succedeva perchè stava in comunione con lui, comunione che si è interrotta con la trasgressione.
Inoltre Dio ha voluto che l'uomo fosse libero di decidere il suo destino, ma anche di accettarne le conseguenze.
Se Dio (se esiste questo Dio Onnisciente e Onnipotente e Onnipresente) fosse come dici ... Non avrebbe creato l'uomo cosi. Che dio sarebbe, quello che fa una creatura per farla soffrire? Se foosse stato come immagini tu avrebbe saputo già come avrebbe reagito l'essere creato, no? Se No non è Onnisciente. O no?
Citazione:

Quando creò l'uomo Dio disse che "era molto buono" quindi perfetto, per essere perfetto doveva essere libero, in tutta libertà è caduto in tentazione, o preferisci un Dio che crea tanti automi incapaci di decidere autonomamente e di fare esperienza ?
Lo sono già gli animali--- Caduto dove? in tentazione?
Ancora la mentalita catt-ebraca di millenni fa? Cresciamo per favore....

Citazione:
La volontà di Dio non è altro che far sì che la natura delle cose e dell'universo faccia il suo corso armoniosamente, ogni infrazione a questa volontà crea disarmonia e soprattutto è controproducente per l'uomo.
Chi lo dice? Ripeto quanto è detto sopra?
Citazione:
Il fatto che Dio passeggi e conversi con loro nel giardino è un'immagine per indicare la familiarità e la comunione che avevano con Dio, da nessuna parte è descritto che Dio avesse un corpo fisico nel giardino di Eden, cosa che è avvenuta con l'incarnazione nella persona di Gesù Cristo, qui veramente chi passeggiava e conversava con lui era come lo facesse con Dio, ma qui è O.T.
Il fatto che non li vede, letto in chiave spirituale, può significare che sentendo che la comunione con lui si è interrotta li chiama per metterli di fronte alle loro azioni.
Ripeto che Dio non avrebbe avuto bisogno di tutto questo perche essendo Onniscente sa tutto, è per l'uomo dunque che fa questo non per un suo limite.
Buona notte ... Mi sa che qua si è solo intrisi di pseudo credenze e persuasioni millenarie. Siamo nell'era di poter capire NON DI CREDERE....
Citazione:
Sul dolore umano si potrebbero scrivere pagine e pagine... sono d'accordo con te, con il dolore non si migliora la vita, anche se ci sono dolori e dolori, ma sembra quasi che in questa storia dei nostri progenitori l'uomo vada a cercarselo, non gli viene certo da Dio ma è conseguenza delle sue azioni che hanno creato una disarmonia che ha investito non solo l'uomo ma anche la natura.
Ma guarda un pò ...ancora la concezione del peccato originale.... Antiquatissima...
Citazione:
Tu dici che l'Energia dell'universo non è cosciente e priva di volontà, quindi non è creatrice, e su questo sono d'accordo.
Ma ammetterei che questa energia è usata intelligentemente, basta osservare la natura e soprattutto noi stessi, quindi al di là di questa energia c'è Dio che la usa.
L'intelligenza che dal caos crea l'ordine, quella è fin dal principio e per forza di cose deve essere superiore ai primi esseri creati, ed è quella che chiamo la Volontà di Dio.
Appunto il noto Disegno intelligente che crea. Io invece non lo vedo così. Mi dispiace...
Citazione:
Secondo te chi avrebbe dato l'intelligenza e la scienza agli Elohim ?
E' molto difficile pensare che dall'eternità (assenza di tempo) questi creino altri esseri che a loro volta ne creano altri e così all'infinito.
Insomma secondo te l'intelligenza e la materia da dove vengono ?
L'intelligenza da cellule di un certo tipo. La materia lo suggerisce Einstein cosa sarebbe.

Citazione:
Non hai mai sentito parlare dell'uomo 4 e della sua evoluzione ? Ma questo lo lascio spiegare da chi lo sa fare meglio di me....
Deciditi o Dio o evoluzione....
Citazione:
Anche sul concetto di peccato si potrebbero scrivere pagine e pagine...
Ti dico solo che il peccato è un peccato per l'uomo perchè lo priva della comunione con Dio, non certo per Dio che comunque è....
Per me è un discorso chiuso. Il peccato non esiste. Libera di crederlo. Se ti va. Così stai tranquilla con la coscienza. E non temi niente (illusione).
Love
__________________
Gli Elohim dissero: "Facciamo l'uomo a nostra immagine e somiglianza"
Elohim non è connesso  
Vecchio 12-11-2009, 11.51.58   #39
Ombra
Cittadino/a
 
Data registrazione: 11-11-2009
Messaggi: 166
Predefinito

Alla metà delle persone che non credono nel peccato, conviene non credervi. Che poi uno crede negli et e non crede in Dio fa davvero ridere. I raeliani aumentano.
Ombra non è connesso  
Vecchio 12-11-2009, 13.14.55   #40
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,695
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Ombra Visualizza messaggio
Che poi uno crede negli et e non crede in Dio fa davvero ridere.
E vabbeh, ognuno crede a/in quello che preferisce, non possiamo e non dobbiamo per questo mettere al muro chi crede e/o professa cose diverse dal nostro pensiero o anche dalla realtà.
Uno non è connesso  
Vecchio 12-11-2009, 14.42.24   #41
Ray
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di Ray
 
Data registrazione: 10-08-2005
Messaggi: 7,218
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Uno Visualizza messaggio
E vabbeh, ognuno crede a/in quello che preferisce, non possiamo e non dobbiamo per questo mettere al muro chi crede e/o professa cose diverse dal nostro pensiero
Già...

Citazione:
Originalmente inviato da Elohim Visualizza messaggio
Caduto dove? in tentazione?
Ancora la mentalita catt-ebraca di millenni fa? Cresciamo per favore....

Ray non è connesso  
Vecchio 15-11-2009, 00.21.28   #42
centomila
Ristruttura la casa
 
L'avatar di centomila
 
Data registrazione: 22-12-2007
Messaggi: 305
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Elohim Visualizza messaggio
Se Dio (se esiste questo Dio Onnisciente e Onnipotente e Onnipresente) fosse come dici ... Se No non è Onnisciente. O no?
Appunto, no. Per come la vedo se Dio esiste non è onnipotente, onnisciente, etc. Non ti vorrai basare sulle teologia delle 3 monoteiste? Può Dio, tanto per fare un esempio, togliere la legge dei gravi dal nostro universo lasciando inalterate le cose così come sono adesso?

Citazione:
Originalmente inviato da Elohim Visualizza messaggio
Buona notte ... Mi sa che qua si è solo intrisi di pseudo credenze e persuasioni millenarie. Siamo nell'era di poter capire NON DI CREDERE....
Capire? Forse ipotizzare........

Citazione:
Originalmente inviato da Elohim Visualizza messaggio
Il peccato non esiste.
Non so come vuoi chiamare la sostanziale impotenza umana di perseguire i propri obiettivi che mirabilmente San Paolo sintetizza in: "non faccio il bene che voglio ma il male che non voglio."

Trovale pure un altro nome ma ciò che indica mi pare sia incontrovertibile.
__________________
L'unico vero insuccesso nella lotta consiste nello smettere di combattere.
centomila non è connesso  
Vecchio 15-11-2009, 02.07.13   #43
filoumenanike
Organizza eventi
 
L'avatar di filoumenanike
 
Data registrazione: 05-12-2008
Messaggi: 1,712
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da centomila Visualizza messaggio
Appunto, no. Per come la vedo se Dio esiste non è onnipotente, onnisciente, etc. Non ti vorrai basare sulle teologia delle 3 monoteiste? Può Dio, tanto per fare un esempio, togliere la legge dei gravi dal nostro universo lasciando inalterate le cose così come sono adesso?
Senza basarci sulle concezioni delle religioni monoteiste, annche in filosofia il concetto di Dio = Assoluto è molto simile all'idea di un 'Entità perfetta, eterna, senza tempo, tale da essere completa in sè.
Se dunque questa Entità o Assoluto o Dio, comunque lo si voglia chiamare, esiste deve essere superiore e comprensiva di tutto l'universo, in sè racchiude il divenire, l'essere, il bene e il male, la vita e la morte.
L'uomo fa parte integrante dell'Assoluto, riesce a percepire solo alcuni strati del mistero, non è stato creato ma è il frutto di un divenire all'interno del tutto, fa parte del grande organismo di Dio, come gli organi o le cellule nel corpo umano. A seconda dei diversi gradi di sensibilità propria, l'umanità si avvicina alla verità, forse i grandi iniziati, illuminati, hanno avuto la percezione reale di questo mistero che è la nostra vita.
Il mistero stesso che avvolge anche gli scienziati quando arrivano al punto limite della conoscenza fisica, fa sorgere l'idea dell'Assoluto, di Dio.
Se anche credessi alla possibilità di essere una emanazione di extraterrestri, mi porrei comunque la domanda finale :" ma da dove vengono gli ET, quale è la loro origine, di quale mistero sono rappresentanti?"
filoumenanike non è connesso  
Vecchio 18-11-2009, 20.19.31   #44
Elohim
Ristruttura la casa
 
Data registrazione: 23-07-2009
Messaggi: 283
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da filoumenanike Visualizza messaggio
L'uomo fa parte integrante dell'Assoluto, riesce a percepire solo alcuni strati del mistero, non è stato creato ma è il frutto di un divenire all'interno del tutto, fa parte del grande organismo di Dio, come gli organi o le cellule nel corpo umano.

L'Essere umano fa parte dell'Universo, dell'infinito, ecc. e per noi (raeliani) l'universo è una particella di di un altro corpo. Cosi nell'intinitamente grande così nell'infinitamente piccolo.
Citazione:
A seconda dei diversi gradi di sensibilità propria, l'umanità si avvicina alla verità, forse i grandi iniziati, illuminati, hanno avuto la percezione reale di questo mistero che è la nostra vita.

Verissimo. Ma Anche gli illumanti hanno una coscienza finita... E tutto si comprende in base al proprio essere.
Citazione:
Il mistero stesso che avvolge anche gli scienziati quando arrivano al punto limite della conoscenza fisica, fa sorgere l'idea dell'Assoluto, di Dio.
Se anche credessi alla possibilità di essere una emanazione di extraterrestri, mi porrei comunque la domanda finale :" ma da dove vengono gli ET, quale è la loro origine, di quale mistero sono rappresentanti?"
Essi sarebbero stati creati da altri esseri in un infinito ciclo di creazioni. Mistero? Sono le religioni a crearli i misteri. Essi cercano di scorprire sempre di più tramite la scienza.
Love
__________________
Gli Elohim dissero: "Facciamo l'uomo a nostra immagine e somiglianza"
Elohim non è connesso  
Vecchio 19-11-2009, 00.32.30   #45
Sole
Conosce ogni vicolo
 
Data registrazione: 31-08-2005
Messaggi: 5,653
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Elohim Visualizza messaggio
Essi sarebbero stati creati da altri esseri in un infinito ciclo di creazioni. Mistero? Sono le religioni a crearli i misteri. Essi cercano di scorprire sempre di più tramite la scienza.
Love
E chi ha creato quelli che hanno creato loro? E poi chi ha creato quelli che hanno creato i loro che hanno creato loro che hanno creato noi?
Questa risposta non risponde al quesito ma lascia il mistero, si il mistero su dove ha origine la vita, non solo nostra anceh se ti limiti a questa ma dell'universo intero e il senso di essa.
Se per te questa risposta è soddisfacente rispetto il tuo modo ma non puoi affermare che le religioni creano i misteri laddove non risolvi la questione. Teologicamente il mistero è risolto in parte. Raelianamente no, o almeno fin'ora non hai ancora detto nulla che lasci pensare alla soluzione.

La scienza sostiene che siamo nati da un'esplosione caotica, almeno è qualcosa, almeno c'è la teoria.

Dire che sono creati da altri e altri da altri è come uno specchio che specchia se stesso ma per farlo deve avere inevitabilmente un'origine altrimenti non può specchiarsi, che poi sia troppo lontano e troppo infinito per essere compreso posso capirlo... ma porta inevitabilemte il discorso ad un essere o realtà immensamente grande quando immensamente assoluto quanto immensamente infinito in quanto contiene in se gli immensamente infiniti.
Elohim, dove è il principio? In quanto inifnito non c'è principio?
__________________
Se non sarò me stesso chi lo sarà per me? E se non ora, quando?
Sole non è connesso  
Vecchio 19-11-2009, 18.29.11   #46
Elohim
Ristruttura la casa
 
Data registrazione: 23-07-2009
Messaggi: 283
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Sole Visualizza messaggio
Elohim, dove è il principio? In quanto inifnito non c'è principio?
Già detto vi sarebbero state e vi sarebbero infinite creazioni sia nell'infinitammente grande che ci contiene sia nell'infinitamente piccolo che conteniamo.
Non ci sarebbe principio. Nè nell'infinitamente grande nè nell'infinitamente piccolo.
Love
__________________
Gli Elohim dissero: "Facciamo l'uomo a nostra immagine e somiglianza"
Elohim non è connesso  
Vecchio 20-11-2009, 01.34.23   #47
filoumenanike
Organizza eventi
 
L'avatar di filoumenanike
 
Data registrazione: 05-12-2008
Messaggi: 1,712
Predefinito

Per quanto riguarda il mistero cui nessuno sa dare reali risposte concrete ti ha risosto esaurientemente Sole, alla fine resta il punto interrogativo gigante dell'inizio del tutto.

La tua risposta mi sembra data ad occhi chiusi, con volontà caparbia di non voler vedere, ragionare...ma come si può reggere in piedi la teoria di continue creazioni senza nè capo nè coda...è il caso di dire!!!!

ti rinnovo la domanda Love per chi?
filoumenanike non è connesso  
Vecchio 20-11-2009, 16.41.11   #48
Edera
Bannato/a
 
Data registrazione: 28-04-2009
Messaggi: 1,834
Predefinito

Mi associo a Sole e a Filo.
Io so solo che gira e mischia, teorie o meno, alla fine la mia sensazione da essere umano comune è sempre quella di essere avvolta da una fitta coltre di buio universale insondabile. Ho iniziato ad osservarla quando sono uscita dalla pancia e se avrò grazia, potrò osservarla un'altra sessantina di anni.
La domanda rimane sempre la stessa: Cosa sono e perchè. Risolverla con una creazione infinita che s'infila una nell'altra senza principio e fine mi sembra un'escamotage per non sbattere nuovamente addosso al muro Un pò come decidere di credere ciecamente a una religione e chiudere la questione. Ti dico la verità mi è venuta più volte la tentazione per lo meno avrei trovato una qualche forma di tranquillità. Ma niente da fare non funziona, ho una vocina bastardissima che distrugge qualsiasi porto sicuro quindi mi tocca continuare a osservare questo cielo insondabile senza cintura di sicurezza.
Non voglio denigrare la tua teoria eh, anzi la trovo migliore rispetto ad altre.
Edera non è connesso  
Vecchio 20-11-2009, 19.52.58   #49
Elohim
Ristruttura la casa
 
Data registrazione: 23-07-2009
Messaggi: 283
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da filoumenanike Visualizza messaggio
Per quanto riguarda il mistero cui nessuno sa dare reali risposte concrete ti ha risosto esaurientemente Sole, alla fine resta il punto interrogativo gigante dell'inizio del tutto.

Ovviamente... Può essere...
Citazione:
La tua risposta mi sembra data ad occhi chiusi, con volontà caparbia di non voler vedere, ragionare...ma come si può reggere in piedi la teoria di continue creazioni senza nè capo nè coda...è il caso di dire!!!!

I miei discorsi se li si legge bene non rappresentano nè risposte ad occhi chiusi, nè volonta caparbia di non vedere, ragionare. Se si sa leggere l'italiano lo si vede.
Non sta nulla in piedi, nemmeno la presunta creazione da parte di un Dio onnipresente, Onnisciente ecc.

Citazione:
ti rinnovo la domanda Love per chi?
Già risposto...
Love
__________________
Gli Elohim dissero: "Facciamo l'uomo a nostra immagine e somiglianza"
Elohim non è connesso  
Vecchio 20-11-2009, 21.15.23   #50
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,695
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Elohim Visualizza messaggio
I miei discorsi se li si legge bene non rappresentano nè risposte ad occhi chiusi, nè volonta caparbia di non vedere, ragionare.
Inzommmma......
Uno non è connesso  
 


Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire nuovi messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare files
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Vai al forum

Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Le Cellule Immortali 'ayn soph Scienza 14 08-11-2009 22.14.36


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 00.28.19.




Powered by vBulletin Copyright ©2000 - 2024, Jelsoft Enterprises Ltd.
Questo sito non è, nè può ritenersi assimilabile ad una testata giornalistica, viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale. Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina della l. n. 62 del 2001. Il materiale pubblicato è sotto la responsabilità dei rispettivi autori, tutti i diritti sono di Ermopoli.it che incoraggia la diffusione dei contenuti, purchè siano rispettati i seguenti principi: sia citata la fonte, non sia alterato il contenuto e non siano usati a scopo di lucro. P.iva 02268700271