Ermopoli
L'antica città della conoscenza
  
    
Torna indietro   Ermopoli > Forum > Accademia > Tecnologia

 
 
Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Vecchio 02-12-2008, 18.26.48   #1
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,695
Predefinito Occhi di gatto

Ho imparato una cosa nuova, non sapevo che quegli affarini catarifrangenti su strade ed autostrade, ma pure sulle giacche di sicurezza per gli operatori stradali, si chiamassero in gergo "occhi di gatto".
Ora hanno trovato il modo di fabbricarne un tipo che riesce a rifrangere la luce da tutte le direzioni essa arrivi sul dispositivo (ovviamente dal lato giusto).
la cosa che mi ha incuriosito è che questi ricercatori scozzesi hanno trovato il modo di diminuire l'indice di rifrazione.
Per capirci questo indice è sull'1,5 in acqua o sul vetro, 1 nell'aria... questi ricercatori hanno trovato il modo di avvicinarsi allo zero.

Se non mi rendete conto, la cosa potrebbe avere implicazioni notevoli secondo me... per esempio esistono già dei tubi particolari che riescono a portare la luce in ambienti bui... questi arrivano fino a qualche metro di "profondità" ma secondo quanto leggo della teoria e degli esperimenti fatti si potrebbero illuminare naturalmente corridoi lunghissimi, edifici sotterranei... si potrebbe in casa con un sola lampadina illuminare molto bene superfici estese.
Speriamo che non insabbino la cosa...
Uno non è connesso  
Vecchio 02-12-2008, 23.39.58   #2
jezebelius
Organizza eventi
 
L'avatar di jezebelius
 
Data registrazione: 27-02-2005
Messaggi: 1,865
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Uno Visualizza messaggio
Ho imparato una cosa nuova, non sapevo che quegli affarini catarifrangenti su strade ed autostrade, ma pure sulle giacche di sicurezza per gli operatori stradali, si chiamassero in gergo "occhi di gatto".
Ora hanno trovato il modo di fabbricarne un tipo che riesce a rifrangere la luce da tutte le direzioni essa arrivi sul dispositivo (ovviamente dal lato giusto).
la cosa che mi ha incuriosito è che questi ricercatori scozzesi hanno trovato il modo di diminuire l'indice di rifrazione.
Per capirci questo indice è sull'1,5 in acqua o sul vetro, 1 nell'aria... questi ricercatori hanno trovato il modo di avvicinarsi allo zero.

Se non mi rendete conto, la cosa potrebbe avere implicazioni notevoli secondo me... per esempio esistono già dei tubi particolari che riescono a portare la luce in ambienti bui... questi arrivano fino a qualche metro di "profondità" ma secondo quanto leggo della teoria e degli esperimenti fatti si potrebbero illuminare naturalmente corridoi lunghissimi, edifici sotterranei... si potrebbe in casa con un sola lampadina illuminare molto bene superfici estese.
Speriamo che non insabbino la cosa...
Occhi di gatto...probabilmente per essere simili, appunto, agli occhi di gatto illuminati durante la notte?

Pensavo, poi, al concetto di rifrazione.
Devo dire che non riesco ad assimilarlo per bene per cui faccio un ripasso.
Si intende per rifrazione la deviazione di un'onda, quando questa passa da un mezzo ad un'altro. Esempio classico la cannuccia nel bicchiere riempito con acqua. Si può notare, in base ad una rifrazione differente che deriva dal passaggio della luce dall'acqua all'aria, una diversa posizione della cannuccia che però non rappresenta la sua reale inclinazione.

Ora il fatto che si faccia riferimento all'indice di rifrazione più basso significa che in riferimento all'indice del materiale, più questo riesce a fare in modo di espandere l'onda che lo colpisce, in questo caso quella luminosa, più riesce ad illuminare la zona?

Pensavo poi, ma forse è O.T., all'uomo.
Azzardo: si può dire che in un certo senso anche per lui si può parlare di indice di rifrazione?
__________________
Dr. Marc Haven
“Non deve essere l’alba di luce che deve iniziare ad avvisare la tua anima di tali doveri giornalieri e dell’ora in cui gli incensi devono bruciare sui fornelli; è la tua voce, solo lei che deve chiamare l’alba di luce e farla brillare sulla tua opera, alfine che tu possa dall’alto di questo Oriente, riversarla sulle nazioni addormentate nella loro inattività e sradicarle dalle tenebre in cui versano.”
jezebelius non è connesso  
Vecchio 03-12-2008, 00.26.25   #3
Kael
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Kael
 
Data registrazione: 06-08-2005
Messaggi: 3,153
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Uno Visualizza messaggio
la cosa che mi ha incuriosito è che questi ricercatori scozzesi hanno trovato il modo di diminuire l'indice di rifrazione.
Per capirci questo indice è sull'1,5 in acqua o sul vetro, 1 nell'aria... questi ricercatori hanno trovato il modo di avvicinarsi allo zero.
E si sa che materiale è?
Kael non è connesso  
 


Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire nuovi messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare files
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Vai al forum

Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Gli occhi cassandra Esoterismo 50 07-03-2008 00.47.46
Il giorno del gatto nero griselda Via dell'Arca di Noè 19 05-12-2007 16.00.46
Ode al gatto griselda Letteratura & Poesia 0 05-12-2007 15.46.33
Le Rughe Era Divinazione e tecniche conoscitive 42 18-07-2007 14.08.26


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 07.03.49.




Powered by vBulletin Copyright ©2000 - 2024, Jelsoft Enterprises Ltd.
Questo sito non è, nè può ritenersi assimilabile ad una testata giornalistica, viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale. Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina della l. n. 62 del 2001. Il materiale pubblicato è sotto la responsabilità dei rispettivi autori, tutti i diritti sono di Ermopoli.it che incoraggia la diffusione dei contenuti, purchè siano rispettati i seguenti principi: sia citata la fonte, non sia alterato il contenuto e non siano usati a scopo di lucro. P.iva 02268700271