Ermopoli
L'antica città della conoscenza
  
    
Torna indietro   Ermopoli > Forum > Tempio > Psicologia moderna e antica

 
 
Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Vecchio 22-03-2005, 23.29.43   #1
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,699
Predefinito

Hai hai qui toccherò altre suscettibilità ma non sono capace di non dire ciò che vedo, almeno qua...
Quelle poche volte che vedo... o forse meglio ascolto il telegiornale sento spesso questa parola, l'ho sentita per i militari che tornavano nelle bare, la sento spesso per poliziotti o appartenenti ad altre forze dell'ordine, l'ho sentita anche per il militare che è morto per incidente con l'arma.... etc etc
Sarà che nella mia immaginazione la parola Eroe è legata ai miti (es greci) è legata ad uomini singoli che hanno fatto cose epiche (vabbeh bisognerebbe indagare se sono solo fantasie o c'è qualche fondo di verità) cose che ad un singolo uomo sembrano precluse, ma il legante... la qualità fondamentale che per me deve esserci in un gesto eroico è la non aspettativa di ricompensa....
Esempi un uomo comune che trovandosi a passare davanti un asilo che si sia incendiato, se entra all'interno per salvare i bambini incurante di ciò che rischia, cioè che potrebbe lasciarci le penne... è per me un eroe...
Secondo voi c'è differenza tra un muratore che cade dall'impalcatura e muore mentre sta lavorando per mantenere la famiglia e un militare che è volontario all'estero con stipendio maggiorato? Perchè al secondo dovranno essere concessi onorificenze e al primo no? Perchè alla famiglia del secondo si daranno aiuti in varia maniera e alla famiglia del primo no?
Non è un discorso antimilitarista (anche se sono contro la guerra) ma per inquadrare quale è il metro di misura della società di oggi.
O è voluto? O è quello che vogliono far credere i media... Io non la penso così e mi piacerebbe avere un raffronto per capire se è una montatura/indottrinamento o se proprio ragionano tutti così...
Certo il forum di Ermopoli fa poco testo... potremmo anche essere affini... però siccome ho visto anche idee diverse in altre argomenti aspetto
Uno non è connesso  
Vecchio 23-03-2005, 14.44.51   #2
Era
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Era
 
Data registrazione: 29-05-2004
Messaggi: 2,671
Predefinito

penso che l' eroe è quello che non sa di esserlo...
è colui o colei....che al bisogno non pensa ...agisce....
è qualcosa che ha dentro...qualcosa che scatta
al di fuori della notizia...dei media........

i militari? i giornalisti rapiti in terra "malata"?
insomma questi lo fanno di mestiere...se vanno
in luoghi dove c'è guerra...lo dovrebbero mettere in
preventivo questo rischio o no?

per quanto mi riguarda l' eroe e quello che ha rischiato
la sua vita. per salvare centinaia di bambini dalle ss
è quello che nel film : hotel ruanda..fa la stessa cosa
eroe è il personaggio di benigni in la vita è bella

questi eroi....esistono nella realtà....si!...ma non sanno di esserlo

__________________
Dio mi conceda
la serenità di accettare
le cose che non posso cambiare
il coraggio di cambiare
quelle che posso cambiare
e la saggezza
di distinguere tra le une e le altre
Era non è connesso  
Vecchio 28-03-2005, 16.54.20   #3
Amy
Ristruttura la casa
 
Data registrazione: 26-10-2004
Residenza: Milano prov.
Messaggi: 185
Predefinito

...sono d'accordo con Era...

Ma aggiungo, basandomi sull'esempio di Uno, che c'è una sostanziale differenza tra il muratore e il militare...Il muratore fa un lavoro...tutte le mattine si alza e va a lavorare come chiunque altro..senza pensare alla morte! Il militare va in guerra...ma non necessariamente (vedi i militari morti in missioni di pace)...consapevole che potrebbe essere ucciso!
Se si misura tutto con il denaro, allora Uno sono d'accordo con te...vengono strapagati (non tutti) e se rischiano la vita le famiglie sono tutelate....ma allora come la mettiamo con i calciatori o le stars dello spettacolo???? ma secondo me qui il denaro non c'entra nulla....il materialismo in questo caso DEVE essere lasciato da parte...Non voglio dire che ogni militare che muore è un eroe...ma nel momento in cui salva una sola vita...lo diventa...anche se era il suo lavoro!
Amy non è connesso  
Vecchio 28-03-2005, 17.54.27   #4
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,699
Predefinito

E te pareva?
Il discorso del guadagno era relativo solo all'eroismo.... i calciatori saranno idolatrati da alcuni, ma eroi non mi sembra di averlo mai sentito, e spero di non arrivare a sentirlo mai .
Missione di pace? Dove? Ne hanno fatte? Quando? Ho parlato dopo Natale con un ragazzo appena rientrato dall'Irak.... non vado oltre...
Consapevolezza di poter morire? Mah... salvare vite? Mah....
Uno non è connesso  
Vecchio 28-03-2005, 19.49.41   #5
Era
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Era
 
Data registrazione: 29-05-2004
Messaggi: 2,671
Predefinito

Amy

siamo d'accordo ma mica tanto
dici missione di pace? e ci vanno armati di tutto punto?
missione di pace in territorio di guerra....pagati e usati.e qualche volta
abbandonati a se stessi......
nel calderone ci metto i militari...i giornalisti "eroi" anche loro...
la pace non si fa armati...almeno per quanto mi riguarda.....

calciatori...attori...star eccetera.....di eroico hanno solo la faccia tosta
in più una miriade di allocchi che annegano i vari problemi
esistenziali nello sport...(politica..reality..è lo stesso) seduti in poltrona...a veder sudare gli altri...

sai cosa...credo che per chi governa tutto fa brodo....il muratore..
il giornalista...il militare.....maradona e totti.....l' importante che sto
cittadino del cavolo non si "svegli"
__________________
Dio mi conceda
la serenità di accettare
le cose che non posso cambiare
il coraggio di cambiare
quelle che posso cambiare
e la saggezza
di distinguere tra le une e le altre
Era non è connesso  
Vecchio 28-03-2005, 20.45.26   #6
Amy
Ristruttura la casa
 
Data registrazione: 26-10-2004
Residenza: Milano prov.
Messaggi: 185
Predefinito

Codice:
Il discorso del guadagno era relativo solo all'eroismo.... i calciatori saranno idolatrati da alcuni, ma eroi non mi sembra di averlo mai sentito, e spero di non arrivare a sentirlo mai
...io sostenevo infatti che sicuramente quelle categorie vengono pagate molto di più dei militari che rischiano la loro vita...

Citazione:
per quanto mi riguarda l' eroe e quello che ha rischiato
la sua vita. per salvare ....
Citazione:
..penso che l'eroe è quello che non sa di esserlo..

...qui siamo pienamente d'accordo...tra l'altro non credo che una persona speri, nella vita, di diventare un eroe o sia consapevole di esserlo a priori...

..inoltre...qui si parla di eroi...che c'entra il governo o chi sta in alto che muove tutti come burattini? Pensavo che il discorso fosse più generale e personale!

Se invece vi riferite essenzialmente agli ultimi eventi...allora sono convinta che quel poveretto che è morto per salvare una giornalista sia un eroe...indipendentemente da quanti soldi ha intascato lui prima e la famiglia dopo!!!!!!!!! Prima di morire avrà pensato...che bello ora dono la mia vita per quella della giornalista..questo fa di me un eroe...mi danno una bella medaglia al valore e la mia famiglia riceve soldi a destra e a manca...wow...che libidine??????
Lui è morto...era là...quanti di noi avrebbero fatto lo stesso????

Missioni di pace con le armi...ovvio in zona di guerra...con tutto quello che è successo pensate se i militari fossero stati senza armi?????!!!!!!!!!!

Sostanzialmente...non sono le onoreficenze a fare di un uomo un eroe...e non è nemmeno necessario salvare mille bambini dalle ss...basta una sola vita...o anche solo l'averci provato..
..Tutto il resto...quello che avviene dopo...è solo scena..apparenza..bla bla bla...
Amy non è connesso  
Vecchio 28-03-2005, 20.54.14   #7
Amy
Ristruttura la casa
 
Data registrazione: 26-10-2004
Residenza: Milano prov.
Messaggi: 185
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Uno
E te pareva?
Amy non è connesso  
Vecchio 29-03-2005, 11.19.56   #8
Era
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Era
 
Data registrazione: 29-05-2004
Messaggi: 2,671
Predefinito

ok ho scantonato...o come si dice: sono andata fuori tema

il fatto è che ognuno ha la sua opinione...la mia è che la pace non
vuole armi....di nessun tipo.......

scena? apparenza? blablabla? forse hai ragione...
dipende però da chi blablatera

__________________
Dio mi conceda
la serenità di accettare
le cose che non posso cambiare
il coraggio di cambiare
quelle che posso cambiare
e la saggezza
di distinguere tra le une e le altre
Era non è connesso  
 


Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire nuovi messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare files
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Vai al forum


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 09.40.00.




Powered by vBulletin Copyright ©2000 - 2024, Jelsoft Enterprises Ltd.
Questo sito non è, nè può ritenersi assimilabile ad una testata giornalistica, viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale. Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina della l. n. 62 del 2001. Il materiale pubblicato è sotto la responsabilità dei rispettivi autori, tutti i diritti sono di Ermopoli.it che incoraggia la diffusione dei contenuti, purchè siano rispettati i seguenti principi: sia citata la fonte, non sia alterato il contenuto e non siano usati a scopo di lucro. P.iva 02268700271