Ermopoli
L'antica città della conoscenza
  
    
Torna indietro   Ermopoli > Forum > Botteghe > Antiquario e Rigattiere

 
 
Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Vecchio 22-02-2009, 13.28.39   #1
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,543
Predefinito Il posto fisso

Siete abbastanza grandi?
Ve lo ricordate?

Scherzi a parte, fino a qualche anno fa (una decina?) posto fisso e stipendio fisso erano due qualità strettamente collegate, tant'è che banche, finanziarie e simili hanno sempre privilegiato chi possedeva il posto* fisso rispetto a chi svolgeva un'attività in proprio.
Queste due qualità erano praticamente sempre associate ai diepndenti
Oggi se si parla ancora di stipendio fisso questo non è più associato ad un posto fisso o meglio... io (ma non solo io, ho sentito diverse persone) affermo che oggi il posto fisso, tranne buona parte dei settori statali che ancora tengono botta, è avere un'attività in proprio.
L'imprenditore, il libero professionista etc.. se non combinano qualcosa di assurdo, se non si mangiano la professionalità stupidamente, nessuno potrà mai licenziarli. Invece lo stipendio fisso continua a rimanere prerogativa del dipendente, che sia l'ultimo degli operai o il primo dei dirigenti.
Eppure nella mentalità della gente ancora vedo la ricerca del posto fisso, la comprendo anche, se apro un mutuo desidererei avere la certezza d poterlo pagare....

Vi siete mai fermati a pensare come siamo arrivati fin qui?
I contadini, da cui tutto parte, che coltivavano la terra per i proprietari, pur in pratica non godendo di nessun diritto, era una cosa praticamente impossibile che perdessero il posto, cosa rara...
Infatti spesso avevano la casa adiacente i terreni (ricordiamoci che i mezzi di trasporto erano quello che erano) e qui era giustificata la dicitura "il posto di lavoro", quindi la loro vita era integrata al lavoro.
Via, via l'industrializzazione ha spostato l'uomo e concentrato il lavoro in zone sempre più piccole e chiuse...
Questo restringere lo spazio di lavoro ha acutizzato problemi e mancanze che nel largo delle campagne erano superabili, quindi iniziarono le prime lotte per i diritti.......
Lo spostamento dalla campagna all'industria però ha stabilito una certezza, la certezza di quanto il singolo uomo poteva produrre e di conseguenza guadagnare, il contadino era soggetto ai voleri della natura quindi la sua entrata ne era conseguente.

---Continua---


*=possedeva e posto, due parole che chiariscono parecchio come venivano considerati questi tipi di lavoro, ma che come visto avevano senso solo nella realtà contadina
Uno non è connesso  
Vecchio 17-06-2009, 12.08.12   #2
RedWitch
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di RedWitch
 
Data registrazione: 20-12-2004
Messaggi: 3,465
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Uno Visualizza messaggio
Siete abbastanza grandi?
Ve lo ricordate?
A me viene in mente il mitico ragionier Fantozzi (e il suo datore di lavoro che lo tratta sempre male ma che non lo licenzia mai..)

Citazione:
Scherzi a parte, fino a qualche anno fa (una decina?) posto fisso e stipendio fisso erano due qualità strettamente collegate, tant'è che banche, finanziarie e simili hanno sempre privilegiato chi possedeva il posto* fisso rispetto a chi svolgeva un'attività in proprio.
Queste due qualità erano praticamente sempre associate ai diepndenti
Oggi se si parla ancora di stipendio fisso questo non è più associato ad un posto fisso o meglio... io (ma non solo io, ho sentito diverse persone) affermo che oggi il posto fisso, tranne buona parte dei settori statali che ancora tengono botta, è avere un'attività in proprio.
L'imprenditore, il libero professionista etc.. se non combinano qualcosa di assurdo, se non si mangiano la professionalità stupidamente, nessuno potrà mai licenziarli. Invece lo stipendio fisso continua a rimanere prerogativa del dipendente, che sia l'ultimo degli operai o il primo dei dirigenti.
Eppure nella mentalità della gente ancora vedo la ricerca del posto fisso, la comprendo anche, se apro un mutuo desidererei avere la certezza d poterlo pagare....
E' vero nella mentalità della gente c'è ancora questa ricerca del famoso (quanto ormai fantasma..) posto fisso e credo che in parte dipenda sempre dalla certezza dello stipendio fisso anche lui.. a fine mese si sa di disporre di quella somma e di poter pagare determinate cose, in questo senso a me non viene semplicissimo vedere il lavoro indipendente come "posto fisso".. una domanda pero' mi viene.. il discorso del posto fisso/possesso puo' andare a braccetto con quanto ci identifichiamo nel lavoro che svolgiamo? Un professionista, che sia il meccanico, il dottore, il fruttivendolo, per tutta la vita sarà Gino il meccanico, Pino il dottore etc, e difficilmente ad un certo punto della sua vita cambierà radicalmente professione, mentre un dipendente, se 20 anni fa "nasceva e moriva" nella stessa azienda con determinate mansioni, oggi deve per forza sapersi reinventare e all'occorrenza cambiare proprio genere di lavoro..

Citazione:
Vi siete mai fermati a pensare come siamo arrivati fin qui?
I contadini, da cui tutto parte, che coltivavano la terra per i proprietari, pur in pratica non godendo di nessun diritto, era una cosa praticamente impossibile che perdessero il posto, cosa rara...
Infatti spesso avevano la casa adiacente i terreni (ricordiamoci che i mezzi di trasporto erano quello che erano) e qui era giustificata la dicitura "il posto di lavoro", quindi la loro vita era integrata al lavoro.
Via, via l'industrializzazione ha spostato l'uomo e concentrato il lavoro in zone sempre più piccole e chiuse...
Questo restringere lo spazio di lavoro ha acutizzato problemi e mancanze che nel largo delle campagne erano superabili, quindi iniziarono le prime lotte per i diritti.......
Lo spostamento dalla campagna all'industria però ha stabilito una certezza, la certezza di quanto il singolo uomo poteva produrre e di conseguenza guadagnare, il contadino era soggetto ai voleri della natura quindi la sua entrata ne era conseguente.

---Continua---


*=possedeva e posto, due parole che chiariscono parecchio come venivano considerati questi tipi di lavoro, ma che come visto avevano senso solo nella realtà contadina
E' interessante, non immaginavo che il posto fisso derivasse dal lavoro contadino. Quando potrai... leggerei volentieri il resto

RedWitch è connesso ora  
 


Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire nuovi messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare files
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Vai al forum

Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Scoprire il proprio posto nell'Universo Uno Esoterismo 23 04-09-2011 21.35.02
Il primo posto gibbi Esperienze 4 11-09-2008 23.18.08
Scoprire il proprio posto nell'Universo (parte seconda) Uno Esoterismo 1 06-12-2006 11.43.40
Il posto che cercavo Marib Libri 0 23-10-2005 01.05.05


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 19.49.28.




Powered by vBulletin Copyright ©2000 - 2022, Jelsoft Enterprises Ltd.
Questo sito non è, nè può ritenersi assimilabile ad una testata giornalistica, viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale. Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina della l. n. 62 del 2001. Il materiale pubblicato è sotto la responsabilità dei rispettivi autori, tutti i diritti sono di Ermopoli.it che incoraggia la diffusione dei contenuti, purchè siano rispettati i seguenti principi: sia citata la fonte, non sia alterato il contenuto e non siano usati a scopo di lucro. P.iva 02268700271