Ermopoli
L'antica città della conoscenza
  
    
Torna indietro   Ermopoli > Forum > Piazza > Discorsi da Comari

 
 
Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Vecchio 13-07-2008, 20.16.23   #1
Era
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Era
 
Data registrazione: 29-05-2004
Messaggi: 2,671
Predefinito differenze e buon senso

La discussione sul consumo di droga per motivi religiosi...scusa o non scusa che sia..mi ha riportato al buon senso di un' altra esperienza....e mi chiedo se il cosi detto "buon senso" lo sia per tutti o se ne fa un uso di comodo...vengo al fatto...
Un' amica maestra d' asilo...si tratta quindi di bambini in età prescolare dai tre anni ai cinque...mi raccontava che mai come in questi ultimi anni ha accudito bambini di molte etnie....è vero che il discorso mensa è importante...ma non è il solo...rosari...crocifissi...e via così...tuttavia il problema in se non riguarda i piccoli ma i genitori... i cuccioli socializzano subito...si affezionano uno all' altro senza tenti problemi...ok vengo al nocciolo...la mia amica e le sue colleghe...il natale appena passato si sono chieste se con tanti credo diversi...si sarebbero dovute inventare una festa natalizia tipo macedonia per accontentare tutti (e per tutti intendevano i genitori)...Hanno fatto un "gioco" con i piccoli...raccontando a mo di fiaba oggi di Gesù...domani di Budda e via dicendo...i piccoli erano entusiasti quindi propongono la cosa alla direttrice che da il consenso....perchè davvero era una cosa carina...ma ecco farsi avanti il buon senso....la classica noiosissima riunione con i genitori....apriti cielo...son venuti giu tutti assieme Gesù Budda e Maometto! e non se ne usciva...morale della favola..una recita natalizia con musi lunghi e grugniti....

Alla faccia degli adulti che hanno buon senso...i piccoli che non ne hanno si sono divertiti un sacco tra loro..

E' vero che l' ospite deve ospitare nel migliore dei modi...è vero che chi viene ospitato si deve attenere alle regole della casa....è anche vero che se il buon senso...lo fosse davvero certi "sassolini" non diverrebbero mai frane...
__________________
Dio mi conceda
la serenità di accettare
le cose che non posso cambiare
il coraggio di cambiare
quelle che posso cambiare
e la saggezza
di distinguere tra le une e le altre
Era non è connesso  
Vecchio 13-07-2008, 23.28.32   #2
RedWitch
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di RedWitch
 
Data registrazione: 20-12-2004
Messaggi: 3,537
Predefinito

Il problema religioso secondo me non è di poco conto, soprattutto se consideriamo il fatto che ormai in quasi tutti i Paesi non esiste più una sola etnia, a me non da noia il fatto che tutti possano avere i propri luoghi di culto, se l'Italia è un Paese con maggioranze cattoliche pero' non vedo perchè nelle scuole dovrebbero per esempio togliere il Crocefisso, anni fa per esempio a scuola l' ora di religione era facoltativa, ma nessuno si sarebbe sognato di avanzare richieste di quel tipo.. oggi le cose sono cambiate, i bimbi si trovano fin dall'asilo a contatto con altre culture, il che potrebbe , se fossimo pronti, essere un arricchimento non una "distruzione" reciproca, d'altra parte pero' onestamente mi viene anche da cercare di capire la preoccupazione di un genitore che porta un figlio all'asilo, che cerca di dargli l'indicazione di una via attraverso la religione (magari l'unica che conosce) e poi tornando dall'asilo il piccolo gli parli di Budda o Maometto piuttosto che di Gesù.. Mi rendo conto che sia un discorso molto chiuso il mio, ma generare confusione a 3/5 anni su argomenti così delicati a me non sembra poi molto educativo sinceramente, anche se il tentativo di queste maestre probabilmente era in buona fede, e altrettanto i genitori non sono stati pronti ad accoglierlo.
RedWitch non è connesso  
Vecchio 14-07-2008, 09.12.26   #3
Astral
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Astral
 
Data registrazione: 01-08-2006
Residenza: Roma
Messaggi: 3,424
Predefinito

Ma poi perchè dovrebbe essere sempre l'Italia a fare ste cose? In altri paesi ognuno insegna la tradizione religiosa più comune, noi invece dobbiamo essere sempre aperti e tolleranti tutti, e costruire magari chiese e mosche coi fondi del comune.
Astral non è connesso  
Vecchio 14-07-2008, 10.52.53   #4
MaxFuryu
Cittadino/a Stabile
 
L'avatar di MaxFuryu
 
Data registrazione: 03-04-2005
Messaggi: 425
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da RedWitch Visualizza messaggio
mi viene anche da cercare di capire la preoccupazione di un genitore che porta un figlio all'asilo, che cerca di dargli l'indicazione di una via attraverso la religione (magari l'unica che conosce) e poi tornando dall'asilo il piccolo gli parli di Budda o Maometto piuttosto che di Gesù.. Mi rendo conto che sia un discorso molto chiuso il mio, ma generare confusione a 3/5 anni su argomenti così delicati a me non sembra poi molto educativo sinceramente, anche se il tentativo di queste maestre probabilmente era in buona fede, e altrettanto i genitori non sono stati pronti ad accoglierlo.
Ma poveri bambini, chissà se tra i discorsi che sentiranno a casa dai genitori, tra la distinzione che imparano ad attribuire secondo la religione, impareranno anche loro ad essere razzisti.
E poi preoccupazione di cosa? che il bambino possa vedere come normale anche altre religioni? I genitori non esistono nella vita dei bambini, delegano il loro compito a chi i bambini dovrebbero solo istruirli (e fortuna che spesso non si limitano solo a questo!) e nella maggior parte dei casi non tramandano una bella visione della loro religione (ammesso che ne abbiano una davvero), come già solo questo esempio basterebbe a dimostrarlo.
Ma poi gente a cui non importa nulla della propria religione si scaglia con occhi chiusi contro chi secondo loro la mette in discussione, immagino la stessa cosa che avrebbero fatto i loro genitori
MaxFuryu non è connesso  
Vecchio 14-07-2008, 11.41.44   #5
griselda
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di griselda
 
Data registrazione: 07-01-2006
Messaggi: 8,030
Predefinito

Non so dove sta il buon senso ma cerco nel mio piccolo di non creare discriminazioni per quello che posso, perchè poi fuori di casa ci pensano gli insegnati e gli amici purtroppo che a volte hanno più presa di me.

Quando mio figlio andava alle elementari hanno tolto la festa di Santa Lucia, non vi dico le persone nate e cresciute con questa Tradizione lo scompiglio che hanno creato, a casa senz'altro i genitori mantengono la loro opinione che finisce nei figli e quindi a voglia se non si cambia la testa.

Io ho sempre cercato di insegnargli sin da piccolo che esiste Dio ma che ogni religione per diversità di lingua di posto dove è sorta ha dato a questo Dio un nome diverso, allo stesso modo come anche abbiamo la pelle di colore diverso ma siamo tutti uguali. E che poi l'uomo purtroppo non sa bene interpretare le Sacre Scritture perchè è ignorante e quindi si affida a chi per lui le interpreta ma che poi se davvero ci si crede si deve di propria iniziativa imparare a cercare leggendo e studiando.
Certo a tre anni non ho detto così, ma un pezzettino alla volta si, un'aggiunta in base alle sue domande e alla sua crescita.

Per la religione si sono fatte guerre sante quindi non mi scandalizzo più di niente purtroppo.
L'ignoranza parte da noi ed è dilagante come unvirus e con la scusa della religione si fa uscire da noi il peggio del peggio, ma è una scusa perchè lo facciamo allo stesso modo con altre mille cose. Se fossimo forti nella nostra fede avremmo un cuore più aperto, non al buonismo ma alla comprensione della diversità di cui invece abbiamo una paura folle. Probabilmente un retaggio che abbiamo dentro e che proviene dal passato, quando chi vinceva la guerra imponeva la sua religione e le sue leggi e chi non aderiva ne pagava la scelta. E questo vale per tutti.

Lo sbaglio secondo me è non dare continuazione alle nostre festività di Tradizione antica, ma allo stesso modo non partecipare alle loro. Credo potrebbe essere uno scambio interessante.
Ok l'asilo è comunale quindi non dovrebbe neppure esserci la religione mischiata ma se per tradizione lo abbiamo sempre fatto non vedo perchè non integrare le loro feste alle nostre in aggiunta ognuno potrà prendere qualcosa di bello ed apliare il suo cuore secondo me.
Il Corano è quelcosa di bello come lo è la Bibbia il brutto risiede nei difetti dell'uomo.
Purtroppo è la mancanza di Maestri che fa si che si viva nel caos e per quanto ci sforzi si vede solo e sempre un lato della medaglia e spesso è quello più brutto.
Oggi nessuno prende più posizione si tenta di allargarsi ma fino a dove? A perdere ognuno la proprie Tradizioni?
Oppure a far si che chi è religioso vada in asill e scuole private ad ingrassare le stesse?
Buon senso? mi sa che non lo conosciamo.
__________________
------------------------

ORDINE RITMO ARMONIA
griselda non è connesso  
Vecchio 14-07-2008, 12.05.47   #6
Sole
Conosce ogni vicolo
 
Data registrazione: 31-08-2005
Messaggi: 5,656
Predefinito

Ho sempre pensato che l'ora di religione non fosse l'ora del cattolicesimo per cui sarebbe davvero bello ceh iniziasse ad essere una vera ora dedicata allo studio delle religioni, quante cose ci sarebbero da capire. Le maestre di cui parla Era all'inizio hanno tentato di far questo.. bello. Che poi anche nella recita della natività c'è un bel misto di culture e religioni potevano metterlo in evidenza e ne veniva una cosa fatta carina.

Mi ricordo che alle elementari in classe con noi era una bambina ebrea. Durante la preghiera iniziale prima della lezione lei educatamente e con silenzio si alzava e non pregava ma rispettava la nostra preghiera. Nessuno di noi l'ha sentita diversa per questo, nemmeno mai è stata presa in giro e chiamata dispregiativamente. Giocava con noi e mancava da scuola in cert periodi in cui festeggiava le sue feste comandate. Il problema non si poneva. E' vero che lei era una ed ora sono tanti ma potrebbe ancdare bene anche che ci si alzi ed ognuno in silenzio recita la sua preghiera... ad esempio.
__________________
Se non sarò me stesso chi lo sarà per me? E se non ora, quando?
Sole non è connesso  
Vecchio 14-07-2008, 13.59.38   #7
MaxFuryu
Cittadino/a Stabile
 
L'avatar di MaxFuryu
 
Data registrazione: 03-04-2005
Messaggi: 425
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da griselda Visualizza messaggio
Lo sbaglio secondo me è non dare continuazione alle nostre festività di Tradizione antica, ma allo stesso modo non partecipare alle loro. Credo potrebbe essere uno scambio interessante.
Se uno non partecipa alle "proprie" non vedo perchè debba interessarsi a quelle degli altri, l'interesse è quello che è, poi si arriverebbe ad andare a vedere manifestazioni religiose come se si andasse a vedere il circo, il che non è molto carino. Secondo me è meglio così.
MaxFuryu non è connesso  
Vecchio 14-07-2008, 16.47.35   #8
griselda
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di griselda
 
Data registrazione: 07-01-2006
Messaggi: 8,030
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da MaxFuryu Visualizza messaggio
Se uno non partecipa alle "proprie" non vedo perchè debba interessarsi a quelle degli altri, l'interesse è quello che è, poi si arriverebbe ad andare a vedere manifestazioni religiose come se si andasse a vedere il circo, il che non è molto carino. Secondo me è meglio così.
No non era quello che intendevo ero più vicina al discorso di Sole le preghiere diverse ad esempio se sono piccini, oppure che so noi abbiamo Santa Lucia Babbo Natale Gesù Bambino e non so cosa abbiano gli altri come Tradizioni senza invadare gli altri ma se conviviamo nella stessa scuola materna o elementare conoscere il "diverso" aiuta renderlo meno spaventoso. Chiaramente senza prevaricazione di nessuno ma scambio, come avviene per quello culturale può avvenire come conoscenza dell'altro anche della sua religione.
Questo almeno è quello che credo.
Se poi non partecipa alle proprie si può anche decidere di non frequentare in quel giorno.
Io mi ricordo il precedente Papa quando ha pregato insieme agli altri rispettivi Capi delle varie comunità religiose, quel giorno ho vissuto delle bellissime emozioni. Non lo vedo come un circo ma come conoscenza volontaria da ambo le parti di crescita al di là del limite imposto dal mio e dal tuo che diventerebbe nostro. Dio è Uno solo anche se lo abbiamo descritto in maniera diversa. Che so forse sarebbe un modo per rendersene conto ma la mia è un'utopia.
__________________
------------------------

ORDINE RITMO ARMONIA
griselda non è connesso  
Vecchio 15-07-2008, 19.52.22   #9
Era
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Era
 
Data registrazione: 29-05-2004
Messaggi: 2,671
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Sole Visualizza messaggio
Ho sempre pensato che l'ora di religione non fosse l'ora del cattolicesimo per cui sarebbe davvero bello ceh iniziasse ad essere una vera ora dedicata allo studio delle religioni, quante cose ci sarebbero da capire.
è sempre stata anche una mia opinione...non ora di religione...ma "storia delle religioni" sarebbe davvero utile e istruttivo si...ci arriveremo? in un mondo dove ognuno possiede il vero credo...la vera religione...il vero dio...chissà perchè lo spero possibile ma distante nel tempo...sarà che l' uomoprete di qualsivoglia credo si crede nella verità assoluta?...idee chiare e mente chiusa e sigillata
__________________
Dio mi conceda
la serenità di accettare
le cose che non posso cambiare
il coraggio di cambiare
quelle che posso cambiare
e la saggezza
di distinguere tra le une e le altre
Era non è connesso  
Vecchio 16-07-2008, 23.00.04   #10
Shanti
Partecipa agli eventi
 
L'avatar di Shanti
 
Data registrazione: 19-12-2004
Messaggi: 1,350
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Sole
Ho sempre pensato che l'ora di religione non fosse l'ora del cattolicesimo per cui sarebbe davvero bello ceh iniziasse ad essere una vera ora dedicata allo studio delle religioni, quante cose ci sarebbero da capire.
Citazione:
Originalmente inviato da Era
è sempre stata anche una mia opinione...non ora di religione...ma "storia delle religioni" sarebbe davvero utile e istruttivo si...ci arriveremo?
Penso che si stiano muovendo in quel senso. Non so se adesso lo fanno in tutte le scuole, ma nella media frequentata da mio figlio in effetti le ore di religione comprendono la storia di tutte quante.
Shanti non è connesso  
Vecchio 17-07-2008, 14.55.36   #11
griselda
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di griselda
 
Data registrazione: 07-01-2006
Messaggi: 8,030
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Shanti Visualizza messaggio
Penso che si stiano muovendo in quel senso. Non so se adesso lo fanno in tutte le scuole, ma nella media frequentata da mio figlio in effetti le ore di religione comprendono la storia di tutte quante.
Confermo, ciò che è relativo alla propria religione viene fatta a Catechismo mentre a scuola si studiano le altre.
__________________
------------------------

ORDINE RITMO ARMONIA
griselda non è connesso  
 


Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire nuovi messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare files
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Vai al forum

Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Eppure Sentire (Un Senso Di Te) griselda Testi Canzoni 0 28-02-2007 11.06.14
Se il buon senso fosse contagioso...... Era Gogna 4 14-12-2006 19.03.35


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 03.05.16.




Powered by vBulletin Copyright ©2000 - 2024, Jelsoft Enterprises Ltd.
Questo sito non è, nè può ritenersi assimilabile ad una testata giornalistica, viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale. Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina della l. n. 62 del 2001. Il materiale pubblicato è sotto la responsabilità dei rispettivi autori, tutti i diritti sono di Ermopoli.it che incoraggia la diffusione dei contenuti, purchè siano rispettati i seguenti principi: sia citata la fonte, non sia alterato il contenuto e non siano usati a scopo di lucro. P.iva 02268700271