Ermopoli
L'antica città della conoscenza
  
    
Torna indietro   Ermopoli > Forum > Tempio > Esoterismo

 
 
Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Vecchio 12-05-2007, 10.23.28   #1
LightEntity
Bannato/a
 
Data registrazione: 17-08-2006
Messaggi: 35
Predefinito La nuova dimensione Terrestre

Non esisterà il tempo, il tempo sarà una cosa talmente relativa che in realtà non ci accorgeremo nemmeno di lui.
Vivremo tutti nel momento presente e un anno in realtà ci sembrerà come una vita intera poichè assaporeremo ogni singolo secondo ed ogni singolo minuto della vita. Saremo presenti e molto coscenti dello spazio e del tempo, del mondo che ci circonda.
Il motto sarà, esprimiamo ciò che siamo e divertiamoci, viviamo, amiamo e creiamo una civiltà maestosa brillante ed armonica, senza pensare.
Saremo in totale armonia con noi stessi e con l'ambiente che ci circonda, anzi, saremo letteralmente l'ambiente.
La natura ci sosterrà in ciò che sperimenteremo, sarà nostra sorella, sarà un amica, sarà nostra madre. E noi l'ameremo per questo, ne saremo innamorati.
Non esisterà un linguaggio di parole, ma il linguaggio sarà totalmente diverso, soprattutto visuale, basato sul simbolismo, sulle emozioni, sulla telepatia.
La telepatia non è una cosa paranormale, tuttaltro! In realtà la usiamo sempre. Siamo più telepatici, per esempio, quando parlando con una persona, ci si accorge di capirsi senza tanti discorsi e concetti. Telepatia non significa parlarsi con la mente, significa condividere un'esperienza emozionale, che sia qualsiasi cosa: divertimento, allegria, amore, gioia, tristezza, confusione, consolazione... La comunicazione non è uno scambio di concetti, è uno scambio di emozioni, è uno scambio amorevole in cui entri in contatto con altre parti di te stesso. "Gli altri" non sono che altre parti di te stesso, poichè noi siamo tutti parte della stessa energia d'amore che ci lega.
Noi saremo la vita stessa, a volte ci saranno momenti "ombrosi" ma sarà necessario per le esperienze magnifiche che faremo. E scenderemo nell'ombra coscienti che si tratta di capire ciò che non siamo per sperimentare ciò che siamo e per entrare sempre più in profondità con la vita quella vera.
Sarà una dimensione magica, dove ci divertiremo come matti, a creare e ricreare noi stessi in un modo sempre più maestoso e magnifico.
Saremo una società altamente evoluta, non ci saranno sprechi, regnerà la pace e l'armonia.
E' questo che succederà, il mondo come lo conosciamo non sarà più lo stesso.
Sarà una dimensione totalmente diversa, molto più leggera di questa.
E questo succederà molto presto, anche se non ci rendiamo conto, succederà molto presto. Sta accadendo ora. Varcare la soglia può sembrare doloroso, lo so, ma è inevitabile che tutti entreremo in questa nuova densità. Forse è questione di pochi anni ormai, io non lo so. Si parla tanto del 2012...
Per me sarà ancora prima del 2012, poichè ci sto entrando proprio ora. Il tempo inizia a deformarsi infatti dimentico presto ciò che ho fatto stamattina. Mi sembra che quello di stamattina fosse un'altro, non fossi io, e in effetti è così perchè il passato non è altro che illusione. Sto entrando nel momento presente. Il futuro mi sembra una cosa così astrusa che non riesco nemmeno a vedere cosa farò tra qualche minuto.
In realtà qui non ho parlato del futuro, ho parlato solamente del presente. Ho parlato di ciò che sto sentendo, di come sto sentendo l'umanità, e dove si sta incamminando.
Tutto questo lo sento e basta. Non è un concetto, tutto questo è uscito solamente da me stesso.
Con amore fraterno
Un abbraccio di luce!!

Light
LightEntity non è connesso  
Vecchio 12-05-2007, 10.45.59   #2
'ayn soph
Bannato/a
 
Data registrazione: 14-12-2006
Messaggi: 1,893
Predefinito

Quello che stai dicendo (Benvenuto/a Light) potrebbe anche verificarsi, (forse tra sei mila anni) e cmq fa parte della tua realtà, che appunto in quanto soggettiva e autoprodotta ti porta a sentire e quindi a vedere in proiezione questo cambiamento che effettivamente non c'è.
'ayn soph non è connesso  
Vecchio 12-05-2007, 10.46.12   #3
Kael
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Kael
 
Data registrazione: 06-08-2005
Messaggi: 3,153
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da LightEntity Visualizza messaggio
Il tempo inizia a deformarsi infatti dimentico presto ciò che ho fatto stamattina.
Tralasciando tutto il resto, hai mai provato a considerare che se ti dimentichi le cose forse è un problema tuo e non del tempo che si deforma?

Benvenuto comunque
Kael non è connesso  
Vecchio 12-05-2007, 11.30.49   #4
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,695
Predefinito

Tutte cose belle, niente da dire, ma come tutte le cose belle non arriveranno da sole ed istantaneamente... od una o l'altra, perchè le due cose si avverino insieme io dovrei vincere per 1000 volte di seguito l'enalotto
Parlarne è importante... ma più che parlarne bisogna fare... anche senza fare

io il benvenuto non te lo do perchè "ci conosciamo" già



p.s. non gioco praticamente mai
Uno non è connesso  
Vecchio 12-05-2007, 13.29.17   #5
Era
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Era
 
Data registrazione: 29-05-2004
Messaggi: 2,671
Predefinito

Tutto questo lo sento e basta. Non è un concetto, tutto questo è uscito solamente da me stesso.

bhe hai dentro di te belle...bellissime cose....
ed è bello sentire cose carine piuttosto che brutte...
di bellissimo hai anche l' età e l' entusiasmo.....
ma i "contenitori" non si colmano da soli....e
nemmeno ogni contenuto è così gradevole....
per esempio: per poter bere un buon vino....
magari limpido....magari dolce e pure doc....
il contadino si fa il mazzo per coltivare...raccogliere
e pigiare l' uva ( e lo so oggi è quasi tutto meccanico
comunque rende l' idea il contadino non la macchina)...
caspita...quei bei grappoloni dorati son diventati una
poltiglia indicibile sotto i suoi piedi (pigiatura...per chi
ha domenticato l' arte del vino )...poi la "roba"
marronciona viene posta in tini...sempre dal contadino...
e da li si aspetta e si controlla cautamente...perchè la
fermentazione potrebbe essere talvolta tossica.....
e finalmente dopo parecchio tempo ecco il nostro vinello....

bhe direi che non si è fatto proprio da solo....
e nemmeno che il farlo non sia costata fatica.....

stringendo....se voglio avere qualcosa....qualunque
essa sia.....non basta pensare di averla perche mi cada
in testa....mi sa che qualcosa dovrò pur fare io..no?


anche da parte mia un benvenuto in città



p.s. azz è giunto pure il 2012.....
sono indecisa
se usare quella bottiglia di vinello di cui sopra...
o rifugiarmi in cima alla solita montagna dei disastri..
__________________
Dio mi conceda
la serenità di accettare
le cose che non posso cambiare
il coraggio di cambiare
quelle che posso cambiare
e la saggezza
di distinguere tra le une e le altre
Era non è connesso  
Vecchio 13-05-2007, 14.06.51   #6
LightEntity
Bannato/a
 
Data registrazione: 17-08-2006
Messaggi: 35
Lightbulb

Ciao e grazie a tutti voi per il benvenuto!

Citazione:
potrebbe anche verificarsi, (forse tra sei mila anni) e cmq fa parte della tua realtà, che appunto in quanto soggettiva e autoprodotta ti porta a sentire e quindi a vedere in proiezione questo cambiamento che effettivamente non c'è
Non c'è differenza tra la Tua e la Mia realtà poichè l'idea che siamo separati da noi stessi è l'illusione. Questa è la nostra realtà, la realtà dell'Uno , ed è fatta di pace, amore ed armonia... In realtà la realtà non esiste in termini concettuali, quindi il fatto che ci facciamo concetti sulla realtà ci fa solo allontanarci dalla realtà stessa perchè cerchiamo solo di definire l'indefinibile. La realtà può solo essere sperimentata e non definita con un concetto, anzi la realtà è esperienza, e vista la situazione in cui si trova l'umanità ora, o ci estingueremo piegati dalla follia distruttiva della nostra stessa mente, o cambieremo consapevolezza entrando nella nuova consapevolezza dell'amore e dell'esperienza, seguendo la creatività e non la distruzione.
E' la mente che ci fa credere che non ci sia cambiamento, ma in realtà è quello che dentro di noi vogliamo tutti, poichè sentiamo che non possiamo più andare avanti così. Il cambiamento è in atto nello stesso tempo che ricevi questo messaggio che in realtà è scritto da Te stesso poichè non c'è separazione tra Te e Me. Siamo Uno, siamo fratelli!!

Citazione:
hai mai provato a considerare che se ti dimentichi le cose forse è un problema tuo e non del tempo che si deforma?
Non è un dimenticare da smemorati, è un riconoscere che chi ha fatto delle cose in un altro qui ed ora passato, non sono io, ma una proiezione di Me stesso che ha creato un esperienza in un altra dimensione e allo stesso tempo preparato il campo per l'esperienza di questo qui ed ora.
Il passato è illusione, se vivessimo tutti il presente non ci fregerebbe nulla di ciò che abbiamo fatto in un altro momento precedente della traccia passata. Nel qui ed ora c'è puro divertimento senza pensieri. è uno spasso, per questo non vedo l'ora di entrarci completamente, riconosco che ci sto entrando sempre di più, infatti è come diventare piccoli, diventi un bimbo, infatti mi ritornano delle sensazioni meravigliose di quando ero piccolo piccolo. E' stupenda la vita in questo stato!!! Tutto è avventura e non c'è più niente di scontato. Il mondo è un tesoro tutto da scoprire .

Riconosco che su tutto ciò che ho scritto qui potrei cambiare idea, ma questo sarà solo perchè questo messaggio vale essenzialmente per questo momento del qui ed ora. In futuro potrei usare questo stesso messaggio per altre cose, per altre esperienze. Per cui io non ho scritto questo messaggio. In realtà lo abbiamo cocreato insieme per il nostro scopo esperienziale.

Un abbraccio luminoso nella consapevolezza dell'energia d'amore che tutti Noi siamo!!

Light

Ultima modifica di Uno : 13-05-2007 alle ore 16.06.10. Motivo: eliminato link, vedi regolamento
LightEntity non è connesso  
Vecchio 13-05-2007, 17.33.31   #7
'ayn soph
Bannato/a
 
Data registrazione: 14-12-2006
Messaggi: 1,893
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da LightEntity Visualizza messaggio
Ciao e grazie a tutti voi per il benvenuto!
Non c'è differenza tra la Tua e la Mia realtà poichè l'idea che siamo separati da noi stessi è l'illusione. Questa è la nostra realtà, la realtà dell'Uno , ed è fatta di pace, amore ed armonia... In realtà la realtà non esiste in termini concettuali, quindi il fatto che ci facciamo concetti sulla realtà ci fa solo allontanarci dalla realtà stessa perchè cerchiamo solo di definire l'indefinibile. La realtà può solo essere sperimentata e non definita con un concetto, anzi la realtà è esperienza, e vista la situazione in cui si trova l'umanità ora, o ci estingueremo piegati dalla follia distruttiva della nostra stessa mente, o cambieremo consapevolezza entrando nella nuova consapevolezza dell'amore e dell'esperienza, seguendo la creatività e non la distruzione.
E' la mente che ci fa credere che non ci sia cambiamento, ma in realtà è quello che dentro di noi vogliamo tutti, poichè sentiamo che non possiamo più andare avanti così. Il cambiamento è in atto nello stesso tempo che ricevi questo messaggio che in realtà è scritto da Te stesso poichè non c'è separazione tra Te e Me. Siamo Uno, siamo fratelli!!
Light
Che la realtà non esiste non è propriamente corretto. Viviamo in questa realtà che attraverso i 5 sensi consideriamo vera e pur se i nostri sensi non riescono a sperimentare la totalità prendiamo a convenzione appunto questa realtà dove viviamo e ci muoviamo.
Che a livello planetario e universale facciamo parte di un unico disegno e/o creatura come meglio ci piace dire, non cambia per ora il nostro vissuto e quindi la nostra realtà il futuro non è ipotecabile.
Per cambiare il clima in una stanza o in una famiglia o altri luoghi, non è semplicemente attraverso un assunto che è possibile farlo oppure mettendo delle leggi, ma si avrà il cambiamento quando questo è stato interiorizzato e quindi vissuto, non prima.

P. S.: ho dimenticato di cancellare il nome del quote all'inizio, perchè in sostanza siamo tutti Uno, purtroppo non è accettato da tutti e poi l'indicazione serve per orientarsi altrimenti che stiamo facendo qui se siamo le stesse persone. (forse scherziamo?)

Ultima modifica di 'ayn soph : 13-05-2007 alle ore 17.35.57.
'ayn soph non è connesso  
Vecchio 13-05-2007, 19.52.13   #8
Shanti
Partecipa agli eventi
 
L'avatar di Shanti
 
Data registrazione: 19-12-2004
Messaggi: 1,350
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da LightEntity
Il passato è illusione, se vivessimo tutti il presente non ci fregerebbe nulla di ciò che abbiamo fatto in un altro momento precedente della traccia passata.
Io non credo che non ci fregherebbe nulla del passato, vorrebbe dire dimenticare chi in passato ha lavorato, a volte anche senza saperlo, per costruire la montagna sulla cui vetta cerchiamo di salire (e su cui sembri arrivato tu). E non credo ci arriveremo senza l'umiltà che ci farebbe comprendere questo.


Benvenuto anche da parte mia.
Shanti non è connesso  
Vecchio 13-05-2007, 23.00.47   #9
milsan
Utente Cancellato
 
L'avatar di milsan
 
Data registrazione: 17-01-2006
Residenza: Genova
Messaggi: 88
Predefinito

Ti sono vicino in quanto esprimi,se tutti noi sentissimo questo saremmo ora e qui dove crediamo sia possibile arrivare dopo la.
milsan non è connesso  
Vecchio 14-05-2007, 01.16.29   #10
LightEntity
Bannato/a
 
Data registrazione: 17-08-2006
Messaggi: 35
Lightbulb

Citazione:
'ayn soph
Che la realtà non esiste non è propriamente corretto
Ma io non dico che la realtà non esiste, dico che la realtà non esiste in termini concettuali... è assai diverso.
E la sola parola "realtà" racchiude già in se un concetto.
Noi non possiamo parlare di realtà, possiamo solo sperimentarla, possiamo solo intendere la realtà quindi tutti i discorsi che facciamo su di essa per definirli, sono solamente discorsi, concetti, non realtà. La realtà è fatta di sensazioni, di emozioni, non di concetti. Quando tu guardi un albero, non stai a farti tanti concetti su di esso, non è che l'albero è albero perchè è composto da un tot numero di cellule vegetali, perchè è composto da certe sostanze, ha delle gradazioni di colore particolari, ha una struttura molecolare di un certo tipo... Tu non definisci l'albero con questi termini. tu guardi l'albero e sei letteralmente l'albero, sei quella realtà, e vale per te e basta. Tu hai certe sensazioni di quello stesso albero e questa è la tua realtà. Non è detto che la tua definizione dell'albero però corrisponda a quella di un'altra anima, perchè è questo che si tende a fare, si tende a catalogare le cose, a generalizzare, ed ecco che qui si blocca il bello della vita, una cosa tipicamente mentale. Tu vedi l'albero e hai certe sensazioni dell'albero che valgono per l'esperienza di esso che tu stesso vuoi fare. Un'altra persona ha un'altra sensazione dell'albero che vale per l'esperienza di esso che lei vuole fare, e così via.
Ognuno sperimenta l'albero in modo diverso, ed ecco spiegato come la realtà oggettiva non esiste. Il punto è che si tende a definire realtà in modo oggettivo. Per la gran parte delle persone sulla Terra è così: realtà = oggettivo. Si pensa che la realtà di una persona debba per forza andare bene per la realtà di un'altra persona. Ed ecco che si creano le leggi e i paletti che catalogano la realtà come unica, materiale, ed insostituibile. "La legge è uguale per tutti!" si dice. . Se tutti applicassimo le leggi saremmo come autentici automi computerizzati!! Per questo tutti trasgrediscono...

Citazione:
Che a livello planetario e universale facciamo parte di un unico disegno e/o creatura come meglio ci piace dire, non cambia per ora il nostro vissuto e quindi la nostra realtà il futuro non è ipotecabile.
La nostra realtà?? Non esiste una nostra realtà, Esistono tante realtà quante sono le individualità dell'Uno che sono qui a sperimentare la vita in questo pianeta ora. In realtà, è il pensare che abbiamo una realtà in comune che ci porta a non scoprire cosa vogliamo realmente sperimentare per noi stessi. E quindi siamo in balia della mente, siamo automi, che si muovono tutti allo stesso modo, condividiamo la realtà della realtà che non esiste, consividiamo l'illusione che ci sia un'unica realtà e quindi non viviamo la nostra vita, ma ci lasciamo trasportare dai meccanismi mentali. Smettiamo di creare qualcosa di nuovo perchè la mente si basa sempre su vecchi concetti per creare la sua realtà illusoria. E' questo che è successo all'umanità. La mente ha il controllo sulle persone, e se le persone non riscopriranno e non riprenderanno il loro potere, creando un nuovo modo di vivere basato sull'Amore e non sulla separazione, il mondo andrà in frantumi sotto la sua stessa follia... Ed in effetti è quello che sta succedendo: guerre, clima malato, inquinamento, carestie, malattie, società monopolistiche che vivono alle spalle del 90% delle persone del pianeta ridotte praticamente ad una schiavitù consumistica, Governi guidati da persone arroganti che fanno solo i propri interessi, ecc...
Ma ci stiamo risveglando, questa è la verità, sta succedendo proprio ora, presto ci sarà una rinascita entusiasmante, è questione di pochi anni ormai
Il vecchio rimarrà in piedi ancora per poco...

Citazione:
siamo tutti Uno, purtroppo non è accettato da tutti e poi l'indicazione serve per orientarsi altrimenti che stiamo facendo qui se siamo le stesse persone

Il non accettare la verità dell'Uno che è ciò che siamo, porta alla follia della separazione e della distruzione, porta a ciò che non siamo. Ma io sono stufo di essere ciò che non sono cacchio!! Che noia, è ora di cambiare no? Stiamo cambiando insieme, per questo vi amo tanto!! Voi mi fate riscoprire quello che sono ed è meraviglioso!!!!
Non ci sono persone ma solo personalità. Quelle che fanno delle cose sono personalità, e noi ci divertiamo con loro. Usiamo la mente, le personalità, per creare noi stessi nella grandiosità di noi stessi!! Giochiamo con l'eterno sono non sono, a volte sono separato, a volte sono Uno. è questo il grande gioco della vita, lo scopo ultimo è l'esperienza della creazione, che è in se la vita stessa.

Citazione:
Shanti
Io non credo che non ci fregherebbe nulla del passato, vorrebbe dire dimenticare chi in passato ha lavorato, a volte anche senza saperlo, per costruire la montagna sulla cui vetta cerchiamo di salire (e su cui sembri arrivato tu). E non credo ci arriveremo senza l'umiltà che ci farebbe comprendere questo.
Al contrario, guarderemo al passato con sbigottimento, e forte sensazione di meraviglia e di gioia perchè guarderemo alla grandiosità della creazione che insieme ci siamo costruiti. Non è un dimenticare ma piuttosto un riconoscere chi l'ha fatto, e cioè Io, se l'hai fatto da solo(Tipo un'opera d'arte, oppure comporre una canzone) oppure Noi, insieme(che per me è ancora più entusiasmante). E la cosa più bella ancora sarebbe condividere quello che hai fatto con altre parti di te stesso, ed ecco a questo punto che si viene a creare l'esperienza della condivisione della tua creazione, e questa è la cocreazione con altre parti di te stesso di una nuova esperienza. Il punto è che la granparte di noi tende a vedere il passato con sensi di colpa, con cose che si sarebbe potuto fare o non fare, con paura, con identificarci nelle cose che abbiamo fatto in passato. Nel momento presente, nel qui ed ora sei puro, sei neutro, sei libero da tutti questi pensieri, per cui ciò che hai fatto in passato ti è manifesto nel presente, e lo vedi direttamente coi tui occhi, lo guardi incantato, con la gioia dell'anima che ne fa esperienza... E' come se ogni momento del presente fossi rinato, fossi bello e limpido come un bimbo che non si fa tanti pensieri, che osserva e fa ooh .

Citazione:
per costruire la montagna sulla cui vetta cerchiamo di salire (e su cui sembri arrivato tu).
Non c'è un punto in cui arrivi, ad ogni "arrivo" corrisponde una rampa di lancio che ti fa accedere ad un'altra dimensione esperienziale, è tutta una concatenazione.

Io non ci sono arrivato ancora a queste cose, ma sono in cammino. Mi rendo conto però che più scrivo e più sto condividendo con voi qualcosa di grande che ancora non ho ben scoperto. Scrivendo e condividendo sto facendo chiarezza. Per questo mi fa molto piacere che mi leggiate e che mi aiutate a capire se quello che sta uscendo da me ha qualcosa di buono oppure no.
Per questo scusatemi se scrivo tanto (dovrei scrivere un libro in realtà per comunicare tutto)...

Citazione:
milsan
Ti sono vicino in quanto esprimi,se tutti noi sentissimo questo saremmo ora e qui dove crediamo sia possibile arrivare dopo la.
Grazie Milsan!! Lo sentiremo presto vedrai...

Beh, ora sono stanco vista l'ora in cui scrivo... A presto fratelli miei. Un caloroso abbraccio di luce a tutti voi abitanti di questa stupenda città virtuale!!

Light
LightEntity non è connesso  
Vecchio 14-05-2007, 08.01.38   #11
Ray
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di Ray
 
Data registrazione: 10-08-2005
Messaggi: 7,218
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Uno Visualizza messaggio
p.s. non gioco praticamente mai
Ecco, appunto.
Infatti trovo tutto quello che dice Light ineccepibile, inattaccabile... e agghiacciante.

Solo una cosetta in ogni caso non mi è chiara: Light, in base a cosa sei convinto che quello che sta succedendo a te debba necessariamente succedere a tutti (e pure presto)?
Io, da parte mia, spero ardentemente che non sia così...
Ray non è connesso  
Vecchio 14-05-2007, 08.56.14   #12
Grey Owl
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Grey Owl
 
Data registrazione: 24-01-2006
Messaggi: 2,100
Predefinito

Benvenuto anche da parte mia... ti faccio alcune domande... vuoi?

Citazione:
Originalmente inviato da LightEntity Visualizza messaggio
Ma ci stiamo risvegliando, questa è la verità, sta succedendo proprio ora, presto ci sarà una rinascita entusiasmante, è questione di pochi anni ormai
Il vecchio rimarrà in piedi ancora per poco...
Light
Anche chi non vuole risvegliarsi dovra' per forza farlo?

Citazione:
Originalmente inviato da LightEntity Visualizza messaggio
Il non accettare la verità dell'Uno che è ciò che siamo, porta alla follia della separazione e della distruzione, porta a ciò che non siamo. Ma io sono stufo di essere ciò che non sono cacchio!! Che noia, è ora di cambiare no? Stiamo cambiando insieme, per questo vi amo tanto!! Voi mi fate riscoprire quello che sono ed è meraviglioso!!!!
Light
Non ho capito questo... sei stufo di come sei?... e chi e' stufo di chi? nel senso... cosa non sei?

Citazione:
Originalmente inviato da LightEntity Visualizza messaggio
Non ci sono persone ma solo personalità. Quelle che fanno delle cose sono personalità, e noi ci divertiamo con loro. Usiamo la mente, le personalità, per creare noi stessi nella grandiosità di noi stessi!! Giochiamo con l'eterno sono non sono, a volte sono separato, a volte sono Uno. è questo il grande gioco della vita, lo scopo ultimo è l'esperienza della creazione, che è in se la vita stessa.
Light
Usiamo la mente... gia' concordo con te... per creare noi stessi?

Citazione:
Originalmente inviato da LightEntity Visualizza messaggio
Il punto è che la granparte di noi tende a vedere il passato con sensi di colpa, con cose che si sarebbe potuto fare o non fare, con paura, con identificarci nelle cose che abbiamo fatto in passato. Nel momento presente, nel qui ed ora sei puro, sei neutro, sei libero da tutti questi pensieri, per cui ciò che hai fatto in passato ti è manifesto nel presente, e lo vedi direttamente coi tui occhi, lo guardi incantato, con la gioia dell'anima che ne fa esperienza... E' come se ogni momento del presente fossi rinato, fossi bello e limpido come un bimbo che non si fa tanti pensieri, che osserva e fa ooh .
Light
Nel qui ed ora sei puro, sei neutro, sei libero... e poi cosa succede?... torni nel la' e dopo o prima?

Citazione:
Originalmente inviato da LightEntity Visualizza messaggio
Per questo mi fa molto piacere che mi leggiate e che mi aiutate a capire se quello che sta uscendo da me ha qualcosa di buono oppure no.
Light
Ti ho letto volentieri... tutto molto bello quello che dici... vero...si si... in citta' cerchiamo di capire... ci proviamo.

Grey Owl non è connesso  
Vecchio 14-05-2007, 12.01.59   #13
LightEntity
Bannato/a
 
Data registrazione: 17-08-2006
Messaggi: 35
Predefinito

Citazione:
Ecco, appunto.
Infatti trovo tutto quello che dice Light ineccepibile, inattaccabile... e agghiacciante.
Questo non è propriamente esatto, ciò che dico io è continuamente contestabile e attaccabile (e guai se non lo fosse: io non sono un pontificatore papale), perchè ciò che dico sono solo concetti, solo frasi per far quadrare un discorso, è solo un cercare di dare una definizione all'indefinibile.
Ciò che invece è incontestabile sono le sensazioni che ci comunichiamo, sempre attraverso delle parole, ma non attraverso i concetti. Ciò che è incontestabile invece è l'amore che è il mezzo più formidabile per esprimerci l'un l'altro e per sperimentare la vita. L'amore, le sensazioni e le emozioni sono la vera comunicazione, non i concetti. I concetti hanno una carica energetica così bassa che non è da meravigliarsi se ci sia tanto malcontento tra la granparte della gente che si continua affannatamente ad affidare a questo mezzo obsoleto per comunicare ciò che sente .
In effetti se guardi bene io stesso mi sono contraddetto spesso, per esempio proprio in due post ho scritto:

Citazione:
Non c'è differenza tra la Tua e la Mia realtà poichè l'idea che siamo separati da noi stessi è l'illusione.
e nell'altro ho scritto:

Citazione:
La nostra realtà?? Non esiste una nostra realtà, Esistono tante realtà quante sono le individualità dell'Uno che sono qui a sperimentare la vita in questo pianeta ora. In realtà, è il pensare che abbiamo una realtà in comune che ci porta a non scoprire cosa vogliamo realmente sperimentare per noi stessi.
AAARGGH!

Beh, come vedi mi sono clamorosamente contraddetto.
In effetti volevo intendere due sensazioni diverse che ho della mia realtà ma con il linguaggio scritto è molto difficile tradurre ciò che si vuole veramente intendere. Può continuamente essere messo in discussione poichè appunto non si può definire una sensazione con un concetto.
Dove ho scritto che tra la tua e la mia realtà non c'è differenza, volevo intendere nel contesto della discussione, che siamo arrivati ad un punto in cui condivideremo insieme e cocreeremo insieme la stessa realtà del cambiamento. E lo stiamo facendo in questa sede ora. Per esprimermi meglio, avrei dovuto ideare due diversi termini di realtà che si sono poi palesati nella contraddizione.
Beh, dai proviamoci, anche se sono solo concetti ...
Possiamo suddividere il concetto di realtà come realtà ultima, realtà superiore, realtà di Oneness, oppure come realtà dell'individualità sia incarnata in corpo fisico che in corpo etereo, che sperimenta la vita in modo individualizzato. Ma anche questa non è altro che una dicotomia divina dell'essere e del non essere poichè ciò che siamo veramente è la realtà ultima, ciò che non siamo è l'idea di individualità separata. Ma è proprio questo il gioco della vita, il gioco della luce e dell'ombra, il continuo balletto dell'esperienza in tutte le sue svariate sfumature.
Mi pesa molto fare tutti questi discorsi sulla realtà perchè è frustrante per me cercare di far capire con le parole cose che non si possono definire con concetti. Alla fine di ogni scritto mi rimane l'amaro in bocca per non aver fatto altro che creare nuova teoria. Mi piacerebbe molto di più esprimere con un disegno, o con una canzone, oppure con il creare qualcosa insieme. Lo farò presto...

Citazione:
Light, in base a cosa sei convinto che quello che sta succedendo a te debba necessariamente succedere a tutti (e pure presto)?
Non è una convinzione, è una sensazione, è diverso.
La convinzione è una maschera dell'ego, la sensazione è una cosa autentica del momento presente, e non può essere fraintesa, mentre la convinzione è sempre fraintesa proprio perchè è una maschera, un'illusione.
Non è una cosa che deve necessariamente accadere, ma piuttosto è una specie di grido di dolore di un'umanità che soffre, che implora un cambiamento, è una cosa che tutti stiamo chiedendo, che ne siamo consapevoli o no.

Citazione:
Io, da parte mia, spero ardentemente che non sia così...
Cos'è che ti fa tanto paura? L'amore incondizionato ti fa paura? La pace, l'armonia, la fratellanza, l'unione, l'amore per madre Terra, tutto questo ti fa tanto paura?
L'illuminazione ti fa paura?
E' normale che faccia paura, l'ego ha paura di essere distrutto. Per questo non siamo ancora cambiati, per questo l'illusione che ci attanaglia sta ancora reggendo. Ma ancora per poco...
Così come un debole castello di sabbia si scioglierà travolto dall'onda della marea, anche l'illusione di un mondo separato crollerà, sotto una travolgente energia d'amore e di cambiamento che avvolgerà interamente la nostra amata Terra Gaia.
Anch'io a volte ho paura, ma non so che farci... Ma è quando la paura termina che comincia la vera vita, che è un avventura meravigliosa. Sarebbe un vero peccato per paura buttare via la possibilità di vivere una vita piena di avventure.
Il mio compito sarà questo, portare il cambiamento, portare la buona novella, poichè io non posso vivere questa vita isolato e da solo a farmi le seghe mentali, sul cambiamento. Piuttosto mi sparerei un colpo.
Il mio entusiasmo vi travolgerà e voi con il vostro entusiasmo travolgerete me. E insieme inizieremo a cocreare il cambiamento che vogliamo. E inizieremo a divertirci veramente .

Citazione:
Benvenuto anche da parte mia... ti faccio alcune domande... vuoi?
Ciao!! e grazie per il benvenuto Grey! Sono contento che mi fai domande, in realtà le domande che mi fate voi sono domande che mi faccio sempre anch'io per fare un po' di chiarezza dentro di questa pazza e stramba entità che io sono...


Citazione:
Anche chi non vuole risvegliarsi dovra' per forza farlo?
1° Non c'è niente che devi fare per essere sveglio.
L'essere umano ha un suo proprio bioritmo evoluzionistico, e un'intelligenza collettiva di cui gramparte di noi non ne siamo consapevoli. Così come possiamo decidere insieme di far scoppiare una guerra mondiale o una rivoluzione e non rendercene conto, così possiamo anche risvegliarci senza rendercene conto. Gramparte di noi tendiamo a capirci qualcosa solo dopo che le cose sono successe, perchè nel momento in cui succedono questi avvenimenti, non siamo sufficientemente presenti nel qui ed ora ad osservare ed essere consapevoli di cosa sta succedendo e di dove siamo diretti.
Mi capita spesso di fare la domanda:"Come vedi il futuro tu?"
E nessuno mi sa rispondere, poiche tutti non vedono aldilà di ciò che già c'è. Tutti pensano che rimarrà tutto così com'è per anni e anni.
2° Non c'è niente di obbligatorio, non sarà una costrizione non si dirà o ti risvegli o muori. Ti risvegli, punto.
LightEntity non è connesso  
Vecchio 14-05-2007, 12.15.58   #14
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,695
Predefinito

Light sai qual'è la fregatura?

Che concettualmente potresti conoscere il tuo limite, ma ti limiti (scusa il gioco di parole) a vederlo negli altri...
Vero... amore (incondizionato lasciamolo perdere per adesso, è troppo grande come parola... iniziamo almeno da amore ) porta ad una comunicazione proficua, calda, pacifica, umana, fraterna, sincera e senza contraddizioni.... quindi perchè come hai notato (ma ce ne sono altre se rileggi i tuoi post) ti contraddici?

L'equazione è semplice

Non è da parte mia il tentativo di mettermi sulla cattedra, vedo un sincero tentativo da parte tua di migliorare e ti dico quello che vedo

(normale, senza luce... ma senti il calore... )
Uno non è connesso  
Vecchio 14-05-2007, 12.29.32   #15
LightEntity
Bannato/a
 
Data registrazione: 17-08-2006
Messaggi: 35
Lightbulb

Devo sintetizzare altrimenti non finisco più...

Citazione:
Non ho capito questo... sei stufo di come sei?... e chi e' stufo di chi? nel senso... cosa non sei?
Sono stato tutta la mia vita passata una persona introversa, ansiosa, timida, estremamente sola, totalmente schiavo dell'ego degli altri che è anche il mio ego. Non facevo altro che soddisfere tutto ciò che la mente degli altri mi richiedeva di fare per paura che si arrabbiassero con me.
Ero molto sensibile, e molto solo.
Ecco questo lo definisco essere stato ciò che non sono, cioè tutto il contrario di ciò che sono che è condivisione, amore, fratellanza, pace, armonia, vita, creatività, potenza, energia, VITA.

Citazione:
Usiamo la mente... gia' concordo con te... per creare noi stessi?
Creare e ricreare noi stessi nella più grande versione di noi stessi.
Noi siamo il divino, siamo l'Uno vivente. Noi facciamo il gioco del divino. Facciamo i creatori. E siccome Dio è tutto ciò che è e tutto ciò che non è, noi plasmiamo queste grandi ed opposte energie che sono Noi, per creare tante belle cose di Noi stessi.

Citazione:
Nel qui ed ora sei puro, sei neutro, sei libero... e poi cosa succede?... torni nel la' e dopo o prima?
Probabilmente il tornare nel là come intendi tu (il là non esiste, è l'illusione di ciò che non siamo) è l'immergersi nell'oscurità di quello che non siamo. Così possiamo tornare qui ed ora e sperimentare quello che siamo. Quello che siamo è cioè la bellezza e la maestosità di Noi stessi.
E' in se la dualità delle cose, non c'è qui senza là, non c'è maestosità senza angosciosità, non c'è bellezza senza bruttezza, e così via...

Citazione:
Ti ho letto volentieri... tutto molto bello quello che dici... vero...si si... in citta' cerchiamo di capire... ci proviamo.
Grazie mi sento onorato di far parte di questo forum, è un modo magnifico per fare chiarezza e per trovare la strada verso la saggezza e la vita che noi tutti stiamo ricercando! Ringrazio personalmente Uno che ha creato per noi tutti questo bellissimo spazio internet.

A presto amici!
Pensieri di luce...

Light
LightEntity non è connesso  
Vecchio 14-05-2007, 12.39.22   #16
LightEntity
Bannato/a
 
Data registrazione: 17-08-2006
Messaggi: 35
Predefinito

Citazione:
Light sai qual'è la fregatura?

Che concettualmente potresti conoscere il tuo limite, ma ti limiti (scusa il gioco di parole) a vederlo negli altri...
Vero... amore (incondizionato lasciamolo perdere per adesso, è troppo grande come parola... iniziamo almeno da amore ) porta ad una comunicazione proficua, calda, pacifica, umana, fraterna, sincera e senza contraddizioni.... quindi perchè come hai notato (ma ce ne sono altre se rileggi i tuoi post) ti contraddici?

L'equazione è semplice

Non è da parte mia il tentativo di mettermi sulla cattedra, vedo un sincero tentativo da parte tua di migliorare e ti dico quello che vedo

(normale, senza luce... ma senti il calore... )
Hai ragione Uno Hai perfettamente ragione!!
Devo dosare meglio le parole... ed usare più il linguaggio figurato, sono troppo concettuale, infatti per questo mi limito io stesso con ciò che dico... L'eccessivo entusiasmo deve essere conpensato piuttosto che con concetti con l'amore e il linguaggio figurato. eccotutto.
Grazie Uno ne terro sicuramente conto per i successivi post.

Un abbraccio
LightEntity non è connesso  
Vecchio 14-05-2007, 12.50.50   #17
Grey Owl
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Grey Owl
 
Data registrazione: 24-01-2006
Messaggi: 2,100
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da LightEntity Visualizza messaggio
Sono stato tutta la mia vita passata una persona introversa, ansiosa, timida, estremamente sola, totalmente schiavo dell'ego degli altri che è anche il mio ego. Non facevo altro che soddisfare tutto ciò che la mente degli altri mi richiedeva di fare per paura che si arrabbiassero con me. Ero molto sensibile, e molto solo.

Ecco questo lo definisco essere stato ciò che non sono, cioè tutto il contrario di ciò che sono che è condivisione, amore, fratellanza, pace, armonia, vita, creatività, potenza, energia, VITA.
Light
Mi puoi spiegare come questo "cambio" e' avvenuto?... come hai preso coscienza del fatto che non eri questo ma che sei quest'altro?
La tua famiglia, gli amici, le persone a te vicino come si comportano con te?... ora sei il contrario di prima... vedono una persona completamente rinnovata... intorno a te tutto e' come prima? L'ambiente in cui vivi si e' trasformato?...
Scusa ancora le domande ma mi interessa capire...

Grey Owl non è connesso  
Vecchio 14-05-2007, 13.02.17   #18
LightEntity
Bannato/a
 
Data registrazione: 17-08-2006
Messaggi: 35
Predefinito

Ecco, ora sono sincero... Mi sento un po' in imbarazzo.
Ho paura di aver creato scompiglio...
Prendete ciò che ho scritto come un eccessivo sfogo personale con me stesso di troppa energia repressa dentro di me da tropo tempo.
Era molto tempo che non avevo l'occasione di farne uno. E' un mio grido di liberazione per tutta una vita passata in un limbo sofferente, impotente di poter dire o poter fare qualsiasi cosa di vivo di concreto.
Il mio fine non era di creare scompiglio o disagio in nessuno di Voi.
scusatemi...
LightEntity non è connesso  
Vecchio 14-05-2007, 13.05.27   #19
'ayn soph
Bannato/a
 
Data registrazione: 14-12-2006
Messaggi: 1,893
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da LightEntity Visualizza messaggio
Ma io non dico che la realtà non esiste, dico che la realtà non esiste in termini concettuali... è assai diverso.
E la sola parola "realtà" racchiude già in se un concetto.
Noi non possiamo parlare di realtà, possiamo solo sperimentarla, possiamo solo intendere la realtà quindi tutti i discorsi che facciamo su di essa per definirli, sono solamente discorsi, concetti, non realtà. La realtà è fatta di sensazioni, di emozioni, non di concetti. Quando tu guardi un albero, non stai a farti tanti concetti su di esso, non è che l'albero è albero perchè è composto da un tot numero di cellule vegetali, perchè è composto da certe sostanze, ha delle gradazioni di colore particolari, ha una struttura molecolare di un certo tipo... Tu non definisci l'albero con questi termini. tu guardi l'albero e sei letteralmente l'albero, sei quella realtà, e vale per te e basta. Tu hai certe sensazioni di quello stesso albero e questa è la tua realtà. Non è detto che la tua definizione dell'albero però corrisponda a quella di un'altra anima, perchè è questo che si tende a fare, si tende a catalogare le cose, a generalizzare, ed ecco che qui si blocca il bello della vita, una cosa tipicamente mentale. Tu vedi l'albero e hai certe sensazioni dell'albero che valgono per l'esperienza di esso che tu stesso vuoi fare. Un'altra persona ha un'altra sensazione dell'albero che vale per l'esperienza di esso che lei vuole fare, e così via.
Ognuno sperimenta l'albero in modo diverso, ed ecco spiegato come la realtà oggettiva non esiste. Il punto è che si tende a definire realtà in modo oggettivo. Per la gran parte delle persone sulla Terra è così: realtà = oggettivo. Si pensa che la realtà di una persona debba per forza andare bene per la realtà di un'altra persona. Ed ecco che si creano le leggi e i paletti che catalogano la realtà come unica, materiale, ed insostituibile. "La legge è uguale per tutti!" si dice. . Se tutti applicassimo le leggi saremmo come autentici automi computerizzati!! Per questo tutti trasgrediscono...
Che la realtà non sia oggettiva è un concetto non giusto, della realtà è possibile avere delle visioni diverse, ma oggettivamente invece un albero non è un cane, quindi quella cosa che si chiama albero è composto da un fusto di legno con rami e foglie e radici, invece il cane è un animale ....
Cioè concettualmente puoi avere una idea differente o sentimento, ma materialmente l'oggetto è quello.
'ayn soph non è connesso  
Vecchio 14-05-2007, 13.06.37   #20
'ayn soph
Bannato/a
 
Data registrazione: 14-12-2006
Messaggi: 1,893
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da LightEntity Visualizza messaggio
Ecco, ora sono sincero... Mi sento un po' in imbarazzo.
Ho paura di aver creato scompiglio...
Prendete ciò che ho scritto come un eccessivo sfogo personale con me stesso di troppa energia repressa dentro di me da tropo tempo.
Era molto tempo che non avevo l'occasione di farne uno. E' un mio grido di liberazione per tutta una vita passata in un limbo sofferente, impotente di poter dire o poter fare qualsiasi cosa di vivo di concreto.
Il mio fine non era di creare scompiglio o disagio in nessuno di Voi.
scusatemi...
Semmai il disagio te lo crei da solo, ma posso capire anche che uscire da matrix non è facile.
'ayn soph non è connesso  
Vecchio 14-05-2007, 13.31.46   #21
Era
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Era
 
Data registrazione: 29-05-2004
Messaggi: 2,671
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da LightEntity Visualizza messaggio
Ecco, ora sono sincero... Mi sento un po' in imbarazzo.
Ho paura di aver creato scompiglio...
Prendete ciò che ho scritto come un eccessivo sfogo personale con me stesso di troppa energia repressa dentro di me da tropo tempo.
Era molto tempo che non avevo l'occasione di farne uno. E' un mio grido di liberazione per tutta una vita passata in un limbo sofferente, impotente di poter dire o poter fare qualsiasi cosa di vivo di concreto.
Il mio fine non era di creare scompiglio o disagio in nessuno di Voi.
scusatemi...

prima non lo eri sincero?
bene molto bene se ti è servito come sfogo...
reprimere non fa affatto bene....e non hai
creato scompiglio...parlo per me....
solo una cosa....quando scrivo per chiarirmi...
per "vedere" meglio un concetto....e lo condivido
con altri...non affermo....ma chiedo....
in te ho letto una "certezza" disarmante....
__________________
Dio mi conceda
la serenità di accettare
le cose che non posso cambiare
il coraggio di cambiare
quelle che posso cambiare
e la saggezza
di distinguere tra le une e le altre
Era non è connesso  
Vecchio 14-05-2007, 14.01.33   #22
griselda
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di griselda
 
Data registrazione: 07-01-2006
Messaggi: 8,029
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da LightEntity Visualizza messaggio
Ecco, ora sono sincero... Mi sento un po' in imbarazzo.
Ho paura di aver creato scompiglio...
Prendete ciò che ho scritto come un eccessivo sfogo personale con me stesso di troppa energia repressa dentro di me da tropo tempo.
Era molto tempo che non avevo l'occasione di farne uno. E' un mio grido di liberazione per tutta una vita passata in un limbo sofferente, impotente di poter dire o poter fare qualsiasi cosa di vivo di concreto.
Il mio fine non era di creare scompiglio o disagio in nessuno di Voi.
scusatemi...
Ciao e benvento! Nessun disagio e nessun scopiglio e parlo per me.
Il punto credo stia nel mezzo dove tra il dire e il fare c'è di mezzo .... mi piace il tuo entusiamo...
Quando hai voglia di condividere qualcosa c'è anche la sezione Esperienze... avrai il tempo di fare pratica che è la cosa che conta alla fine più di tante parole
griselda non è connesso  
Vecchio 14-05-2007, 18.39.51   #23
Ray
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di Ray
 
Data registrazione: 10-08-2005
Messaggi: 7,218
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da LightEntity Visualizza messaggio
Non è una convinzione, è una sensazione, è diverso.
La convinzione è una maschera dell'ego, la sensazione è una cosa autentica del momento presente, e non può essere fraintesa, mentre la convinzione è sempre fraintesa proprio perchè è una maschera, un'illusione.

Cos'è che ti fa tanto paura? L'amore incondizionato ti fa paura? La pace, l'armonia, la fratellanza, l'unione, l'amore per madre Terra, tutto questo ti fa tanto paura?
L'illuminazione ti fa paura?

1° Non c'è niente che devi fare per essere sveglio.
L'essere umano ha un suo proprio bioritmo evoluzionistico, e un'intelligenza collettiva di cui gramparte di noi non ne siamo consapevoli. Così come possiamo decidere insieme di far scoppiare una guerra mondiale o una rivoluzione e non rendercene conto, così possiamo anche risvegliarci senza rendercene conto. Gramparte di noi tendiamo a capirci qualcosa solo dopo che le cose sono successe, perchè nel momento in cui succedono questi avvenimenti, non siamo sufficientemente presenti nel qui ed ora ad osservare ed essere consapevoli di cosa sta succedendo e di dove siamo diretti.

2° Non c'è niente di obbligatorio, non sarà una costrizione non si dirà o ti risvegli o muori. Ti risvegli, punto.
Prendo solo queste parti del tuo lungo post, ma in generale mi riferisco a tutto quello che dici.
Intendevo il tuo discorso inattaccabile ed ineccepibile non per la solidità logica dell'argomentazione ma per il senso dell'eventuale eccepire e attaccare.
Comunque, se preferisci riformulo: è eccepibile, attaccabile e agghiacciante.

Dici che la sensazione non è fraintendibile. Beh, permettimi di discordare. La sensazione viene dai sensi ma il fraintendere dalla mente che interpreta quel che gli arriva dai sensi. Così come io vedo una proiezione di luce nel deserto e la interpreto come oasi - e mi illudo senza nessun bisogno di convinzione o concetto - così l'interpretazione che tu dai alle tue sensazioni può ben portare fraintendimento.
Come dire che tu hai delle sensazioni, ma la traduzione di esse in "tutti si risveglieranno" o simili è un'interpretazione.
Beh, menomale. Ciò mi rassicura.

Ti spiego cosa mi fa paura: nessuna delle cose che dici, temo invece concetti come "risvegliarci senza rendercene conto". Sarebbe un disastro no? Se nel momento del mio risveglio non fossi presente... beh, me lo perderei, quindi niente risveglio. Infatti risvegliarsi dipende dall'essere presenti. La tua frase è, a mio avviso, il più grande non-sense che si possa concettualizzare.
Per carità, mi rendo conto che le parole sono limitative e che tu probabilmente intendevi altro, come spieghi a proposito delle contraddizioni. Le avevo notate, ma avevo anche notato il tentativo di veicolare concetti assai difficili da veicolare e so benissimo che è quasi impossibile descrivere certe sensazioni, anche ben più basse di quelle di cui sembra che parli. Quindi credo abbia senso rilevarle solo se è costruttivo, se aiuta a capire meglio... rilevarle a vanvera rallenta il discorso e basta.

Mi fa paura invece quando dici che non ci rendiamo conto del risveglio perchè non siamo abbastanza qui e ora. Ma come? E io che pensavo che si è tanto svegli quanto ci si avvicina al qui e ora (che poi è un concetto pure questo... e pure un paradosso).
Mi fa paura anche un'altra cosa. Ammesso e non concesso (dato che anche tu dici di non sapere) che ciò che descrivi sia risveglio, riesco a malapena ad immaginare le conseguenze disatrose di un risveglio di una massa che non cerca il risveglio e non fa nulla per ottenerlo. Temo distruggerebbe il raggio di Creazione o qualcosa del genere... in ogni caso lo ritengo impossibile, ma che vuoi... non si sa mai.

Nel punto due poi raggiungi a mio avviso le vette dell'terrore. "Ti risvegli punto." Nessuna scelta. Mammamia... ma dove sarebbe finito l'amore?

Mi sento sempre più agghiacciato, ma non cerco di interpretare questa sensazione... diverrebbe fraintendibile.
In ogni caso, lasciando stare per un attimo tutti questi belli addormentati in procinto di svegliarsi loro malgrado, mi auguro davvero che tu abbia alle tue spalle un duro lavoro e che il tuo stato attuale sia il risultato di questo. Mi auguro anche che il tuo meraviglioso entusiasmo perduri e che tu possa lavorare ancora duramente grazie ad esso. In effetti ho la netta sensazione tu sia sincero e, agghicciante o meno, sono lieto che tu sia qui.
Ray non è connesso  
 


Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire nuovi messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare files
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Vai al forum


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 06.30.58.




Powered by vBulletin Copyright ©2000 - 2024, Jelsoft Enterprises Ltd.
Questo sito non è, nè può ritenersi assimilabile ad una testata giornalistica, viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale. Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina della l. n. 62 del 2001. Il materiale pubblicato è sotto la responsabilità dei rispettivi autori, tutti i diritti sono di Ermopoli.it che incoraggia la diffusione dei contenuti, purchè siano rispettati i seguenti principi: sia citata la fonte, non sia alterato il contenuto e non siano usati a scopo di lucro. P.iva 02268700271