Ermopoli
L'antica città della conoscenza
  
    
Torna indietro   Ermopoli > Forum > Tempio > Psicologia moderna e antica

 
 
Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Vecchio 14-05-2009, 14.24.32   #1
Edera
Bannato/a
 
Data registrazione: 28-04-2009
Messaggi: 1,834
Predefinito Innamoramento

So che non siamo a Stranamore ma...
Ebbene sì, mi è capitato.
Farfalle allo stomaco, cuore che batte, reparto emozionale in tilt con conseguente stress e produzione di cortisolo. Come affrontarlo dal momento che sembra essere ricambiato? Lasciarsi andare o mentalizzare tutto come faccio di solito iniziando a pensare che tanto è una fase che non durerà, che è colpa del sistema ormonale e della chimica, che è tutta un'illusione ?
E sopprattutto perchè nonostante mi sforzi di essere più integra possibile mi capitano ancora ste cose adolescenziali? Perchè devo ancora metabolizzare la questione e imparare qualcosa probabilmente prima tra tutte la mia perseveranza nell'identificarmi con le emozioni e la vena romantica/poetica che mi perseguita.
Sono scissa tra la voglia di smontare tutto e la voglia di vivere tutto a briglia sciolta, bruciando la questione.
Edera non è connesso  
Vecchio 14-05-2009, 16.25.11   #2
Ray
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di Ray
 
Data registrazione: 10-08-2005
Messaggi: 7,218
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Edera Visualizza messaggio
So che non siamo a Stranamore ma...
Ebbene sì, mi è capitato.
Farfalle allo stomaco, cuore che batte, reparto emozionale in tilt con conseguente stress e produzione di cortisolo. Come affrontarlo dal momento che sembra essere ricambiato? Lasciarsi andare o mentalizzare tutto come faccio di solito iniziando a pensare che tanto è una fase che non durerà, che è colpa del sistema ormonale e della chimica, che è tutta un'illusione ?
E sopprattutto perchè nonostante mi sforzi di essere più integra possibile mi capitano ancora ste cose adolescenziali? Perchè devo ancora metabolizzare la questione e imparare qualcosa probabilmente prima tra tutte la mia perseveranza nell'identificarmi con le emozioni e la vena romantica/poetica che mi perseguita.
Sono scissa tra la voglia di smontare tutto e la voglia di vivere tutto a briglia sciolta, bruciando la questione.
Ne parli come se fosse una sfiga...

Anche se non durerà, anche se c'entra il sistema ormonale eccetera, perchè non viverla fino in fondo?

(verrebbe da chiedere di che hai paura...)

Poi per ccarità, possiamo parlarne in termini teorici, psicologici, fillosofici e anche altro, possiamo mentalizzare eccetera, chissà forse farlo qui potrebbe avere delle utillità. Basta che non ci dimentichiamo che è una delle cose più belle del mondo.
Ray non è connesso  
Vecchio 14-05-2009, 17.06.10   #3
stefano
Richiesta Cancellazione
 
Data registrazione: 11-05-2009
Messaggi: 1,322
Predefinito

secondo me se a furia di mentalizzare e ragionare si perde spontaneità e naturalezza beh non so quanto ciò sia utile a noi stessi.
Preferisco un naturale che segue se stesso vivendo ogni situazione gli capiti piuttosto che un pensatore che trova dubbi e difetti in qualsiasi esperienza e così di fatto si vieta la vita.
ma questa è una mia idea personale.
stefano non è connesso  
Vecchio 14-05-2009, 18.18.25   #4
filoumenanike
Organizza eventi
 
L'avatar di filoumenanike
 
Data registrazione: 05-12-2008
Messaggi: 1,712
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Edera Visualizza messaggio
Sono scissa tra la voglia di smontare tutto e la voglia di vivere tutto a briglia sciolta, bruciando la questione.
A mio modesto parere vivi tutto a briglia sciolta, non ti porre troppi problemi, se son rose fioriranno!
filoumenanike non è connesso  
Vecchio 14-05-2009, 18.30.42   #5
nikelise
Organizza eventi
 
L'avatar di nikelise
 
Data registrazione: 29-09-2007
Messaggi: 2,329
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Edera Visualizza messaggio
So che non siamo a Stranamore ma...
Ebbene sì, mi è capitato.
Farfalle allo stomaco, cuore che batte, reparto emozionale in tilt con conseguente stress e produzione di cortisolo. Come affrontarlo dal momento che sembra essere ricambiato? Lasciarsi andare o mentalizzare tutto come faccio di solito iniziando a pensare che tanto è una fase che non durerà, che è colpa del sistema ormonale e della chimica, che è tutta un'illusione ?
E sopprattutto perchè nonostante mi sforzi di essere più integra possibile mi capitano ancora ste cose adolescenziali? Perchè devo ancora metabolizzare la questione e imparare qualcosa probabilmente prima tra tutte la mia perseveranza nell'identificarmi con le emozioni e la vena romantica/poetica che mi perseguita.
Sono scissa tra la voglia di smontare tutto e la voglia di vivere tutto a briglia sciolta, bruciando la questione.
C'era nella massima di jung : l'amore o l'innamoramento dico io ,sono estesi dall'inferno al paradiso .
Ma entrambi sono necessari.
nikelise non è connesso  
Vecchio 14-05-2009, 21.57.42   #6
stella
Organizza eventi
 
L'avatar di stella
 
Data registrazione: 09-04-2006
Messaggi: 2,233
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Edera Visualizza messaggio
So che non siamo a Stranamore ma...
Ebbene sì, mi è capitato.
Farfalle allo stomaco, cuore che batte, reparto emozionale in tilt con conseguente stress e produzione di cortisolo. Come affrontarlo dal momento che sembra essere ricambiato? Lasciarsi andare o mentalizzare tutto come faccio di solito iniziando a pensare che tanto è una fase che non durerà, che è colpa del sistema ormonale e della chimica, che è tutta un'illusione ?
E sopprattutto perchè nonostante mi sforzi di essere più integra possibile mi capitano ancora ste cose adolescenziali? Perchè devo ancora metabolizzare la questione e imparare qualcosa probabilmente prima tra tutte la mia perseveranza nell'identificarmi con le emozioni e la vena romantica/poetica che mi perseguita.
Sono scissa tra la voglia di smontare tutto e la voglia di vivere tutto a briglia sciolta, bruciando la questione.
Anch'io sono del parere che è meglio vivere a briglia sciolta, e se son rose fioriranno....

A parte le frasi da cioccolatino, mi sembra di capire che la tua confusione dipenda dal fatto che ti sembra di rivivere le emozioni dell'adolescenza da cui forse ti sei scottata e pensi di aver superato questa fase...
Ma l'amore è queste emozioni, è il romanticismo, è il sentire le campane e tutto il resto, è capitato anche a me e ti posso assicurare che l'amore non ha età, succede e basta.
stella non è connesso  
Vecchio 14-05-2009, 23.01.38   #7
gibbi
Partecipa agli eventi
 
L'avatar di gibbi
 
Data registrazione: 15-05-2007
Messaggi: 764
Predefinito

Vai Edera , vai dove ti porta il cuore
gibbi non è connesso  
Vecchio 14-05-2009, 23.12.39   #8
dafne
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di dafne
 
Data registrazione: 24-09-2007
Messaggi: 3,630
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Edera Visualizza messaggio
So che non siamo a Stranamore ma...
Ebbene sì, mi è capitato.
Farfalle allo stomaco, cuore che batte, reparto emozionale in tilt con conseguente stress e produzione di cortisolo. Come affrontarlo dal momento che sembra essere ricambiato? Lasciarsi andare o mentalizzare tutto come faccio di solito iniziando a pensare che tanto è una fase che non durerà, che è colpa del sistema ormonale e della chimica, che è tutta un'illusione ?
E sopprattutto perchè nonostante mi sforzi di essere più integra possibile mi capitano ancora ste cose adolescenziali? Perchè devo ancora metabolizzare la questione e imparare qualcosa probabilmente prima tra tutte la mia perseveranza nell'identificarmi con le emozioni e la vena romantica/poetica che mi perseguita.
Sono scissa tra la voglia di smontare tutto e la voglia di vivere tutto a briglia sciolta, bruciando la questione.

se è ricambiato non è mai vano, qualunque manifestazione dell'amore sia
Hai valutato la possibilità di evitare sia di mentalizzare che di di bruciare tutto?
Semplicemente assaggiando piano piano

MA DAIII .. ma che bbellooo

dafne non è connesso  
Vecchio 15-05-2009, 00.16.24   #9
dafne
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di dafne
 
Data registrazione: 24-09-2007
Messaggi: 3,630
Predefinito

ehm
presa dal trasporto "stranamoroso" non ho considerato che hai postato in psicologia e non in esperienze
dafne non è connesso  
Vecchio 15-05-2009, 06.55.18   #10
nikelise
Organizza eventi
 
L'avatar di nikelise
 
Data registrazione: 29-09-2007
Messaggi: 2,329
Predefinito

E se per vivere un innamoramento bisogna mandare in fumo un altro rapporto , che fareste?
nikelise non è connesso  
Vecchio 15-05-2009, 09.00.38   #11
dafne
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di dafne
 
Data registrazione: 24-09-2007
Messaggi: 3,630
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da nikelise Visualizza messaggio
E se per vivere un innamoramento bisogna mandare in fumo un altro rapporto , che fareste?
Qualche tempo fà ti avrei detto "lo vivo e basta!" Oggi invece ti dico che mi fermerei a considerare il rapoorto che manderei in fumo.
Magari frà un bel pò potrò anche fare mio il pensiero che rapporti che ne mandano in fumo altri sono un segnale che in uno dei due casi c'era qualcosa che non andava. O che mancava.

Quello che volevo chiedere però è, proprio prendendo le parole di Edera, perchè ad un certo punto ci si sente scissi tra emozione e ragione?
Credo sia perlopiù la paura di ferire od essere feriti, a seconda dell'esperinza precedente vissuta.

E' il solito discorso, quindi, che viviamo ogni esperienza andando a ripescare quello che abbiamo già vissuto senza mai ( o almeno non completamente) abbandonarci al nuovo?
dafne non è connesso  
Vecchio 15-05-2009, 09.05.35   #12
William
Ristruttura la casa
 
L'avatar di William
 
Data registrazione: 24-10-2008
Residenza: FIRENZE
Messaggi: 143
Predefinito

Farfalline allo stomaco,cuore che batte ecc...? Vivitela! Contro il logorio della vita moderna,penso sia una delle migliori terapie,di sicuro meglio di un "CINAR".
William non è connesso  
Vecchio 15-05-2009, 10.23.36   #13
nikelise
Organizza eventi
 
L'avatar di nikelise
 
Data registrazione: 29-09-2007
Messaggi: 2,329
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da dafne Visualizza messaggio
Qualche tempo fà ti avrei detto "lo vivo e basta!" Oggi invece ti dico che mi fermerei a considerare il rapoorto che manderei in fumo.
Magari frà un bel pò potrò anche fare mio il pensiero che rapporti che ne mandano in fumo altri sono un segnale che in uno dei due casi c'era qualcosa che non andava. O che mancava.

Quello che volevo chiedere però è, proprio prendendo le parole di Edera, perchè ad un certo punto ci si sente scissi tra emozione e ragione?
Credo sia perlopiù la paura di ferire od essere feriti, a seconda dell'esperinza precedente vissuta.

E' il solito discorso, quindi, che viviamo ogni esperienza andando a ripescare quello che abbiamo già vissuto senza mai ( o almeno non completamente) abbandonarci al nuovo?
Il problema non e' da poco ed e' complicato dal fatto che l'innamoramento non consente o meglio non rende spesso capaci di altre valutazioni .
Si tratta di fare delle scelte di valore tra due situazioni due mondi , due realta'.
Ma conosciamo la realta' dell'nnamoramento ?
Io sostengo una cosa un po' forte ma la dico lo stesso e cioe' che l'innamoramento e' quasi se non del tutto uno stato patologico della psiche come un'influenza inevitabile destinata a passare .
La differenza e' che l'influenza colpisce il corpo per l'azione dei virus l'innamoramento colpisce la psiche per mezzo dell'espandersi a smisura nell'inconscio degli archetipi o delle ombre del divino con sembianze umane .
Tornando al problema che fare?
nikelise non è connesso  
Vecchio 15-05-2009, 10.27.32   #14
stefano
Richiesta Cancellazione
 
Data registrazione: 11-05-2009
Messaggi: 1,322
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da dafne Visualizza messaggio
Qualche tempo fà ti avrei detto "lo vivo e basta!" Oggi invece ti dico che mi fermerei a considerare il rapoorto che manderei in fumo.
Magari frà un bel pò potrò anche fare mio il pensiero che rapporti che ne mandano in fumo altri sono un segnale che in uno dei due casi c'era qualcosa che non andava. O che mancava.

Quello che volevo chiedere però è, proprio prendendo le parole di Edera, perchè ad un certo punto ci si sente scissi tra emozione e ragione?
Credo sia perlopiù la paura di ferire od essere feriti, a seconda dell'esperinza precedente vissuta.

E' il solito discorso, quindi, che viviamo ogni esperienza andando a ripescare quello che abbiamo già vissuto senza mai ( o almeno non completamente) abbandonarci al nuovo?

forse (a mio occhio molto spesso) in un rapporto non si è equilibrati e in grado di manifestare appieno sia le emozioni che la ragione e magari ci si "adatta" all'altro (spesso razionale)
così succede che l'incontro successivo fa scattare la molla emotiva tenuta sopita ma presente e tac scatta il meccanismo.

che forse solo una volta equilibrati si possa davvero "vedere" se chi si ha di fronte è "giusto" per noi?
stefano non è connesso  
Vecchio 15-05-2009, 10.37.41   #15
Ray
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di Ray
 
Data registrazione: 10-08-2005
Messaggi: 7,218
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da nikelise Visualizza messaggio
Il problema non e' da poco ed e' complicato dal fatto che l'innamoramento non consente o meglio non rende spesso capaci di altre valutazioni .
Si tratta di fare delle scelte di valore tra due situazioni due mondi , due realta'.
Ma conosciamo la realta' dell'nnamoramento ?
Io sostengo una cosa un po' forte ma la dico lo stesso e cioe' che l'innamoramento e' quasi se non del tutto uno stato patologico della psiche come un'influenza inevitabile destinata a passare .
La differenza e' che l'influenza colpisce il corpo per l'azione dei virus l'innamoramento colpisce la psiche per mezzo dell'espandersi a smisura nell'inconscio degli archetipi o delle ombre del divino con sembianze umane .
Tornando al problema che fare?
Stato patologico? Che intendi per patologico?

Da un punto di vista della psicologia del profondo, possiamo vedere l'innamoramento come la proiezione dell'anima (o animus per le donne). Tanto più è completa, ossia tanto meglio il contenitore è adatto, tanto più è totalizzante la sensazione di innamoramento.
Questo perchè la proiezione permette di relazioonarsi con essa (l'anima).

E' vero che passa... ma perche? Di solito perchè ad unn certo punto iniziano a farsi palesi le diiffferenze tra il contenitore e il contenuto proiettato e quindi si inizia a vedere l'altro com'è e a relazionarsi con lui... forse meno trasporto ma più verità... ossia si inizia a ritirare la proiezione. Cosa che va bennissimo dopo un certo rapporto che abbiamo avuto, ci ha fatto crescere comunque.

Oppure finisce perchè finiamo l'energia, ossia non siamo in grado di reggere ulterioorimente quegli stati energetici (che derivano dal rapporto diretto coon l'anima).

Quindi io non la vedo tento come statoo patologico, semmai se proprio si vuole come processo di guarigione, anche se non mi piace questo modo di vedere le cose. Direi che è una tappa nel cammino di individuazione del singolo. Una bella tappa aggiungo.
Ray non è connesso  
Vecchio 15-05-2009, 10.38.13   #16
Edera
Bannato/a
 
Data registrazione: 28-04-2009
Messaggi: 1,834
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da nikelise Visualizza messaggio
E se per vivere un innamoramento bisogna mandare in fumo un altro rapporto , che fareste?

Se fossi sposata e quindi avessi promesso in coscienza davanti a un Dio o se avessi dei figli mi sento di rispondere che in un modo o nell'altro mi farei passare l'innamoramento, sopprattutto in caso di figli.
Ho chiuso un rapporto lungo sette anni (con convivenza) cinque mesi fa, una roba penosissima, ci ho messo un anno a prendere il coraggio di allontanarmene, faccio ancora fatica ad elaborarla (w la mia analista ), nel mio caso quindi non mando niente in fumo, più fumo di così...
Ho letto tutte le vostre risposte, grazie di cuore a tutti ...Credo vi ascolterò, intanto vediamo se è davvero ricambiato, sto in attesa poi se proprio devo...Sotterrerò l'ascia di guerra e sia
Ho passato mesi a ripetere: "non sono il corpo, non sono la mente, non sono le emozioni", mi sembrava con buoni risultati e poi PAM! Una mazzata..
Mi unisco a Dafne nella domanda... Perchè sta scissione tra ragione e sentimento?


(Ho postato nella sezione sbagliata? )

Ultima modifica di Edera : 15-05-2009 alle ore 10.46.11.
Edera non è connesso  
Vecchio 15-05-2009, 10.59.33   #17
Edera
Bannato/a
 
Data registrazione: 28-04-2009
Messaggi: 1,834
Predefinito

Mi è venuta in mente una cosa.
Magari ci si fa un mazzo così per imparare a scegliere e a prendere in mano il timone... E forse nell'innamoramento non scegli un tubo ma vieni scelto... Forse è anche questo il problema
Edera non è connesso  
Vecchio 15-05-2009, 11.02.44   #18
nikelise
Organizza eventi
 
L'avatar di nikelise
 
Data registrazione: 29-09-2007
Messaggi: 2,329
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Ray Visualizza messaggio
Stato patologico? Che intendi per patologico?

Da un punto di vista della psicologia del profondo, possiamo vedere l'innamoramento come la proiezione dell'anima (o animus per le donne). Tanto più è completa, ossia tanto meglio il contenitore è adatto, tanto più è totalizzante la sensazione di innamoramento.
Questo perchè la proiezione permette di relazioonarsi con essa (l'anima).

E' vero che passa... ma perche? Di solito perchè ad unn certo punto iniziano a farsi palesi le diiffferenze tra il contenitore e il contenuto proiettato e quindi si inizia a vedere l'altro com'è e a relazionarsi con lui... forse meno trasporto ma più verità... ossia si inizia a ritirare la proiezione. Cosa che va bennissimo dopo un certo rapporto che abbiamo avuto, ci ha fatto crescere comunque.

Oppure finisce perchè finiamo l'energia, ossia non siamo in grado di reggere ulterioorimente quegli stati energetici (che derivano dal rapporto diretto coon l'anima).

Quindi io non la vedo tento come statoo patologico, semmai se proprio si vuole come processo di guarigione, anche se non mi piace questo modo di vedere le cose. Direi che è una tappa nel cammino di individuazione del singolo. Una bella tappa aggiungo.
In termine tecnico gli psicanalisti parlanio di inflazione delle immagini archetipiche del se
a scapito dell'io .
Per me questa e' una patologia della psiche un momento di squilibrio bello , infernale quello che vuoi ma e' questo.
Poi possiamo chiamarla come vogliamo e parlare del momento dell'estasi e dimenticare il momento inevitabile e doloroso del riequilibrio.
nikelise non è connesso  
Vecchio 15-05-2009, 11.36.03   #19
Edera
Bannato/a
 
Data registrazione: 28-04-2009
Messaggi: 1,834
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da nikelise Visualizza messaggio
Per me questa e' una patologia della psiche un momento di squilibrio bello , infernale quello che vuoi ma e' questo.

Lo sai che l'amore è un patologia, saprò come estirparlo via...
Lo canta pure Manuel Agnelli in 'Ci sono molti modi' La domanda è si può decidere di 'ammalarsi' consapevolmente? Capita questa cosa e magari si decide di viverla osservandosi... Ma non so se è un buon compromesso o se mi sto prendendo in giro.
Edera non è connesso  
Vecchio 15-05-2009, 11.58.11   #20
RedWitch
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di RedWitch
 
Data registrazione: 20-12-2004
Messaggi: 3,537
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Edera Visualizza messaggio
Lo sai che l'amore è un patologia, saprò come estirparlo via...
Lo canta pure Manuel Agnelli in 'Ci sono molti modi' La domanda è si può decidere di 'ammalarsi' consapevolmente? Capita questa cosa e magari si decide di viverla osservandosi... Ma non so se è un buon compromesso o se mi sto prendendo in giro.
Viverla osservandosi credo che sarebbe la cosa auspicabile per qualunque cosa facciamo e viviamo (e dovremmo provare a farlo sempre), purtroppo spesso ci si addormenta, ma osservarsi secondo me non significa "mentalizzare" tutto (creandosi dei conflitti), osservarsi vivendo la storia spontaneamente sarebbe il massimo.. anche io sono per il "vivere la storia" naturalmente

RedWitch non è connesso  
Vecchio 15-05-2009, 12.07.00   #21
griselda
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di griselda
 
Data registrazione: 07-01-2006
Messaggi: 8,030
Predefinito

Bon io sarò strana si si, ma mi domando perchè non potersi innamorare anche se sposati? Se l'innamoramento è la proiezione dell'anima ed un incontro d'amore con essa, ed è posso assicurare guaritivo di tante cose, forse il punto consiste non nel non innamorarsi ma non farsi trasportare dall'onda della conquista dell'altro, ma osservare noi nel profondo e vivere appieno questa situazione che per come la vedo io se non si cade dall'altra parte quindi bramo voglio consumo può dissiparsi da se, senza danni per nessuno.
E' utopia?
E comunque viva l'innamoramento!
__________________
------------------------

ORDINE RITMO ARMONIA

Ultima modifica di griselda : 15-05-2009 alle ore 12.08.24. Motivo: non ho ancora letto Red
griselda non è connesso  
Vecchio 15-05-2009, 12.56.34   #22
stefano
Richiesta Cancellazione
 
Data registrazione: 11-05-2009
Messaggi: 1,322
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da griselda Visualizza messaggio
Bon io sarò strana si si, ma mi domando perchè non potersi innamorare anche se sposati? Se l'innamoramento è la proiezione dell'anima ed un incontro d'amore con essa, ed è posso assicurare guaritivo di tante cose, forse il punto consiste non nel non innamorarsi ma non farsi trasportare dall'onda della conquista dell'altro, ma osservare noi nel profondo e vivere appieno questa situazione che per come la vedo io se non si cade dall'altra parte quindi bramo voglio consumo può dissiparsi da se, senza danni per nessuno.
E' utopia?
E comunque viva l'innamoramento!

beh se innamorarsi significa "perdere la testa" per qualcuno allora mi sa che c'è qualcosa ancora da capire di noi stessi.

e appunto perchè si perde la testa ritengo manchi qualcosa che poi inevitabilmente successivamente "salta fuori" e chiede il conto.
stefano non è connesso  
Vecchio 15-05-2009, 13.10.11   #23
griselda
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di griselda
 
Data registrazione: 07-01-2006
Messaggi: 8,030
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da stefano Visualizza messaggio
beh se innamorarsi significa "perdere la testa" per qualcuno allora mi sa che c'è qualcosa ancora da capire di noi stessi.

e appunto perchè si perde la testa ritengo manchi qualcosa che poi inevitabilmente successivamente "salta fuori" e chiede il conto.
Potresti spiegare cosa vuoi dire con perdere la testa?
__________________
------------------------

ORDINE RITMO ARMONIA
griselda non è connesso  
Vecchio 15-05-2009, 13.36.18   #24
stefano
Richiesta Cancellazione
 
Data registrazione: 11-05-2009
Messaggi: 1,322
Predefinito

beh è un modo di dire comune che mi è venuto in mente.
l'uomo è fatto anche di ragione.
ecco che se quando si innamora la perde totalmente, nel momento in cui quella prima fase passa essa "torna" e come ha detto ray in precedenza fa vedere chi si ha davanti per come realmente è.
e li ti chiede in un certo senso il "conto" .

non so se è chiaro
stefano non è connesso  
Vecchio 15-05-2009, 13.43.17   #25
griselda
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di griselda
 
Data registrazione: 07-01-2006
Messaggi: 8,030
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da stefano Visualizza messaggio
beh è un modo di dire comune che mi è venuto in mente.
l'uomo è fatto anche di ragione.
ecco che se quando si innamora la perde totalmente, nel momento in cui quella prima fase passa essa "torna" e come ha detto ray in precedenza fa vedere chi si ha davanti per come realmente è.
e li ti chiede in un certo senso il "conto" .

non so se è chiaro
Beh anche con le emozioni negative si può perdere la testa ma il Lavoro invece consiste nel non lasciarle uscire. Quindi mi domando e domando a tutti se non è possibile fare ciò anche con l'innamoramento.
Quando proiettavamo l'anima su chi poi abbiamo sposato non era lui che vedevamo, ma la nostra anima, allora io mi domandavo se non è così che possiamo ancora incontrarla ed unirci a lei. Con il tempo noi mutiamo e di conseguenza anche le proiezioni dovrebbero essere diverse, quindi innamorarsi ma senza far uscire nulla, mi domandavo se era possibile. Quindi, si, chiaro niente deve dare alla testa perchè li già poi si è perso tutto.
__________________
------------------------

ORDINE RITMO ARMONIA
griselda non è connesso  
 


Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire nuovi messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare files
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Vai al forum


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 09.24.02.




Powered by vBulletin Copyright ©2000 - 2024, Jelsoft Enterprises Ltd.
Questo sito non è, nè può ritenersi assimilabile ad una testata giornalistica, viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale. Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina della l. n. 62 del 2001. Il materiale pubblicato è sotto la responsabilità dei rispettivi autori, tutti i diritti sono di Ermopoli.it che incoraggia la diffusione dei contenuti, purchè siano rispettati i seguenti principi: sia citata la fonte, non sia alterato il contenuto e non siano usati a scopo di lucro. P.iva 02268700271