Ermopoli
L'antica città della conoscenza
  
    
Torna indietro   Ermopoli > Forum > Tempio > Tradizioni Spirituali ed Esoteriche

 
 
Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Vecchio 09-12-2008, 22.00.26   #101
A92
Cittadino/a
 
L'avatar di A92
 
Data registrazione: 15-08-2006
Residenza: trento
Messaggi: 116
Predefinito

ciao

scrivo la mia cretinata del giorno..

Nel momento in cui io nomino una cosa essa si realizza.
Si realizza su diversi piani a seconda di molti fattori, e può, in linea teorica, realizzarsi anche con un punto d'appoggio sul piano materiale. Ma Dio non può essere nominato perche già esistente nel tutto, ed è tutto.
In effetti se vogliamo prendere spunto dagli Egizi (w loro), sospetto che non fossero politeisti come in genere si immagina, ma adorassero un solo Dio, inteso come fonte unica della creazione a cui tutto è riferibile, ed il rispetto per Lui e la Sua superiorità fossero tali da non dare la possibilità su questo piano di nominarlo...


mah...
A92 non è connesso  
Vecchio 09-12-2008, 22.02.14   #102
A92
Cittadino/a
 
L'avatar di A92
 
Data registrazione: 15-08-2006
Residenza: trento
Messaggi: 116
Predefinito

azz scusate

il messaggio di prima era inerente il secondo comandamento. Non ho visto le altre pagine per via che sto online dal cell, che va lentissimo e non riesco ad agiornare in tempo reale le visualizzazioni

scusate -.-''
A92 non è connesso  
Vecchio 10-12-2008, 18.15.34   #103
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,334
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da stella Visualizza messaggio
Così di primo acchito penso che ai tempi in cui furono dati era meglio dividerli in categorie, un comandamento unico sull'amore forse non sarebbe stato capito, come si fa con i bambini quando imparano a memoria l'alfabeto, infatti per memorizzarli ed averli sempre davanti se li appendevano sulle vesti e sugli stipiti delle porte...
Qualcuno nei post sopra ne ha avuto un barlume, dicono tutti la stessa cosa ma in maniera diversa e da diversi punti di vista, seguirne per bene uno, interamente, con la consapevolezza di quello che stiamo cercando di tirare fuori qui, significa "automaticamente" seguirli tutti, ma per qualcuno potrebbe essere più facile avvicinarsi da un lato, per un altro da un'altro lato.
Poi bisogna aggiungere che per quanto abbiano migliaia di anni queste parole, in questa forma, mica sono tanti quelli che li hanno compresi.
Uno non è connesso  
Vecchio 10-12-2008, 18.16.35   #104
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,334
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da A92 Visualizza messaggio
azz scusate

il messaggio di prima era inerente il secondo comandamento. Non ho visto le altre pagine per via che sto online dal cell, che va lentissimo e non riesco ad agiornare in tempo reale le visualizzazioni

scusate -.-''
Quindi a quale comandamento ti stavi riferendo?
Uno non è connesso  
Vecchio 10-12-2008, 23.31.56   #105
A92
Cittadino/a
 
L'avatar di A92
 
Data registrazione: 15-08-2006
Residenza: trento
Messaggi: 116
Predefinito

eh al secondo
scusate, non mi ero accorto che nel frattempo piu e piu post erano stati scritti.
oggi sono dalla casa con l'adsl e va meglio

vedo cose...
A92 non è connesso  
Vecchio 10-12-2008, 23.40.36   #106
A92
Cittadino/a
 
L'avatar di A92
 
Data registrazione: 15-08-2006
Residenza: trento
Messaggi: 116
Predefinito

sera

leggendo un po meglio quest'oggi i comandamenti incollati da Uno la seconda volta, e cioè quelli presi all'Esodo o al Deuteromio, e leggendo commenti e riflessioni fatti un po da ognuno specialmente Uno, mi viene in mente una cosa:

ma stiamo ancora parlando del Dio sole? oppure è saturno quello originale?

forse sono completamente fuori strada, d'altro canto ha nevicato ghgh



saluti
A92 non è connesso  
Vecchio 10-12-2008, 23.44.16   #107
Ray
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di Ray
 
Data registrazione: 10-08-2005
Messaggi: 7,149
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Uno Visualizza messaggio
"non fare nulla perchè un'altro essere venga frammentato e spinto verso la morte,
fai quello che puoi per impedire che un'altro essere venga frammentato e spinto verso la morte"
Detta così non posso far altro che riconoscerla come vera e, come RedW se ho capito la sua reazione, a intristirmi.
Se la seconda parte ancora ancora, la prima credo sia impossibile da mettere in atto. Tutti ne siamo e/o ne siamo stati colpevoli (altro che "non ho mai ammazzato nessuno, su questo a posto sto), dato che tutte le ferite sono mortali.

L'unica possibilità che vedo è un discorso che mi pareva facessi tempo fa non so più dove e che verteva sull'equilibrio... sullo sforzarsi di equilibrare i danni (peccati) che inevitabilmente facciamo.

In effetti siamo nel peccato. Impossibile esserne esenti.
Ray non è connesso  
Vecchio 11-12-2008, 00.44.57   #108
Sole
Conosce ogni vicolo
 
Data registrazione: 31-08-2005
Messaggi: 5,529
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Uno Visualizza messaggio
Torno indietro un momento, per cercare di chiarire questa cosa.
Come detto sopra se prendiamo la parola uccidere nel senso comune cioè togliere terminare una vita fisica dovremmo diventare vegetariani o spingendo ancor più all'estremo la cosa nutrirci di aria o sole o acqua... anzi volendo si potrebbe anche estremizzare ulteriormente.
Se invece prendiamo in considerazione, dall'etimologia, l'uccidere inteso tagliare, incidere etc.. con lo scopo di portare poi alla morte ecco che il principale bersaglio è l'uomo, semplicemente perchè un vegetale non possiamo ucciderlo in questo senso, un animale , di quelli che vivono con noi, sarebbe già possibile seppur difficile.
Quello che volevo dire che l'assassinio non si concretizza solo con la materializzazione dell'uccisione, quei particolari detti "con la morte nel cuore", "Quel dolore mi ha ucciso" etc... stanno ad evidenziarci che la morte del corpo è "solo" l'atto finale ed oggettivamente visibile a tutti, ma ben prima inizia un percorso che per una serie di circostanze porta una persona a trovarsi in un destino. Noi con il nostro comportamento possiamo agevolare le circostanze che agiscono su qualcuno, o possiamo ostacolarle....
Non uccidere in una forma prolissa dovrebbe essere:
"non fare nulla perchè un'altro essere venga frammentato e spinto verso la morte,
fai quello che puoi per impedire che un'altro essere venga frammentato e spinto verso la morte"

Adesso mi è molto più chiaro, la vedevo da troppo più su che comunque è una conseguenza.
Condivido il sentimento di Red e Ray, anche se come hai ampliato il "non uccidere" mi ha emozionato oltre che spaventato.

A fare la differenza tra noi e gli animali è il centro emozionale?
Hai usato un modo di dire: con la morte nel cuore.. il che mi lascia pensare che ad essere frammentato è il sentimento (che poi viene elaborato da tutta una serie di pensieri bassi o alti che siano). Nella morte fisica si ferma il cuore, così noi frammentiamo il cuore che è nella nostra cultura il contenitore dei sentimenti.
La chiave sarebbe quindi nel tener sempre conto dei sentimenti altrui?
__________________
Se non sarò me stesso chi lo sarà per me? E se non ora, quando?
Sole è connesso ora  
Vecchio 09-06-2011, 00.56.19   #109
dafne
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di dafne
 
Data registrazione: 24-09-2007
Messaggi: 3,561
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Uno Visualizza messaggio
Adesso che nel 3D della ballerina http://www.ermopoli.it/portale/showthread.php?p=44559 stiamo iniziando a vedere la sospensione, lo "stacco" della mente possiamo iniziare a capire che bloccando il normale ritmo della vita possiamo attingere a qualcosa che normalmente ci sfugge, la ricapitolazione anche è parte di questo riposo ma non solo.
Infatti la confessione (ricordate? la ricapitolazione in ambito Cattolico, anche se ha perso il senso) generalmente, a parte certe signore che vanno tutti i giorni in chiesa, si concentra nel fine settimana, anzi più esattamente il sabato
Dopo tanto tempo qualcosa comincia a suonare, spero che non siano le sirene della croce rossa.. ..scherzi a parte,si parlava del riposo del sabato..

Ci sono degli esercizi spiritali, di San Ignazio che propongono una sorta di continuo esame di coscienza, anche scritto,mi chiedevo se anche questo può aiutare a prepararsi a certi "stacchi" dove tutto il vissuto rielaborato si trasforma nel nuovo.

Soprattutto, questo discorso non è realtivo a a qualche sabato sparso da dedicare al riposo ma di tutti i sabati.
Può rientrare nel discorso di cicli e costanza?
In pratica mi abituo ad avere ogni settimana un momento preciso di intensa pulizia e di profonda ricapitolazione o comunque rielaborazione.

__________________
dafne non è connesso  
 


Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire nuovi messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare files
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Vai al forum

Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
I dieci comandamenti sitael Esoterismo 36 14-05-2011 22.17.40


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 01.10.36.




Powered by vBulletin Copyright ©2000 - 2021, Jelsoft Enterprises Ltd.
Questo sito non è, nè può ritenersi assimilabile ad una testata giornalistica, viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale. Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina della l. n. 62 del 2001. Il materiale pubblicato è sotto la responsabilità dei rispettivi autori, tutti i diritti sono di Ermopoli.it che incoraggia la diffusione dei contenuti, purchè siano rispettati i seguenti principi: sia citata la fonte, non sia alterato il contenuto e non siano usati a scopo di lucro. P.iva 02268700271