Ermopoli
L'antica città della conoscenza
  
    
Torna indietro   Ermopoli > Forum > Tempio > Psicologia moderna e antica

 
 
Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Vecchio 28-06-2005, 23.01.26   #26
Amy
Ristruttura la casa
 
Data registrazione: 26-10-2004
Residenza: Milano prov.
Messaggi: 185
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Laocoonte
Quoto la zietta.
Eh si, Amy, sono proprio io. Se non mi riconosci entro il 3 mi incavolo di brutto ahahhahaha

....nipotuzzooooooooooo...scusami, non avevo letto ...in effetti il riferimento ai "copia incolla" di UNOQUALSIASI mi aveva incuriosita
Amy non è connesso  
Vecchio 28-06-2005, 23.05.56   #27
Amy
Ristruttura la casa
 
Data registrazione: 26-10-2004
Residenza: Milano prov.
Messaggi: 185
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Uno
Io sono questo che non ha studiato, quello che avrebbe dovuto studiare è la mia idealizzazione di me stesso, ma non è un io reale..... è un modello a cui aspiro.... è sempre una "cosa"... una personalità staccata da me... non so se capite cosa intendo, per questo dico che la rabbia è sempre non riuscire a fare ciò che fanno altri... anche altri noi stessi... quelli dei modelli....
...non sono d'accordo....parli di sdoppiamento della personalità? Non siamo tutti fuori di testa....

...scherzo....cmq non capisco come puoi dire che se non ottengo un risultato e mi arrabbio...non è verso di me che rivolgo la mia ira, ma verso il mio io idealizzato...che significa? Io sono io ...non c'è una parte di me inconscia idealizzata... ...giuro che non ti seguo...
Amy non è connesso  
Vecchio 28-06-2005, 23.26.44   #28
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,695
Predefinito

Non parlo di sdoppiamento della personalità (anche se in modo meno eclatante di come si vede nei film è presente nella vita di tutti) , parlo di io e personalità...
Parlo di volere e desiderio..... parlo di essere e provare ad essere.....
Uno non è connesso  
Vecchio 28-06-2005, 23.30.00   #29
Amy
Ristruttura la casa
 
Data registrazione: 26-10-2004
Residenza: Milano prov.
Messaggi: 185
Predefinito

..era solo una battuta!
Essere e provare ad essere ....sono sempre riconducibili a me stessa

...se provo ad essere e non ci riesco...chi fallisce sono sempre io..
Amy non è connesso  
Vecchio 29-06-2005, 09.58.17   #30
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,695
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Amy
.chi fallisce sono sempre io..
Esatto... ti stai intortando da sola
Uno non è connesso  
Vecchio 29-06-2005, 10.47.40   #31
seleparina
Utente Cancellato
 
L'avatar di seleparina
 
Data registrazione: 28-02-2005
Messaggi: 269
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Uno
Citazione:
Originalmente inviato da seleparina
Proprio per questo la rabbia verso se stessi è delle volte più efficace di altri metodi. Se da un lato ci sono io e dall'altro Sele......
ma chi è Sele? Sei tu o quello che vorresti far vedere agli altri? In base a quello che rispondi se vuoi continuiamo il discorso....
Sele è quella che faccio vedere, io non mi vorrei/voglio far vedere.
Nel caso della rabbia, perchè mi sa che uscirei fuori tema, Sele è la mia costruita...quando la riconosco mi incavolo per non essere riuscita a fermarla in tempo, se non mi incavolassi continuerebbe ad agire indisturbata ricadendo sempre nello stesso errore, che può essere anche quello di arrabbiarsi per un motivo obiettivamente riconducibile solo a lei, solo che quella rabbia si ripercuote su di me. Lo scopo sarebbe interrompere il circolo vizioso, per quanto possibile.

Stamattina ho preso un "quattro bianchi" al posto del caffè :brindiam:
seleparina non è connesso  
Vecchio 29-06-2005, 15.46.17   #32
RedWitch
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di RedWitch
 
Data registrazione: 20-12-2004
Messaggi: 3,537
Predefinito

Sono una persona molto istintiva. Quindi è facile che io mi "arrabbi".... ma è una cosa assolutamente momentanea... come arriva passa.... questo perchè probabilmente non è vera e propria rabbia.
Farmi arrabbiare davvero è difficilissimo. Ma se succede... ehm.. non vado giù leggera , anche se poi a starci male sono solo io.

La mia rabbia è questa:

rabbia per la mia ansia, quando arriva non comprendo il perchè.. e piu' mi fa rabbia e piu' l'ansia aumenta, come un serpente che si mangia la coda
rabbia quando i miei punti deboli escono fuori ... ognuno deve alla fine soprattutto fare i conti con sè stesso....
rabbia , per non poter cambiare determinate situazioni

Quando invece mi rapporto con gli altri.. la rabbia sale se vengo schiacciata senza riuscire a reagire, oppure se subisco qualcosa per cui non posso fare nulla....
RedWitch non è connesso  
Vecchio 29-06-2005, 16.23.58   #33
Era
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Era
 
Data registrazione: 29-05-2004
Messaggi: 2,671
Predefinito

e si RedW un pò mi ci riconosco
anche se non mi accendo facilmente
sintetizzando...
non mi accetto così come sono?
non mi piaccio .. che poi è la stessa cosa...
se mi arrabbio non è forse perchè
l' altro ha ragione? idem come sopra....

e se provassi ad accettarmi...cercando di
limare gli eccessi?
__________________
Dio mi conceda
la serenità di accettare
le cose che non posso cambiare
il coraggio di cambiare
quelle che posso cambiare
e la saggezza
di distinguere tra le une e le altre
Era non è connesso  
Vecchio 29-06-2005, 20.24.09   #34
Amy
Ristruttura la casa
 
Data registrazione: 26-10-2004
Residenza: Milano prov.
Messaggi: 185
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Uno
Citazione:
Originalmente inviato da Amy
.chi fallisce sono sempre io..
Esatto... ti stai intortando da sola

Chi fallisce sono sempre io per cui indirizzo la rabbia verso me stessa....tu parlavi di un "io idealizzato" e di "altri noi stessi" ...e precisamente hai detto:

Citazione:
...la rabbia è sempre non riuscire a fare ciò che fanno altri... anche altri noi stessi... quelli dei modelli....

..dì di noooooooooooooooo....se hai il coraggio (cuoricino.....)
Amy non è connesso  
Vecchio 29-06-2005, 21.01.48   #35
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,695
Predefinito

Non vedo contraddizione tra le due frasi Amy
Uno non è connesso  
Vecchio 30-06-2005, 21.27.15   #36
Amy
Ristruttura la casa
 
Data registrazione: 26-10-2004
Residenza: Milano prov.
Messaggi: 185
Predefinito

io si...
Amy non è connesso  
Vecchio 03-07-2005, 14.16.58   #37
RedWitch
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di RedWitch
 
Data registrazione: 20-12-2004
Messaggi: 3,537
Predefinito

Si Era, credo che tu abbia centrato il punto. Non accettarsi è alla base, a volte della rabbia. il voler sempre andare oltre, a volte anche di quello che si è. Accettarsi non è semplice, soprattutto per un'insicura cronica come me. A volte, il voler dare sempre il massimo, è voler farsi accettare... ma, per farsi accettare dagli altri, bisogna innanzi tutto, accettare sè stessi.. ci sto lavorando, ma non è molto facile a 30 anni

E quando subentra la rabbia è ancora peggio, perchè, peggioro la situazione
RedWitch non è connesso  
Vecchio 03-07-2005, 14.29.32   #38
Amy
Ristruttura la casa
 
Data registrazione: 26-10-2004
Residenza: Milano prov.
Messaggi: 185
Predefinito

Il problema è che siamo umani...e tenere a bada emozionieazioni è difficile!
Amy non è connesso  
Vecchio 03-07-2005, 20.58.08   #39
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,695
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Amy
Il problema è che siamo umani...e tenere a bada emozionieazioni è difficile!
tenere a bada? Non è possibile per niente.... solo per dei brevi fugaci momenti... il lavoro interiore è diverso... ti dovrebbe portare ad essere.... non a tentare di reprimere cose che non vuoi essere...
Uno non è connesso  
Vecchio 04-07-2005, 17.43.41   #40
seleparina
Utente Cancellato
 
L'avatar di seleparina
 
Data registrazione: 28-02-2005
Messaggi: 269
Predefinito

Mamma mia quant'è vero Uno! Anche io mi prendo in giro spesso tentando di reprimere un moto (di qualsiasi genere esso sia) illudendomi che l'averlo zittito voglia dire che non c'è più...
seleparina non è connesso  
Vecchio 05-07-2005, 09.22.55   #41
RedWitch
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di RedWitch
 
Data registrazione: 20-12-2004
Messaggi: 3,537
Predefinito

Citazione:
il lavoro interiore è diverso... ti dovrebbe portare ad essere.... non a tentare di reprimere cose che non vuoi essere
...

Bellissima e verissima questa affermazione! Non bisogna reprimere quello che si ha dentro, ma riuscire con un lavoro interiore a cambiare "dentro"... e credo che il primo passo verso un cambiamento sia proprio l'accettazione di sè..
RedWitch non è connesso  
Vecchio 05-07-2005, 09.58.29   #42
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,695
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da redwitch75
.. e credo che il primo passo verso un cambiamento sia proprio l'accettazione di sè..
Essi..... e qui torniamo all'assioma famoso "conosci te stesso" perchè per accettarsi bisogna prima conoscersi.....
La cosa secondo me si complica... perchè oggi come oggi in tutti i talk... in tutti i manualetti di psicologia.... e nei discorsi dei professionisti stessi della psicologia si intende conoscersi, andare a scavarsi nella profondità in maniera quasi violenta... in realtà come sopra non si può reprimere una qualità non desiderata, non ci si può neanche scoprirsi con la forza.... che sia un tentativo nostro o un maldestro tentativo esterno ci sarà sempre una difesa in noi che lo impedisce....
L'analisi che sia interna o proveniente dall'esterno dovrebbe servire solo per mettere in moto dei meccanismi atti indurre allo "scoperto" questo meccanismo di difesa.... es che spero chiarisca cosa intendo..... se ho un bel giocattolo potrei smontarlo a pezzetti piccolissimi per vedere cosa c'è dentro e quindi capire come funziona, ma potrei non essere più in grado di rimontarlo.... se invece, facciamo finta che sia una macchinina come quelle dei bambini, provo a muoverla in una direzione provo a muoverla nell'altra, osservo che lateralmente non si muove.... ne saggio il peso... la durezza etc (metafore non tanto fuori dall'essere umano) posso iniziare a farmi un idea senza smontarla e quindi danneggiarla....

una volta visto il movimento, nel caso umano non semplicemente visto ma osservato attentamente.... siamo a metà dell'opera....
Quindi se il lavoro lo facciamo da soli si concretizza l'inizio nella nostra osservazione.... se invece qualcuno tenta di aiutarci dopo averci osservato deve tentare di far si che possiamo obbiettivamente osservarci senza forzature.....
E poi una volta che ci siamo osservati?
Uno non è connesso  
Vecchio 05-07-2005, 13.09.34   #43
Era
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Era
 
Data registrazione: 29-05-2004
Messaggi: 2,671
Predefinito

ebbè...una volta che ci siamo osservati...
ma onestamente ed obiettivamente...
come se osservassimo un "altro" me stesso
comincia la salita.....mica è facile accettare
che si ha la tendenza a criticare...è solo un esempio....
è più facile dire:'io dico sempre quello che penso'
miiiiiiiiii raga....quanto siamo contorti....
oppure intortati come dice Uno
eppure io credo che proprio i difetti ci portano
a un minimo di perfezione
ho scritto minimo ok? diverso da perfezione
__________________
Dio mi conceda
la serenità di accettare
le cose che non posso cambiare
il coraggio di cambiare
quelle che posso cambiare
e la saggezza
di distinguere tra le une e le altre
Era non è connesso  
Vecchio 05-07-2005, 23.09.59   #44
Shanti
Partecipa agli eventi
 
L'avatar di Shanti
 
Data registrazione: 19-12-2004
Messaggi: 1,350
Predefinito

Mi lancio... Una volta che siamo osservati cominciamo a chiederci perchè scatta quel meccanismo di autodifesa, che cosa vogliamo nascondere a noi stessi e perchè... E poi? Alla prossima puntata, sono ancora in questa fase...
Shanti non è connesso  
Vecchio 06-07-2005, 11.10.11   #45
RedWitch
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di RedWitch
 
Data registrazione: 20-12-2004
Messaggi: 3,537
Predefinito

Osservarsi e conoscersi è il primo importantissimo passo da fare... e soprattutto, credo sia importante ascoltarsi... Parlando per me... io posso dirvi che ho tentato per anni di colmare le mie insicurezze, tentando di dare agli altri sempre il meglio di me.. con tutte le mie forze... Fino a che... il mio fisico mi ha lanciato dei segnali, e mi ha "bloccata"... attraverso l'ansia e le crisi (violentissime) di panico. A quel punto, ho dovuto fermarmi per forza. Ma non mi sono comunque ascoltata. Il nostro inferno spesso siamo noi... Io ero un punto di riferimento per tutti... e quando sono crollata mi sono resa conto che le persone che sono rimaste con me... erano poche.. oggi, credo di essere un po' piu' consapevole, e soprattutto cerco di ascoltarmi. Non è facile ... ma ci provo e soprattutto in questi anni, ho capito che ammettere di avere bisogno di qualcuno non è un male... anche io ho le mie debolezze e il mio bisogno di essere ascoltata... senza pero' appoggiarsi completamente agli altri...
Ascoltarsi, conoscersi, imparare ad amarsi un po'... e piano piano.. ci si accetta.... credo sia questa la strada...
Forse sono andata un po' off topic... vabbbè... perdonatemi
RedWitch non è connesso  
 


Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire nuovi messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare files
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Vai al forum


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 11.03.58.




Powered by vBulletin Copyright ©2000 - 2024, Jelsoft Enterprises Ltd.
Questo sito non è, nè può ritenersi assimilabile ad una testata giornalistica, viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale. Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina della l. n. 62 del 2001. Il materiale pubblicato è sotto la responsabilità dei rispettivi autori, tutti i diritti sono di Ermopoli.it che incoraggia la diffusione dei contenuti, purchè siano rispettati i seguenti principi: sia citata la fonte, non sia alterato il contenuto e non siano usati a scopo di lucro. P.iva 02268700271